Le competenze ecologiche: richieste in ogni campo

Marc Chardonnens
Marc Chardonnens, direttore dell'UFAM

Negli ultimi anni molte imprese svizzere hanno adottato misure in favore di uno sviluppo economico sostenibile. Hanno introdotto sistemi di gestione ambientale, ottimizzato i loro processi di produzione e migliorato la qualità ecologica dei loro prodotti. Sono inoltre sempre più numerose le aziende e le collettività pubbliche che privilegiano la sostenibilità nell’acquisto delle materie prime. Alcune traggono direttamente profitto anche dalla crescita del mercato ambientale, per esempio nei settori del riciclaggio, della gestione dell’energia o delle tecnologie per gli edifici. Questi sforzi non bastano però ad arrestare l’eccessivo sfruttamento delle risorse naturali. Occorre lanciare nuove iniziative in tutti i settori della società che hanno un impatto sull’ambiente e rafforzare l’impegno da parte delle imprese. Perché? Usare con parsimonia le risorse ripaga: contribuisce a ridurre rischi e costi. E favorisce l’accettazione sociale. Senza parlare dei benefici a lungo termine: le imprese che puntano già oggi su uno sviluppo economico sostenibile godranno domani di vantaggi concorrenziali sia a livello nazionale che internazionale. La sostenibilità non è tuttavia una questione che concerne solo i consigli d’amministrazione e i proprietari delle piccole e medie imprese. Riguarda l’insieme del personale: i collaboratori mettono in pratica le direttive, ma possono anche suggerire nuove idee se hanno il bagaglio di conoscenze appropriato. La formazione ha in questo un ruolo cruciale. È attraverso la formazione che i professionisti possono acquisire le competenze necessarie per proteggere le risorse naturali, per usarle in modo sostenibile e contribuire alla corretta attuazione della legislazione in materia di ambiente. Ed è per questo che, ogni qual volta vi sono revisioni che interessano il settore della formazione professionale, l’UFAM si impegna a far sì che i programmi d’insegnamento siano regolarmente adeguati alle evoluzioni tecniche ed ecologiche promuovendo offerte di perfezionamento mirate. Chi possiede delle competenze ambientali ha anche migliori opportunità di impiego e di carriera. Sul mercato il trend della sostenibilità attraversa ormai quasi tutti i settori economici e professionali. E la differenza tra posti di lavoro «verdi» e «non verdi» va man mano sfumando. Le competenze ambientali sono richieste in ogni campo, e in futuro non potranno che vedere aumentare ancora il valore delle loro quotazioni.

Contatto
Ultima modifica 19.01.2017

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/educazione/dossier/magazin2016-4-dossier/oekologische-kompetenz-braucht-es-ueberall.html