Castoro

In Svizzera il castoro è scomparso all’inizio del XIX secolo. Negli anni Cinquanta è stato reintrodotto e attualmente il nostro Paese ne ospita circa 2800 esemplari. L’UFAM ha elaborato una strategia volta a regolamentare la gestione di questa specie.

Castoro

Duecento anni fa, la caccia intensiva promossa in Svizzera ha condotto all'estinzione della specie. A metà del XX secolo, il roditore è stato reintrodotto e dal 1962 è annoverato fra le specie protette. Da allora si è ampiamente diffuso e oggi ha colonizzato i principali fiumi e laghi dell'Altipiano. Lo spazio vitale ideale del castoro sono i corsi d'acqua lenti e gli specchi d'acqua stagnanti, con sponde che si prestano a essere scavate, situati al di sotto dei 700 metri s.l.m. Poiché il castoro non ha ancora colonizzato tutti gli spazi vitali a lui idonei, c'è da attendersi una sua ulteriore diffusione nei prossimi decenni.

Le attività del castoro possono provocare danni alla selvicoltura e all'agricoltura. Seppur poco significativi a livello di economia nazionale, questi danni possono tuttavia risultare rilevanti per singoli gestori. Danni più importanti possono interessare gli impianti infrastrutturali costruiti nello spazio riservato alle acque, quali strade agricole lungo le rive, percorsi pedonali e sentieri od opere di protezione contro le piene..

Strategia Castoro

In collaborazione con i Cantoni e i gruppi di interesse coinvolti, l'UFAM ha elaborato una Strategia Castoro, un aiuto all'esecuzione finalizzato a regolamentare la gestione del castoro e a fare in modo che in Svizzera possa installarsi una popolazione in grado di sopravvivere a lungo termine. La Strategia illustra gli effetti positivi delle attività del castoro sulla biodiversità all'interno e lungo le sponde di corsi e specchi d'acqua come pure i possibili conflitti che possono venirsi a creare a causa della sua presenza. La strategia stabilisce criteri uniformi per l'attuazione di misure di prevenzione e per il risarcimento dei danni causati dai castori. Inoltre definisce i criteri per le misure relative alle dighe e alle tane dei castori come pure alle popolazioni di questa specie.

Strategia Castoro Svizzera

Aiuto all’esecuzione dell’UFAM sulla gestione del castoro in Svizzera. 2016

Vivere con il castoro (Riassunto)

Censimento 2008. La gestione del castoro in Svizzera: prospettive. 2010

Castoro e rivitalizzazioni 

Nel mondo animale, il castoro è uno dei principali «architetti» del paesaggio: costruisce dighe influenzando, su grandi superfici e nel lungo periodo, la vegetazione e il regime idrico.

Le attività del castoro nelle acque e lungo le sponde promuovono la diversità strutturale e la dinamica naturale e, quindi, la biodiversità, di cui beneficiano numerose specie animali e vegetali.

Biber als Partner bei Gewässerrevitalisierungen

Cover Biber als Partner bei Gewässerrevitalisierungen

Anleitung für die Praxis. 2014

Ulteriori informazioni

Documenti

Rechtsfragen zum Biber (PDF, 752 kB, 05.03.2015)Rechtsgutachten von Dr. iur. Michael Bütler im Auftrag des BAFU

Diritto

Contatto
Ultima modifica 05.09.2016

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/biodiversita/info-specialisti/misure-per-conservare-e-promuovere-la-biodiversita/salvaguardia-e-promozione-delle-specie/la-regolazione-delle-popolazioni-e-salute-della-fauna-selvatica/castoro.html