1. Newsletter: Attività per la riduzione dell’uso di torba in Svizzera (28.05.2018)

Con questa newsletter la sezione Consumo e prodotti è lieta di informarvi sullo stato delle attività e della collaborazione con gli attori importanti al fine di attuare la strategia per la riduzione dell’uso di torba in Svizzera.


Dichiarazione d’intenti per la riduzione della torba nei sacchi di
terriccio

Nell’estate 2017 i rappresentanti del commercio al dettaglio, del giardinaggio, dei produttori di terriccio, di JardinSuisse e della Confederazione hanno sottoscritto una dichiarazione d’intenti con la quale si impegnano a ridurre al massimo al 5 per cento entro il 2020 la percentuale di torba nei sacchi di terriccio. Questa prima misura riguarda di fatto un terzo del terriccio torboso importato venduto come terriccio in sacchi nel commercio al dettaglio e nei centri di giardinaggio. Qui (PDF, 160 kB, 29.06.2017) sono disponibili informazioni supplementari.


Nuovo dossier «giardinaggio senza torba»

Primavera è sinonimo di giardinaggio. Per un dossier aggiornato sul tema «Giardinaggio senza torba: piante rigogliose e ambiente protetto» cliccate su questo link:


Sostituti della torba nel settore delle piante ornamentali: i primi risultati

Per favorire la disponibilità futura di prodotti sostitutivi alla torba efficaci nel settore delle piante ornamentali, l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) sostiene finanziariamente un progetto di ricerca triennale di JardinSuisse e FiBL. Il progetto pone al centro le sperimentazioni pratiche e gli adattamenti necessari nella coltivazione delle piante ornamentali. I primi risultati significativi si possono consultare Organic Eprint


Sostituti della torba nel settore delle bacche: i primi risultati 

Nel settore delle bacche, il progetto di sviluppo e di analisi di substrati di coltura derivati da materie prime indigene sostenibili è giunto al termine della prima stagione con risultati molto equilibrati e rendimenti comparabili con la base di rendimento dei substrati torbosi. Il progetto, sostenuto finanziariamente dalla CTI in collaborazione con Ökohum, Agroscope e Fiwo, conferma che è già possibile rinunciare alla torba nel settore delle bacche. L’anno prossimo sarà testata una parte di questi substrati, ponendo l’accento sulla sostituzione del cocco. In collaborazione con FiBL saranno inoltre avviate le prime sperimentazioni pratiche in aziende biologiche.


Contatto
Ultima modifica 28.05.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/economia-consumo/info-specialisti/torfausstieg/newsletter/torfausstiegs-aktivitaeten-in-der-schweiz.html