Politica del paesaggio coerente

Una politica del paesaggio efficace deve provvedere affinché i diversi strumenti della politica del paesaggio siano impiegati in modo coordinato, sfruttando le sinergie ed evitando contraddizioni. A tal proposito svolge un ruolo centrale, a tutti i livelli statali, la politica d’assetto territoriale, la quale fornisce strumenti per la salvaguardia e il miglioramento della qualità del paesaggio nell’ambito di uno sviluppo territoriale uniforme e sostenibile.

I Cantoni sono chiamati a considerare la politica del paesaggio un campo d'intervento essenziale anche nell'ambito del piano direttore. Per i Comuni tale compito si pone nell'ambito dei piani di utilizzazione. Una grande importanza è attribuita alle qualità del paesaggio enucleate a livello regionale e agli obiettivi paesaggistici che ne derivano. 

Un contributo per l'armonizzazione della politica del paesaggio a livello federale è fornito dalla Concezione «Paesaggio svizzero», che rappresenta la direttiva vincolante in materia di protezione della natura e del paesaggio nello svolgimento dei compiti federali.

I partner della politica del paesaggio importanti per l'UFAM a livello nazionale sono in particolare l'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) per le questioni di pianificazione territoriale, l'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) per quanto riguarda i Progetti per la qualità del paesaggio (PQP) e l'Ufficio federale della cultura (UFC) nel settore della cultura edilizia federale, del patrimonio mondiale culturale e dell'Inventario federale degli insediamenti svizzeri da proteggere d'importanza nazionale (ISOS).

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 21.03.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/paesaggio/info-specialisti/sviluppare-e-preservare-la-qualita-del-paesaggio/utilizzo-sostenibile-del-paesaggio/politica-del-paesaggio-coerente.html