Il mandato politico per un’Economia verde

Per attuare con successo la transizione verso un’Economia verde, occorrono condizioni quadro innovative, come pure un impegno forte su base volontaria da parte dell’economia, della scienza e della società. Sono proprio questi gli obiettivi delle misure per un’Economia verde.


Reporting e ulteriore sviluppo dal 2016 al 2019

Il rapporto «Grüne Wirtschaft - Massnahmen des Bundes für eine ressourcenschonende, zukunftsfähige Schweiz», approvato dal Consiglio federale il 20 aprile 2016, stila un bilancio dell'attuazione del piano d'azione Economia verde 2013 e illustra l'ulteriore sviluppo dell'economia verde secondo a basi legali esistenti. Le misure concretizzano le strategie di ordine superiore dell'ONU in materia di obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDG) e la strategia del Consiglio federale per uno sviluppo sostenibile. L'accento è posto sull'impegno volontario degli attori coinvolti.

Bericht an den Bundesrat: Grüne Wirtschaft (PDF, 908 kB, 20.04.2016)Massnahmen des Bundes für eine ressourcenschonende, zukunftsfähige Schweiz

Per il reporting 2016, le misure sono riassunte in tre settori e ripartite in nove ambiti chiave:

  • consumo e produzione;
  • rifiuti e materie prime;
  • strumenti trasversali.

Gran parte delle misure in corso sarà mantenuta o sviluppata ulteriormente, mentre singole misure sono già concluse. Altre misure sono state aggiunte. La Confederazione compirà sforzi supplementari negli ambiti degli acquisti pubblici sostenibili, della riduzione dei rifiuti, del mercato finanziario sostenibile e della formazione professionale superiore.

Il DATEC (UFAM) ha il compito di stilare ogni quattro anni un rapporto sullo stato di attuazione delle misure, sui progressi ottenuti e sull'ulteriore sviluppo. Il prossimo rapporto è previsto per fine 2019.


Revisione della LPAmb quale controprogetto indiretto all'iniziativa per un'economia verde

L'iniziativa popolare «Per un'economia sostenibile ed efficiente in materia di gestione delle risorse (economia verde)» è stata depositata nel settembre 2012. Il Consiglio federale condivideva l'avviso secondo il quale è fondamentale ridurre l'impronta ecologica globale a una quantità sopportabile. In questo senso, l'iniziativa va nella giusta direzione. Tuttavia, l'obiettivo fissato nella disposizione transitoria, ovvero la riduzione a un pianeta Terra entro il 2050, sembra al momento irrealizzabile.

Il Consiglio federale ha pertanto raccomandato all'Assemblea federale di respingere questa iniziativa e, nel febbraio 2014, ha trasmesso un messaggio sulla revisione della legge sulla protezione dell'ambiente. L'obiettivo di questa revisione è aggiornare la legislazione, in modo da ridurre la pressione sull'ambiente a un livello rispettoso della natura mediante misure economicamente sostenibili. Con tale progetto il Consiglio federale intende promuovere consumi più rispettosi, recuperare materiali e sostanze preziosi e rafforzare l'informazione concernente la salvaguardia e l'uso efficiente delle risorse. Il progetto è stato appoggiato quasi all'unanimità dai Cantoni. Ciononostante, a fine 2015 il Parlamento ha respinto con una maggioranza risicata la revisione della legge sulla protezione dell'ambiente. Pur non mettendo in dubbio la necessità di agire per quanto riguarda l'uso efficiente delle risorse, il Parlamento non ha ritenuto necessaria una regolamentazione. Inoltre, le Camere hanno respinto l'iniziativa popolare seguendo la raccomandazione del Consiglio federale. L'iniziativa popolare sarà sottoposta a votazione nel settembre 2016.


Piano d'azione Economia verde 2013

Il piano d'azione Economia verde, approvato dal Consiglio federale nel marzo 2013, informa sullo stato di attuazione dei sei campi di intervento definiti nel 2010, tenendo conto degli sviluppi futuri. Le misure del piano d'azione Economia verde 2013 vanno applicate negli ambiti che presentano ancora lacune o là dove il potenziale di preservazione delle risorse naturali è particolarmente notevole, al fine di sostenere le aspirazioni dell'economia. Il piano d'azione comprende 27 misure che mirano a modificare l'economia nei quattro settori seguenti:

  • consumo e produzione;
  • rifiuti e materie prime;
  • strumenti trasversali;
  • obiettivo, misurazione, informazione e reporting.

In tal modo la Confederazione migliora le basi per un'economia verde e sostiene l'impegno dell'economia, della scienza e della società.

Grüne Wirtschaft: Berichterstattung und Aktionsplan (PDF, 387 kB, 08.03.2013)Bericht an den Bundesrat (in tedesco, anche disponibile in francese e inglese)

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 18.08.2016

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/economia-consumo/info-specialisti/economia-verde/il-mandato-politico-per-uneconomia-verde.html