Grandi predatori

Il ritorno in Svizzera dei grandi predatori costituisce una sfida. Per far fronte alla presenza della lince, del lupo e dell’orso bruno, l’UFAM ha elaborato in collaborazione con gli attori interessati delle strategie di gestione, che tengono conto dei conflitti con l’uomo, illustrano possibili soluzioni e regolano l’indennizzo dei danni.

La lince, il lupo e l'orso bruno sono specie indigene protette.

La presenza dei grandi predatori può causare conflitti, quando predano animali domestici o causano perdite nell'ambito delle regalie di caccia. L'UFAM ha pertanto elaborato delle strategie di gestione delle tre specie di grandi predatori, le quali definiscono i principi concernenti:

  • la protezione,
  • la cattura,
  • l'abbattimento,
  • l'accertamento dei danni,
  • la prevenzione dei danni,
  • l'indennizzo di misure di protezione delle greggi.

Dette strategie possono contribuire ad attenuare i conflitti e, al contempo, garantire la protezione di tali specie aumentandone l'accettazione da parte della popolazione.

Le condizioni per l'abbattimento di lupi che causano gravi danni o si mostrano poco timorosi nei confronti dell'uomo sono regolamentate in modo dettagliato nell'ordinanza sulla caccia (OCP). Tutte le altre disposizioni sono elencate nella Strategia Lupo Svizzera del 2016 come pure nei relativi allegati, che verranno periodicamente adattati alle situazioni attuali.

Protezione delle greggi

La protezione delle greggi ha un ruolo centrale nell'attuazione delle strategie Lince, Lupo e Orso. La Confederazione promuove e coordina le misure dei Cantoni volte a prevenire i danni causati dalla selvaggina, segnatamente quelli causati dai grandi predatori agli animali da reddito.

Lupo

Singoli individui giungono continuamente nel nostro Paese; nel 2012 si è formato il primo branco. La Svizzera non pratica una politica attiva di promozione del lupo. Con la Strategia Lupo Svizzera, l’UFAM vuole contenere al minimo i problemi che possono scaturire dalla loro presenza.

Orso

Orso bruno

Dal 2005 degli orsi bruni provenienti dal vicino Parco nazionale Adamello Brenta (Trentino) migrano periodicamente in Svizzera. La Confederazione ha elaborato una strategia per la gestione dell'orso in Svizzera e risarcisce parte dei danni causati da questa specie.

Lince

La specie è stata reintrodotta in Svizzera a partire dal 1971. La Strategia Lince Svizzera elaborata dall’UFAM propone misure che rendono possibile la convivenza della lince con gli animali da reddito.

Monitoraggio

Il monitoraggio delle popolazioni di grandi predatori è stato affidato all'associazione KORA, il centro di competenza per grandi predatori.

Collaborazione internazionale

I grandi predatori hanno un ampio areale e migrano periodicamente oltreconfine. La collaborazione internazionale è pertanto molto importante. Gli addetti alla ricerca e i collaboratori delle amministrazioni di tutti i Paesi alpini intrattengono contatti e scambi periodici.

Ulteriori informazioni

Link

Contatto
Ultima modifica 19.01.2016

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/biodiversita/info-specialisti/misure-per-conservare-e-promuovere-la-biodiversita/salvaguardia-e-promozione-delle-specie/grandi-predatori.html