Strategia e piano d’azione Biodiversità Svizzera

Il 6 settembre 2017, il Consiglio federale ha approvato il piano d’azione della Strategia Biodiversità Svizzera.

Le misure del piano d’azione

  • promuovono la biodiversità in maniera diretta (realizzazione di un’infrastruttura ecologica, conservazione delle specie)
  • creano dei ponti tra la Confederazione e altri settori politici nell’ambito della biodiversità (p.es. agricoltura, pianificazione territoriale, trasporti, sviluppo economico)
  • sensibilizzano le istanze decisionali e i cittadini sull’importanza della biodiversità come base di vita.

Il piano d’azione Biodiversità concretizza in tal modo gli obiettivi della Strategia Biodiversità Svizzera.

Da Rio de Janeiro al piano d’azione sulla Biodiversità

In occasione del Vertice della Terra tenutosi a Rio de Janeiro nel 1992 la Svizzera ha firmato, unitamente a numerosi altri Paesi, la Convenzione sulla diversità biologica. I 193 Paesi membri (stato: maggio 2017) si sono nel frattempo impegnati a garantire la salvaguardia degli ecosistemi, dei loro servizi, delle specie e della varietà genetica. Questi obiettivi sono necessari al fine di soddisfare le esigenze delle generazioni presenti e future. La Convenzione implica l’elaborazione di strategie nazionali per salvaguardare la biodiversità. In occasione della decima Conferenza delle Parti (COP 10, Aichi-Nagoya, Giappone) tenutasi nell’ottobre 2010 è stato adottato il piano strategico 2011-2020 per la biodiversità. Il documento contiene fra l’altro alcuni obiettivi strategici, i cosiddetti obiettivi di Aichi, che i singoli Paesi possono utilizzare nel quadro di un’attuazione efficiente e coerente della Convenzione.

L’infografica seguente illustra le tappe fondamentali che hanno portato alla Strategia Biodiversità Svizzera (SBS) e al relativo piano d’azione.

Si possono cliccare le pietre miliari individualmente e accedere ai links per ulteriori informazioni.

Timeline Aktionsplan Biodiversität

Approvazione del piano d’azione

Nella sua seduta del 6 settembre 2017, il Consiglio federale approva il piano d’azione relativo alla Strategia Biodiversità Svizzera. Il catalogo di misure e di progetti pilota inclusi nel piano d’azione consente di salvaguardare e promuovere le specie e i loro habitat. La Confederazione parteciperà all’attuazione della prima tappa del piano d’azione (2017-2023) con un importo annuo fino a 80 milioni di franchi.

Comunicato stampa: Salvaguardia e promozione della biodiversità - il Consiglio federale adotta il piano d’azione (07.09.2017)

Conferenza delle Parti (COP) - dicembre 2016

Una delegazione svizzera presiedutada Marc Chardonnens, direttore dell’UFAM, partecipa alla COP 13 tenutasi a Cancún in Messico. Uno dei temi è l’integrazione della biodiversità in altri settori economici, in particolare l’agricoltura, la pesca, l’economia forestale e il turismo.

UN Biodiversity Conference

Piano d’azione - maggio 2016

Il 18 maggio 2016 il Consiglio federale decide un investimento supplementare di 55 milioni di franchi per la salvaguardia della diversità biologica in Svizzera. I fondi dovranno essere utilizzati nel periodo 2017-2020 per misure immediate (misure urgenti di risanamento e valorizzazione di biotopi d’importanza nazionale e biodiversità forestale).

Comunicati stampa di 18.05.2016

Conferenza dell’ONU - settembre 2015

Per la prima volta nella sua storia, la comunità internazionale fissa nel quadro dell’Agenda 2030 degli obiettivi globali per lo sviluppo sostenibile. I cosiddetti obiettivi per lo sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDG) sono adottati il 25 settembre 2015 dall’Assemblea generale delle Nazioni unite. 11 dei 17 obiettivi interessano direttamente o indirettamente l’ambiente. Gli SDG sono presi in considerazione anche nel piano d’azione Biodiversità.

Agenda2030 (EDA): Post-2015 Verhandlungen - Die entscheidende letzte Runde

Piano d’azione - 2015-2016

Le misure proposte sono realizzate e integrate in base alle osservazioni dei Cantoni, delle divisioni specializzate dell’UFAM e di altri Uffici federali. Le misure sono elaborate in modo da consentire il raggiungimento dei 10 obiettivi della Strategia Biodiversità Svizzera.

Piano d’azione - aprile-luglio 2015

La consultazione preliminare dei Cantoni in merito al piano d’azione mostra che la maggior parte ha riconosciuto la necessità di un piano d’azione per la salvaguardia e la promozione della biodiversità e condividono in larga misura il suo orientamento.

