Inchieste preliminari per la demolizione di costruzioni e impianti

Le aziende fornitrici, come quelle industriali e artigianali o del settore della costruzione, devono verificare se i rifiuti metallici che intendono conferire rientrano tra i rifiuti speciali (art. 4 OTRif). Inoltre, devono evitare di miscelare i rifiuti speciali con altri rifiuti (art. 5 OTRif) e utilizzare i moduli di accompagnamento per la consegna di rifiuti speciali (art. 6 OTRif).

Prima della demolizione di impianti e di costruzioni, è indispensabile verificare in modo sistematico se i rottami prodotti sono contaminati da sostanze pericolose. Se la contaminazione è confermata, lo smaltimento deve essere effettuato d'intesa con il servizio cantonale competente e, se possibile, nell'ambito di un piano di smaltimento. I rottami contenenti PCB, amianto o mercurio, i contenitori vuoti, in cui si trovavano sostanze particolarmente pericolose, e le installazioni con componenti radioattivi non possono essere trattati insieme ai rottami normali. Anche i rottami di magnesio combustibili e autoinfiammabili devono essere trattati separatamente.

Per maggiori informazioni sul divieto di miscelazione e sulla raccolta differenziata di rifiuti speciali consultare la rubrica:

Per maggiori informazioni sulla classificazione dei rifiuti metallici consultare la rubrica:

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 29.05.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/rifiuti/info-specialisti/politica-dei-rifiuti-e-provvedimenti/aiuto-all_esecuzione-sul-traffico-di-rifiuti-speciali-e-di-altri/smaltimento-ecocompatibile-di-rifiuti-speciali-e-di-altri-rifiut/smaltimento-ecocompatibile-di-rifiuti-metallici/inchieste-preliminari-per-la-demolizione-di-costruzioni-e-impian.html