Il Consiglio federale propone un piano di monitoraggio dei campi elettromagnetici

Berna, 18.12.2015 - La Svizzera è sempre più esposta alle radiazioni non ionizzanti, il cosiddetto «elettrosmog». Finora non si è mai provveduto a effettuare un monitoraggio delle radiazioni sull’intero territorio nazionale. Per ottenere un quadro più completo della situazione, il Consiglio federale ha proposto oggi un piano per un monitoraggio a livello nazionale.

Il mandato di elaborare un piano di monitoraggio sistematico a livello nazionale dei campi elettromagnetici è stato conferito al Governo dal Consiglio nazionale, in seguito a un postulato (09.3488) depositato nel 2011 dalla Consigliera nazionale Yvonne Gilli (Verdi, SG). Nel piano proposto oggi, il Consiglio federale afferma che un monitoraggio complessivo dei campi elettromagnetici è senza dubbio impegnativo ma in linea di massima fattibile. Il piano propone quattro moduli complementari, il cui obiettivo è misurare e calcolare le radiazioni ma anche integrare i dati già rilevati dai Cantoni. Il Governo stima a 7 milioni di franchi sull'arco di dieci anni i costi complessivi per l'allestimento e la gestione del monitoraggio.

Nel suo rapporto del 25 febbraio 2015 «Reti mobili di nuova generazione», il Consiglio federale aveva già sottolineato che il monitoraggio delle radiazioni di radiocomunicazione mobile e delle radiazioni provenienti da altre fonti rappresenta una misura di accompagnamento che dovrebbe essere messa in atto tempestivamente. Il rapporto adottato oggi fornisce a tal fine la base tecnico-scientifica. Rimane al momento ancora aperta la questione del finanziamento del monitoraggio descritto nel piano.


Indirizzo cui rivolgere domande

Jürg Baumann, capo della sezione Radiazioni non ionizzanti, Ufficio federale dell’ambiente (UFAM), tel. +41 58 462 69 64



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dell'ambiente UFAM
http://www.bafu.admin.ch/it

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/elettrosmog/comunicati.msg-id-60064.html