Rimborso della tassa sul CO2

Chi acquista combustibili fossili è automaticamente soggetto al pagamento della tassa sul CO2. I gestori di impianti esonerate possono chiedere all’Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (UDSC) il rimborso della tassa.

La domanda di rimborso può essere inoltrata da:

  • gestori di impianti che hanno assunto l'impegno a ridurre i propri gas serra (art. 31 legge sul CO2);
  • gestori di impianti di cogenerazione fossili (art. 32 legge sul CO2);
  • gestori di impianti che partecipano al sistema di scambio di quote di emissioni (art. 17 legge sul CO2).

Le domande di restituzione possono comprendere un periodo di tempo da 1 a 12 mesi e devono essere inoltrate all'UDSC entro il 30 giugno per le tasse sul CO2 pagate nell'anno civile precedente oppure per quelle pagate nel corso dell’esercizio chiuso l’anno precedente.

Possono inoltrare una domanda di rimborso anche le persone che non utilizzano i combustibili a fini energetici (art. 32 lett. c legge sul CO2). Le domande possono comprendere un periodo di tempo da 1 a 12 mesi e devono essere inoltrate entro tre mesi dalla chiusura dell'esercizio.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 28.02.2022

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-klima/klimawandel-stoppen-und-folgen-meistern/schweizer-klimapolitik/co2-abgabe/rueckerstattung-der-bezahlten-co2-abgabe.html