Riscossione della tassa sul CO2 sui combustibili

La tassa sul CO2 viene riscossa sui combustibili fossili (p. es. l’olio da riscaldamento e il gas naturale). Dal 2022 la relativa aliquota sarà pari a 120 franchi per tonnellata di CO2. La tassa è indicata sulle fatture che documentano gli acquisti di combustibili.

Alla tassa sul CO2 sono soggetti tutti i combustibili fossili (p. es. l’olio da riscaldamento e il gas naturale) utilizzati per la produzione di calore, di luce o di elettricità. Il legno e la biomassa sono considerati neutri in termini di emissioni di CO2 e non sono pertanto soggetti alla tassa sul CO2. La tassa sul CO2 non è riscossa sui carburanti fossili (benzina e diesel).

Riscossione e aliquota della tassa

La tassa sul CO2 è stata introdotta nel 2008 in seguito alla riduzione insufficiente delle emissioni di CO2 generate dal settore dei combustibili. È riscossa al momento dell'importazione dei combustibili fossili o quando questi vengono messi in commercio da un deposito esente da imposte. La tassa è indicata sulle fatture relative agli acquisti di combustibili.

La quantità di CO2 rilasciata varia a seconda del tenore di carbonio contenuto nel vettore energetico. È pertanto il tenore di carbonio a determinare l'ammontare della tassa sul CO2 applicata ai singoli vettori energetici.

Esempio: la combustione di un litro di olio da riscaldamento causa emissioni pari a 2,65 chilogrammi di CO2. Un'aliquota di 120 franchi per tonnellata di CO2 corrisponde a circa 30 centesimi per litro di olio da riscaldamento. Il consumo di gas naturale genera meno emissioni di CO2; l’entità della tassa è quindi inferiore.

Aumento dell'aliquota della tassa

La tassa sul CO2 viene aumentata soltanto se le emissioni di combustibili non diminuiscono in misura sufficiente. Per dare all’economia e alla popolazione una sicurezza in materia di pianificazione e di investimenti, gli aumenti, legati agli obiettivi intermedi, sono definiti in anticipo (cfr. art. 94 ordinanza sul CO2). Poiché nel 2013, nel 2015, nel 2017 e nel 2021 si è constatato, sulla base delle statistiche sul CO2 degli anni precedenti, che gli obiettivi intermedi non erano stati raggiunti, la tassa è stata aumentata all’inizio dell’anno successivo.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 29.12.2020

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-klima/klimawandel-stoppen-und-folgen-meistern/schweizer-klimapolitik/co2-abgabe/erhebung-der-co2-abgabe-auf-brennstoffen.html