Più biodiversità, più benessere per tutti

Editoriale di Franziska Vivica Schwarz, vicedirettrice dell'UFAM

Franziska Schwarz
Franziska Schwarz, vicedirettrice dell'UFAM

Gli svizzeri apprezzano i paesaggi variegati e la bellezza della natura. In un’indagine demoscopica condotta nel Canton San Gallo gli intervistati hanno messo la natura e il paesaggio nettamente in testa alla classifica dei fattori strategici che determinano la qualità di vita di un luogo. Prati ricoperti di fiori colorati, il mormorio dei ruscelli e alberi da frutto fioriti suscitano forti emozioni positive e danno un senso di appartenenza a un luogo.

Una ricca varietà biologica non procura però solo identità, svago o piacere estetico. Ecosistemi agrari, idrici e forestali intatti forniscono alimenti sani e diversificati, medicinali, acqua potabile e aria pulita (cfr. ambiente 2/2010). I boschi di montagna proteggono da smottamenti e valanghe. Le zone umide e i suoli integri assorbono l’eccesso di precipitazioni. E gli ambienti ancora prossimi allo stato naturale esercitano una sorta di attrazione magica sui turisti.

La biodiversità è un fattore che contribuisce in modo considerevole al nostro benessere. Eppure, malgrado diversi sforzi e successi parziali, non si è ancora riusciti ad arrestare la perdita di specie, di ambienti vitali e di varietà genetica da tempo in atto in Svizzera. Numerose specie di piante e di animali un tempo frequenti sopravvivono solo in popolazioni residue. E gli studiosi avvertono: un’ulteriore drastica scomparsa della biodiversità e molti servizi ecosistemici non saranno più garantiti!

La Strategia Biodiversità Svizzera, adottata nell’aprile 2012 dal Consiglio federale, segna la svolta per invertire questa tendenza. Entro la metà del 2014 la Confederazione elaborerà un piano d’azione che concretizzerà gli obiettivi della Strategia. I lavori coinvolgono tutti i partner interessati: Cantoni, Comuni e Città, mondo politico, economico e scientifico, gruppi di interesse e organizzazioni non governative. Il catalogo delle misure sarà presentato solo fra un anno, ma molte persone lavorano già nello spirito della Strategia. Questo numero di ambiente illustra una selezione di progetti esemplari.

Le premesse per una conservazione a lungo termine della biodiversità non sono mai state così buone come adesso. Non lasciamoci sfuggire quest’opportunità!

Franziska Vivica Schwarz, vicedirettrice dell’UFAM

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 22.05.2013

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/biodiversita/dossier/conservare-biodiversita-webzine-ambiente/piu-biodiversita--piu-benessere-per-tutti.html