Consultazione preliminare Misure del Piano d’azione Strategia Biodiversità Svizzera (PDF)

Piano d’azione – febbraio 2015

Il 18 febbraio 2015 il Consiglio federale prende conoscenza dell’orientamento, della tabella di marcia e del fabbisogno finanziario della Confederazione per l’attuazione della Strategia Biodiversità Svizzera. Decide inoltre di sentire la posizione e la valutazione dei Cantoni sulle misure che li concernono direttamente.

Comunicati stampa: Strategia Biodiversità Svizzera: il Consiglio federale consulta i Cantoni sull’attuazione (18.02.2015)

Piano d’azione - 2012-2014

Circa 650 esperti provenienti da amministrazione (Confederazione, Cantoni e Comuni), politica, economia, scienza, comunità di interessi e ONG partecipano all’elaborazione delle misure del piano d’azione.

Partizipativer Prozess zur Erarbeitung des Aktionsplans Strategie Biodiversität Schweiz: Zusammenfassende Berichterstattung (PDF)

Strategia Biodiversità Svizzera e piano d’azione – aprile 2012

Nella primavera 2012 il Consiglio federale approva la Strategia Biodiversità Svizzera. Al contempo, incarica il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) di elaborare entro due anni un piano d’azione sulla Biodiversità. Il piano dovrà essere elaborato in collaborazione con tutti gli uffici federali interessati nei diversi dipartimenti e coinvolgendo attori esterni all’Amministrazione federale.

Strategia Biodiversità Svizzera (PDF)

Conferenza delle Parti (COP) - ottobre 2010

In occasione della decima Conferenza delle Parti tenutasi nell’ottobre 2010 ad Aichi-Nagoya in Giappone, i Paesi firmatari della CBD adottano il Piano strategico per la biodiversità 2011-2020 comprendente cinque obiettivi strategici per un totale di 20 obiettivi centrali, i cosiddetti «obiettivi di Aichi».

Schweizer Informationssystem Biodiversität (SIB): Der Strategische Plan 2011 – 2020 und die Aichi Ziele

Decennio delle Nazioni unite per la biodiversità 2011-2020

In considerazione dell’impellente necessità di intervento, le Nazioni unite hanno designato il periodo 2011-2020 il Decennio delle Nazioni unite per la biodiversità.

Strategia Biodiversità Svizzera - luglio 2009

Il 1° luglio 2009 il Consiglio federale incarica il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) di elaborare una Strategia Biodiversità Svizzera. I punti salienti della strategia sono: la biodiversità è ricca di specie e reattiva ai mutamenti, la biodiversità e i suoi servizi ecosistemici devono essere salvaguardati sul lungo termine.

Strategia Biodiversità Svizzera - settembre 2008

In seguito ad una richiesta della consigliera nazionale Adèle Thorens e ad un postulato del consigliere nazionale Kurt Fluri, il Parlamento integra l’elaborazione della Strategia Biodiversità Svizzera nel programma di legislatura 2007-2011.

Il Parlamento svizzera: Elaborazione della strategia svizzera in materia di biodiversità (Interpellanza 08.3505)

Strategia Biodiversità Svizzera - maggio 2007

Nel suo Rapporto sull’ambiente 2007, l’OCSE raccomanda alla Svizzera di elaborare con urgenza una strategia di salvaguardia della diversità biologica.

Strategia Biodiversità Svizzera – dicembre 2004

Kurt Fluri deposita un postulato in cui chiede l’elaborazione di una strategia per la biodiversità. Il Parlamento non entrerà mai in materia.

Conferenza delle Nazioni unite – giugno 1992

La Convenzione sulla diversità biologica, firmata in occasione del Vertice della Terra tenutosi a Rio de Janeiro nel 1992, è il primo accordo internazionale che tratta in modo globale, integrale e sostenibile la protezione della diversità biologica (protezione delle specie, protezione degli ecosistemi e protezione delle risorse genetiche). Le Parti sono fra l’altro tenute a elaborare strategie nazionali di salvaguardia della diversità biologica.

Schweizer Informationssystem Biodiversität (SIB): Die Konvention über die biologische Vielfalt (CBD)

Newsletter piano d’azione Biodiversità
Nr. 8, 22. Dicembre 2016

leggere

Newsletter piano d’azione Biodiversità
Nr. 7, 29. Aprile 2016

leggere

Newsletter piano d’azione Biodiversità
Nr. 6, 18. Febbraio 2015

leggere

Newsletter piano d’azione Biodiversità
Nr. 5, 16. Luglio 2014

leggere

Newsletter piano d’azione Biodiversità
Nr. 4, 10. Gennaio 2014

leggere

Newsletter piano d’azione Biodiversità
Nr. 3, 4. Ottobre 2013

leggere

Newsletter piano d’azione Biodiversità
Nr. 2, 11. Luglio 2013

leggere

Newsletter piano d’azione Biodiversità
Nr. 1, 16. Aprile 2013

leggere

 

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 31.10.2017

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/biodiversita/info-specialisti/misure-per-conservare-e-promuovere-la-biodiversita/strategia-e-piano-dazione-biodiversita.html