Turismo, sport e tempo libero nella natura

L’UFAM s’impegna affinché l’utilizzazione a scopo turistico e sportivo della biodiversità e del paesaggio, compresi i loro servizi ecosistemici, avvenga secondo il principio della sostenibilità. Inoltre verifica la compatibilità con la natura e il paesaggio dei progetti degli impianti a fune che hanno ottenuto una concessione federale, promuove la sensibilizzazione verso un comportamento rispettoso e, infine, sostiene e fornisce consulenza ai Cantoni nella delimitazione di zone di tranquillità per la fauna selvatica.

Una biodiversità intatta e paesaggi incantevoli costituiscono un presupposto indispensabile per lo svolgimento di interessanti attività turistiche, sportive e del tempo libero. Queste ultime hanno tuttavia anche molteplici effetti a livello ecologico.

Nella Concezione «Paesaggio svizzero» il Consiglio federale ha stabilito obiettivi vincolanti per le autorità federali nei settori sport, tempo libero e turismo (obiettivi specifici «Sport, tempo libero e turismo»).

Per i settori sport e turismo l'UFAM ha indicato chiari obiettivi:

« Salvaguardare la qualità degli spazi vitali impedendo danni irreversibili e promuovendo un utilizzo sostenibile e rispettoso della biodiversità nella pratica delle attività sportive e turistiche su tutto il territorio nazionale.»

Concezione «Paesaggio svizzero»

Cover Concezione «Paesaggio svizzero»

Parte I Concezione, Parte Il Rapporto. 1998

La «Strategia di crescita per la piazza turistica Svizzera» varata dalla Confederazione sancisce il principio della sostenibilità e prevede il criterio della responsabilità ecologica, richiedendo, ad esempio, la riduzione al minimo degli effetti negativi delle attività turistiche sulle risorse naturali, quali la natura e il paesaggio.

Attività dell'UFAM

L'UFAM si occupa dei temi ambientali più diversi che riguardano le attività turistiche, sportive e del tempo libero e che sono importanti anche per la salvaguardia e la promozione della biodiversità.

Su mandato dell'UFAM sono stati identificati gli strumenti di finanziamento usati dal turismo a favore della biodiversità, sono state valutate le diverse opzioni e, sulla base delle conclusioni raggiunte, sono stati proposti strumenti di finanziamento idonei per la Svizzera.

Affinché coloro che praticano gli sport della neve si comportino in modo compatibile con l'ambiente naturale continuando a trarne godimento senza conflitti, l'UFAM e il Club Alpino Svizzero (CAS) hanno lanciato la campagna «Chi rispetta protegge».

L'UFAM, insieme ad altri uffici federali e ai cantoni, sostiene la campagna «eventi sostenibili» che mira a organizzare manifestazioni che siano sostenibili e compatibili con l'ambiente naturale. 

Zone di tranquillità per la fauna selvatica

Secondo l'articolo 7 capoverso 4 della legge sulla caccia (LCP), i Cantoni provvedono a proteggere sufficientemente dai disturbi i mammiferi e gli uccelli selvatici. Come zone di tranquillità vengono delimitati quei territori che costituiscono zone di ritiro particolarmente importanti per i mammiferi e i volatili (ad es. i territori occupati d'inverno). Le zone di tranquillità riservate alla fauna selvatica consentono di separare l'utilizzazione dell'habitat sia a livello temporale che spaziale, prevedendo durante i periodi sensibili dei limiti d'accesso per le persone che lo utilizzano per le attività del tempo libero.

L'UFAM sostiene e fornisce consulenza ai Cantoni nella delimitazione di zone di tranquillità e si impegna per armonizzare la segnaletica utilizzata nel territorio.

Affinché le informazioni relative alle zone di tranquillità siano accessibili alla popolazione, dal dicembre 2010 l'UFAM, in collaborazione con i Cantoni, gestisce il portale Zone di tranquillità e provvede all'aggiornamento della cartina interattiva. La cartina fornisce una panoramica rapida e affidabile sulle zone di tranquillità in Svizzera.

Ulteriori informazioni

Documenti

Sport- und Freizeitaktivitäten in Natur und Landschaft (PDF, 362 kB, 23.08.2010)Standortbestimmung und Perspektiven. Auswertung des sanu-Experten-Workshops vom Januar 2004, Studie in Auftrag des BAFU und Baspo.

Natursport und Umwelt: Strategiefelder für eine nachhaltige Entwicklung im Sport (PDF, 458 kB, 10.08.2006)Bericht der Forschungsstelle für Freizeit, Tourismus und Landschaft im Auftrag des BAFU, BASPO und SAC, Rapperswil 2004.

Contatto
Ultima modifica 02.10.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-biodiversitaet/biodiversitaet--fachinformationen/massnahmen-zur-erhaltung-und-foerderung-der-biodiversitaet/nachhaltige-nutzung-der-biodiversitaet/tourismus--sport-und-freizeit-in-der-natur.html