Indicatore biodiversità

Corridoi faunistici

La salvaguardia della biodiversità in Svizzera richiede che gli habitat siano collegati tra loro. Per la fauna è fondamentale che i corridoi di migrazione delle specie siano intatti dal punto di vista ecologico. La frammentazione degli habitat dovuta all’urbanizzazione e alle vie di comunicazione costituisce un problema rilevante per numerose specie, in particolare per gli animali che occupano grandi spazi vitali come il cervo, il cinghiale o la lince. Lo stato dei corridoi faunistici è un buon indicatore della permeabilità del territorio nazionale per la grande fauna.

Valutazione dello stato
scadente scadente
Valutazione della tendenza
negativo negativo
Corridoi ampiamente interrotti 2012: 50 Corridoi perturbati 2012: 174 Corridoi intatti 2012: 80 Corridoi ampiamente interrotti 2001: 47 Corridoi perturbati 2001: 171 Corridoi intatti 2001: 85
Corridoi faunistici d’importanza sovraregionale

Dati per il grafico: Excel
Fonte: OFEV
Commento

Sui 304 corridoi registrati nel 2012, solamente 80 sono intatti. Poiché più del 57 % dei corridoi è pregiudicato in misura da notevole a marcata, e il 16 % non può più essere utilizzato dalla grande fauna, lo stato dei corridoi faunistici è valutato negativamente.

L’evoluzione dei corridoi faunistici osservata tra il 2001 e il 2012 rivela una situazione globalmente stabile, anche se vi è stato un cambio di categoria per alcuni corridoi: lo stato di 12 corridoi è migliorato notevolmente, mentre 20 hanno subito un deterioramento significativo (cambiamento di categoria). La causa di deterioramento citata più spesso dai Cantoni è l’aumento della circolazione sulle strade cantonali. Anche l’urbanizzazione costituisce un fattore di pressione rilevante. I miglioramenti marcati sono dovuti invece essenzialmente alla costruzione di passaggi faunistici.Complessivamente, dunque, la situazione dei corridoi faunistici non è migliorata dal 2001 al 2012. Le misure di risanamento attuate dal 2005, principalmente legate alla rete delle strade nazionali, non sono state sufficienti per compensare l’evoluzione chiaramente negativa dei corridoi faunistici.

Raffronto internazionale

Nei Paesi limitrofi non vi sono indicatori comparabili.

Metodo

L’ubicazione, il perimetro e la funzionalità dei corridoi faunistici d’importanza sovraregionale sono stati definiti, in collaborazione con i Cantoni, sulla base di inchieste presso i guardacaccia e i responsabili della caccia, di modelli di permeabilità e di statistiche della caccia come pure sulla base degli incidenti stradali che coinvolgono la fauna selvatica.

I corridoi sono classificati in tre categorie, distinte secondo la funzionalità: «intatto», «perturbato» e «ampiamente interrotto». I corridoi «intatti» funzionano correttamente. La funzionalità dei corridoi «perturbati» è pregiudicata in misura da notevole a marcata, mentre i corridoi «ampiamente interrotti» non possono più essere utilizzati dalla grande fauna.

 
Ultimo aggiornamento: 13.11.2017

Ulteriori informazioni

Link

inidkatoren_hirun

Indicatori

Ricerca ed elenco di tutti gli indicatori

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-biodiversitaet/biodiversitaet--daten--indikatoren-und-karten/biodiversitaet--indikatoren/indikator-biodiversitaet.pt.html/aHR0cHM6Ly93d3cuaW5kaWthdG9yZW4uYWRtaW4uY2gvUHVibG/ljL0FlbURldGFpbD9pbmQ9QkQwNjcmbG5nPWl0JlN1Ymo9Tg==.html