Ridistribuzione della tassa sul CO2

Circa due terzi dei proventi della tassa sul CO2 sono ridistribuiti alla popolazione e all’economia attraverso gli assicuratori malattie e le casse di compensazione AVS.

La tassa sul CO2 è una tassa d'incentivazione introdotta nel 2008, finalizzata a promuovere l'uso parsimonioso dei combustibili fossili. Dal 2018, l'aliquota della tassa ammonta a 96 franchi per tonnellata di CO2 e genera proventi annui pari a circa 1,2 miliardi di franchi.

Un terzo delle entrate (al massimo 450 milioni di franchi) confluisce nel Programma Edifici, con cui Confederazione e Cantoni promuovono i risanamenti energetici. Altri 25 milioni di franchi vengono investiti nel fondo per le tecnologie.

Ogni anno possono essere ridistribuiti circa due terzi dei proventi della tassa. La Confederazione distribuisce il denaro alla popolazione e all'economia in base ai proventi ricavati.

I proventi della tassa sul CO2 vengono distribuiti nello stesso anno in cui sono riscossi. Dal momento che le entrate effettive possono essere accertate soltanto alla fine dell'anno, la ridistribuzione si basa su una stima. La differenza tra il prodotto annuo stimato e quello effettivo è compensata due anni dopo la riscossione.

Ridistribuzione alla popolazione

I proventi della tassa sul CO2 pagata dalla popolazione sono ridistribuiti equamente a tutte le persone residenti in Svizzera. Ogni persona riceve dunque lo stesso importo indipendentemente dal proprio consumo.

La ridistribuzione avviene attraverso gli assicuratori malattie. Dal momento che l'assicurazione di base è obbligatoria per tutti, gli assicuratori malattie dispongono dell'elenco aggiornato degli indirizzi degli abitanti della Svizzera. Questo sistema permette di contenere i costi di esecuzione e ha già dato buoni risultati durante la ridistribuzione di tasse di incentivazione già esistenti, fra cui la tassa d'incentivazione sui composti organici volatili (COV).

Gli assicuratori malattie notificano l'importo della ridistribuzione a tutti gli assicurati quando comunicano loro i nuovi premi per l'anno successivo. Detto importo viene detratto dai premi esigibili della cassa malati

Perché riceverete 76.80 franchi (PDF, 129 kB, 24.08.2018)Scheda informativa sulla rimborso delle tasse ambientali 2019

Ridistribuzione alle imprese

I proventi della tassa sul CO2 versata dalle imprese sono ridistribuiti a tutti i datori di lavoro in misura proporzionale alla massa salariale dichiarata alle rispettive casse di compensazione AVS.

Su incarico dall’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM), le casse di compensazione AVS ridistribuiscono gli importi dovuti sotto forma di deduzione o di versamento.

Dal 2018 la ridistribuzione è effettuata in generale nel mese di settembre, mentre prima avveniva a giugno. Ciò è dovuto al fatto che dal 1° gennaio 2018 i fondi non utilizzati del Programma Edifici sono ridistribuiti alla popolazione e alle imprese. Poiché l’importo di questi fondi supplementari è noto solo a metà anno, la ridistribuzione è stata posticipata di tre mesi.   

Ulteriori informazioni

Documenti

Scheda populazione

Perché riceverete 88.80 franchi (PDF, 74 kB, 09.08.2017)Scheda informativa sulla rimborso delle tasse ambientali 2018

Scheda economia

Diritto

Contatto
Ultima modifica 28.09.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/clima/info-specialisti/politica-climatica/tassa-sul-co2/ridistribuzione-della-tassa-sul-co2.html