Indicatore prodotti chimici

Emissioni di zinco da parte delle aziende

Lo zinco è ad esempio un inquinante immesso nelle acque dall’industria. Le cifre indicate si riferiscono alla quantità di zinco e di composti dello zinco che finiscono direttamente nelle acque e non nelle acque di scarico. Lo zinco è utilizzato soprattutto quale componente di lega o per rivestimenti. La fonte principale di emissioni nelle acque sono le aziende che lavorano il metallo, la produzione di tubi zincati e i residui della depurazione delle acque di scarico. I dati provengono dal registro delle sostanze inquinanti SwissPRTR (Pollutant Release and Transfer Register).

Valutazione dello stato
nessuna valutazione possibile nessuna valutazione possibile
Valutazione della tendenza
nessuna valutazione possibile nessuna valutazione possibile
Emissioni di zinco nelle acque in kg 2016: 6971 Emissioni di zinco nelle acque in kg 2015: 3139 Emissioni di zinco nelle acque in kg 2014: 3631 Emissioni di zinco nelle acque in kg 2013: 3669 Emissioni di zinco nelle acque in kg 2012: 3722 Emissioni di zinco nelle acque in kg 2011: 4798 Emissioni di zinco nelle acque in kg 2010: 6541 Emissioni di zinco nelle acque in kg 2009: 3982 Emissioni di zinco nelle acque in kg 2008: 4967 Emissioni di zinco nelle acque in kg 2007: 5561

Dati per il grafico: Excel
Fonte: UFAM
Commento

Nel 2016 sono stati immessi nelle acque circa 6970 kg di zinco. Si tratta di 3832 chilogrammi in più rispetto all’anno precedente. Questo aumento è tuttavia riconducibile a una misurazione a campione in un impianto di depurazione delle acque ed è quindi connesso a un’elevata incertezza metodologica.

Una riduzione delle emissioni di sostanze inquinanti è a prima vista positiva per l’ambiente, mentre un aumento è negativo. Di regola non è però possibile effettuare una valutazione se le ragioni della modifica e le conseguenze non sono note. Si deve in particolare chiarire se la riduzione è dovuta a trasferimenti della produzione all’estero. In questo caso, le sostanze inquinanti vengono emesse all’estero anziché in Svizzera. Il passaggio a nuove tecniche di produzione può ridurre le emissioni di determinate sostanze, ma far aumentare quelle di altre. Lo stesso ragionamento vale anche per le quantità di sostanze inquinanti che finiscono nelle acque di scarico. Inoltre, a seconda della sostanza, l’effetto di un trattamento con le acque di scarico potrebbe risultare migliore rispetto ad esemepio a un’emissione incontrollata nell’aria. Per tali ragioni lo stato e l’evoluzione non vengono valutati.

Raffronto internazionale

Il registro delle sostanze inquinanti SwissPRTR informa ogni anno sulle emissioni di inquinanti e sui trasferimenti di rifiuti. Le aziende di determinati settori e di determinate dimensioni notificano sulla base di un elenco il volume di 86 sostanze emesse l’anno precedente nell’aria, nelle acque e nel suolo. Per ogni sostanza esistono dei valori soglia di notifica specifici. I dati non indicano direttamente le dimensioni della relativa azienda. Dei parametri importanti quale il volume di produzione, il numero di posti di lavoro o la capacità di un impianto influiscono in misura diretta o indiretta sulla quantità di inquinanti e di rifiuti. Per loro stessa natura, tali parametri variano da settore a settore. L’autodichiarazione del settore industriale si basa su misurazioni, calcoli e stime ed è verificata dalle autorità cantonali.

Metodo

Il registro delle sostanze inquinanti SwissPRTR informa ogni anno sulle emissioni di inquinanti e sui trasferimenti di rifiuti. Le aziende di determinati settori e di determinate dimensioni notificano sulla base di un elenco il volume di 86 sostanze emesse l’anno precedente nell’aria, nelle acque e nel suolo. Per ogni sostanza esistono dei valori soglia di notifica specifici. I dati non indicano direttamente le dimensioni della relativa azienda. Dei parametri importanti quale il volume di produzione, il numero di posti di lavoro o la capacità di un impianto influiscono in misura diretta o indiretta sulla quantità di inquinanti e di rifiuti. Per loro stessa natura, tali parametri variano da settore a settore. L’autodichiarazione del settore industriale si basa su misurazioni, calcoli e stime ed è verificata dalle autorità cantonali.

 
Ultimo aggiornamento: 14.11.2018

Ulteriori informazioni

Link

inidkatoren_hirun

Indicatori

Ricerca ed elenco di tutti gli indicatori

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-chemikalien/chemikalien--daten--indikatoren-und-karten/chemikalien--indikatoren/indikator-chemikalien.pt.html/aHR0cHM6Ly93d3cuaW5kaWthdG9yZW4uYWRtaW4uY2gvUHVibG/ljL0FlbURldGFpbD9pbmQ9U1AwMTEmbG5nPWl0JlN1Ymo9Tg==.html