Indicatore paesaggio

Superficie di edifici fuori dalle zone edificabili

La costruzione di edifici al di fuori delle zone edificabili in città, paesi e villaggi, ha una lunga tradizione e differenti funzioni: fattorie, edifici di economia rurale, capanne alpine e rifugi sono utili a tutti e vengono edificati in tutta la Svizzera. In alcune regioni, gli insediamenti sparsi di piccole dimensioni sono inoltre un modello tradizionale di insediamento al di fuori delle zone edificabili. Un tempo, in tali aree venivano costruiti anche edifici per la manutenzione e lo smaltimento, per il tempo libero e lo sport e per molti altri scopi.

Gli edifici costruiti in aree aperte le alterano diventando talvolta anche segni distintivi. A seconda della dimensione, della forma, del colore e del numero di edifici in una determinata zona, gli effetti sul paesaggio possono essere più o meno marcati e influire in maniera positiva o negativa.

Al giorno d’oggi, è possibile costruire al di fuori delle zone edificabili solo a determinate condizioni e l’andamento dei lavori viene controllato. In tal modo dovrebbe essere possibile garantire una chiara separazione tra zone edificabili e zone non edificabili.

Valutazione dello stato
nessuna valutazione possibile nessuna valutazione possibile
Valutazione della tendenza
nessuna valutazione possibile nessuna valutazione possibile
Superficie di edifici fuori dalle zone edificabili 2007: 12159

Dati per il grafico: Excel
Fonte: Ufficio federale dell'ambiente: Rete d'osservazione del paesaggio svizzero
Commento

Sulla base dei dati attuali, ottenuti da fonti differenti a seconda del periodo considerato, non è possibile analizzare lo sviluppo a lungo termine. Le affermazioni seguenti si basano sui risultati 2014 (TLM). A livello nazionale, gli edifici al di fuori delle zone edificabili occupano 11 870 ettari che corrispondono a quasi il 21 per cento della superficie edificata in Svizzera.

Le differenti regioni presentano notevoli differenze: l’Altipiano (5 709 ha) e il versante nord delle Alpi (3 362 ha) sono le regioni più estese. Sommati, rappresentano più del 75 per cento della superficie totale edificata al di fuori delle zone edificabili.

Nell’Altipiano, la percentuale di edifici costruiti al di fuori delle zone edificabili è tuttavia la più ridotta (16,7%) poiché la percentuale di superfici insediative e quindi di zone edificabili rispetto alla superficie totale è molto elevata. La più alta percentuale di edifici costruiti al di fuori delle zone edificabili rispetto alla superficie totale è riscontrabile sul versante nord delle Alpi (35,7%). In tale regione esistono aree molto estese con modelli di insediamento che tradizionalmente si trovano al di fuori delle zone edificabili.

Metodo

L’indicatore «edifici costruiti al di fuori delle zone edificabili» definisce le superfici edificate costruite al di fuori delle zone edificabili. Per il calcolo del numero di edifici sono stati utilizzati i modelli del paesaggio VECTOR25 (stato 2007) e TLM (stato 2014) dell’Ufficio federale di topografia e la «Statistica delle zone edificabili della Svizzera» redatta dall’Ufficio federale dello sviluppo territoriale (stato 2012).

A causa delle differenze metodologiche nel rilevamento dei dati da parte di VECTOR25 e TLM, non è possibile eseguire analisi dei dati a lungo termine. Il monitoraggio degli edifici in TLM non è ancora completo. Al momento attuale non è quindi opportuno eseguire una valutazione del numero di edifici. Gli effetti dell’aggiornamento sulle superfici edificate sono limitati.

 
Ultimo aggiornamento: 30.11.2017

Ulteriori informazioni

Link

inidkatoren_hirun

Indicatori

Ricerca ed elenco di tutti gli indicatori

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-landschaft/landschaft--daten--indikatoren-und-karten/landschaft--indikatoren/indikator-landschaft.pt.html/aHR0cHM6Ly93d3cuaW5kaWthdG9yZW4uYWRtaW4uY2gvUHVibG/ljL0FlbURldGFpbD9pbmQ9TEEwMTMmbG5nPWl0JlN1Ymo9Tg==.html