3a newsletter, Programma pilota adattamento ai cambiamenti climatici, 12 agosto 2015

1. Efficacia e comunicazione per un'attuazione riuscita dei progetti

Al workshop organizzato l'8 maggio scorso a Ittigen più di una ventina di rappresentanti di progetti promossi nell'ambito del programma pilota hanno discusso sull'importanza di una comunicazione efficace e dell'orientamento coerente agli obiettivi e agli effetti attesi. Dopo le presentazioni dei relatori, i partecipanti hanno lavorato in gruppi per elaborare modelli di efficacia da applicare ai singoli progetti. Questi modelli sono un ausilio per pianificare e ottimizzare l'attuazione. Su tale base, nella seconda parte del workshop i partecipanti hanno individuato le sfide principali a livello di comunicazione e hanno sviluppato misure per farvi fronte.

Informazioni sul workshop «Efficacia e comunicazione» nel numero attuale del bollettino ProClim- Flash.

Nelle pubblicazioni riguardanti i progetti «C3-Alps» e «CcTalK!» e il programma «KLIMZUG» sono riportati consigli su come organizzare il lavoro di informazione e persuasione sul tema dell'adattamento ai cambiamenti climatici.

2. Come le autorità possono limitare i rischi sanitari delle ondate di caldo?

Il 20 maggio 2015, presso l'Ufficio federale della sanità pubblica a Berna, si è tenuto il workshop «Wie können Behörden gesundheitliche Risiken von Hitzewellen minimieren?». I partecipanti sono giunti alla conclusione che le misure più importanti ed efficaci per ridurre i rischi delle ondate di caldo sono due: informare i gruppi di popolazione a rischio attraverso i mass media e i servizi d'allerta da un lato e formare in modo mirato e informare per tempo il personale medico e i caregiver dall'altro. La seconda newsletter del progetto pilota «Incidenza dei periodi di caldo intenso sulla mortalità e possibili misure di adattamento» riporta informazioni esaustive sull'evento e sui risultati.

3. Convegno di metà periodo in programma, 15 settembre 2015 Berna

A inizio 2014 sono stati avviati 31 progetti nell'ambito del programma pilota Adattamento ai cambiamenti climatici. I progetti permettono di raccogliere ed elaborare conoscenze e soluzioni affinché Cantoni, regioni, comuni e città possano ridurre i rischi climatici e sfruttare le opportunità. Alcuni progetti si trovano in una fase avanzata, altri sono praticamente conclusi. Il convegno di metà periodo organizzato il 15 settembre 2015 a Berna traccerà un bilancio intermedio del programma. Offrirà ai partecipanti un'ulteriore occasione di scambio e di incontro e fornirà utili spunti per attuare e concludere con successo i progetti.

4. Articolo della rivista Beobachter sui progetti pilota

Nelle scorse settimane vari media hanno parlato del programma pilota Adattamento ai cambiamenti climatici e dei progetti realizzati o in corso. La rivista Beobachter ha consacrato l'articolo principale del numero di fine giugno ai cambiamenti climatici dando la parola ai responsabili di progetto.

5. Adattamento ai cambiamenti climatici: documento di supporto per i Cantoni

Che importanza ha la strategia del Consiglio federale di adattamento ai cambiamenti climatici per i Cantoni? Cosa devono e possono fare i Cantoni? Questi sono solo alcuni degli aspetti tematizzati nel documento di supporto elaborato dall' Ufficio federale dell'ambiente UFAM in collaborazione con i Cantoni e destinato agli specialisti che si occupano di adattamento ai cambiamenti climatici a livello cantonale. Il documento presenta i metodi per identificare i cambiamenti climatici, le opportunità, i rischi e i campi di intervento e illustra strumenti e applicazioni concrete per pianificare e attuare strategie e misure in questo campo.

6. Simposio sull'adattamento ai cambiamenti climatici, 20 novembre 2015

Il 20 novembre prossimo a Berna si terrà il 7° simposio sull'adattamento ai cambiamenti climatici dedicato al tema «Scenari climatici: dalla ricerca all'applicazione». Durante l'evento verranno presentati progetti e esperienze. Nel pomeriggio sono previsti tre workshop sui temi acqua, suolo e società, che offriranno l'occasione di discutere sui bisogni da considerare per la nuova generazione di scenari climatici. I risultati permetteranno di raccogliere ed approntare dati in modo da poterli utilizzare nella pratica. L'evento, organizzato da ProClim in collaborazione con MeteoSvizzera e l'Ufficio federale dell'ambiente UFAM, è destinato agli specialisti della ricerca e dell'amministrazione e agli addetti ai lavori.

Contatto
Ultima modifica 12.08.2015

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/clima/newsletter/newsletter-programma-pilota-adattamento-ai-cambiamenti-climatici/3a-newsletter--programma-pilota-adattamento-ai-cambiamenti-clima.html