Pianificazione del territorio: determinante per il paesaggio

La pianificazione del territorio ha il compito di coordinare e di armonizzare l’utilizzazione del territorio. Come obiettivo principale la legge sulla pianificazione del territorio (LPT) obbliga Confederazione, Cantoni e Comuni a distinguere i comprensori edificabili da quelli non edificabili. Mediante gli strumenti di pianificazione del territorio, devono provvedere affinché lo sviluppo degli insediamenti avvenga in modo centripeto e vengano realizzati insediamenti compatti.

Insediamenti, costruzioni e impianti devono essere integrati nel paesaggio esistente. Le rive dei laghi e dei fiumi vanno mantenute libere e va agevolato il pubblico accesso. Occorre conservare i paesaggi e gli spazi ricreativi prossimi allo stato naturale e i boschi devono poter adempiere le loro funzioni. Gli insediamenti devono essere strutturati secondo i bisogni della popolazione. Devono comprendere molti spazi verdi e alberati.

Nei principi pianificatori della LPT è richiesto in particolare il rispetto del paesaggio e la strutturazione degli insediamenti in base ai bisogni della popolazione. Gli strumenti principali della pianificazione del territorio sono, a livello cantonale, il piano direttore cantonale e, a livello comunale, i piani di utilizzazione. Le direttive di questi due strumenti sono affinate in altri strumenti di pianificazione e integrate con strumenti di ulteriori politiche. L'UFAM valuta i piani direttori cantonali anche per quanto riguarda gli obiettivi di politica del paesaggio.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 02.10.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/paesaggio/info-specialisti/sviluppare-e-preservare-la-qualita-del-paesaggio/utilizzo-sostenibile-del-paesaggio/pianificazione-del-territorio--determinante-per-il-paesaggio.html