Il Consiglio federale approva la modifica dell’ordinanza sulle radiazioni non ionizzanti

Berna, 23.03.2016 - In data odierna, il Consiglio federale ha approvato la modifica dell’ordinanza sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ORNI) che prevede l'adeguamento a una sentenza del Tribunale federale secondo cui la limitazione delle radiazioni era meno severa per i vecchi impianti che per quelli nuovi. A seguito di determinate trasformazioni o modifiche d’esercizio, i vecchi impianti dovranno ora soddisfare limitazioni preventive delle emissioni più severe. Il Consiglio federale ha posto al 1° luglio 2016 l’entrata in vigore della modifica dell’ORNI. La modifica integra anche precisazioni a disposizioni relative alla limitazione delle emissioni di linee ad alta tensione, sottostazioni elettriche e impianti ferroviari. Infine sono state ridotte all’essenziale le prescrizioni per le installazioni elettriche domestiche. Per i dettagli tecnici si rinvia ora alla norma per le installazioni a bassa tensione.

 


Indirizzo cui rivolgere domande

Jürg Baumann, capo della sezione Radiazioni non ionizzanti, Ufficio federale dell’ambiente (UFAM), tel. +41 58 462 69 64



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dell'ambiente UFAM
http://www.bafu.admin.ch/it

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/elettrosmog/comunicati.msg-id-61099.html