Paesi ospitanti per progetti all’estero

La Svizzera intende concludere accordi bilaterali con Paesi ospitanti interessati, aprendo così la strada ai privati per la realizzazione di progetti concreti all'estero. Nell'autunno del 2020 sono stati siglati i primi accordi, con il Perù e il Ghana.

La Svizzera è alla ricerca di potenziali Paesi partner interessati a trasferire riduzioni delle emissioni secondo l'articolo 6.2 dell'Accordo di Parigi. Gli accordi con questi Paesi costituiscono il quadro giuridico per i contratti commerciali tra venditori e acquirenti di riduzioni delle emissioni.

Il 20 ottobre 2020 è stato concluso un accordo con il Perù, il primo del suo genere al mondo. Disciplina la prevenzione del doppio conteggio e il trasferimento di prestazioni di riduzione. Inoltre, stabilisce criteri che assicurano che i progetti non danneggino l'ambiente, promuovano lo sviluppo sostenibile e rispettino i diritti umani.

Il 23 novembre 2020 la Svizzera ha concluso un altro accordo del genere con il Ghana che consente al nostro Paese di compensare emissioni attraverso progetti all'estero. Due ulteriori accordi con il Senegal e Vanuatu sono seguiti nel luglio 2021.

I Paesi interessati o le parti interessate possono contattare l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) all'indirizzo: swissflex@bafu.admin.ch. La Fondazione per la protezione del clima e la compensazione di CO2 KliK è responsabile del finanziamento di progetti concreti.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 19.07.2021

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/clima/info-specialisti/misure-riduzione/compensazione/estero/paesi-ospitanti.html