Indicatore pericoli naturali

Importi massimi per l'indennizzo di danni sismici

Nonostante siano abbastanza rari, in Svizzera i terremoti rappresentano un enorme rischio. Considerata la forte densità insediativa e l’elevato valore dei beni immobili, il potenziale di danno è assai alto. I riassicuratori stimano che una replica del terremoto di Basilea del 1356 possa oggi provocare danni diretti e materiali fra i 50 e i 100 miliardi di franchi, che potrebbero causare la rovina finanziaria di molti proprietari di immobili. L’indicatore mostra l’importo massimo di copertura in caso di eventuali danni sismici.

Valutazione dello stato
scadente scadente
Valutazione della tendenza
negativo negativo
Indennizzo massimo per evento 2017: 3 Indennizzo massimo per evento 2016: 3 Indennizzo massimo per evento 2015: 3 Indennizzo massimo per evento 2014: 3 Indennizzo massimo per evento 2011: 3 Indennizzo massimo per evento 2010: 3.2 Indennizzo massimo per evento 2009: 3.2 Indennizzo massimo per evento 2008: 3.2 Indennizzo massimo per evento 2004: 3.2 Indennizzo massimo per evento 2001: 3.2

Dati per il grafico: Excel
Fonte: Pool svizzero per la copertura dei danni sismici; Assicurazione fabbricati del Canton Zurigo; Associazione svizzera d’assicurazioni
Commento

Le assicurazioni obbligatorie contro gli incendi e i danni naturali non coprono i danni sismici. Prestazioni di questo genere sono fornite solo su base volontaria. Per tale ragione, 17 assicuratori fabbricati cantonali si sono riuniti nel pool svizzero per che, in caso di terremoto, fornisce prestazioni volontarie. La copertura attuale del pool ammonta a 2 miliardi di franchi; per un secondo terremoto nello stesso anno sono disponibili altri 2 miliardi di franchi. L’assicurazione fabbricati del Cantone di Zurigo copre i danni sismici (a titolo obbligatorio). La copertura dispone di un importo pari a 1 miliardo di franchi per evento.

Negli altri otto Cantoni non è disponibile alcun importo per un indennizzo volontario in caso di terremoto. Per il momento non è ancora stata rilevata la copertura garantita da polizze private.

Le prestazioni attuali coprono complessivamente solo una parte esigua del rischio di danni sismici. Sarebbe auspicabile un aumento delle prestazioni, ma negli ultimi anni la capacità di copertura è perfino diminuita. Lo stato e la tendenza sono quindi giudicati negativi.

L’introduzione di un’assicurazione obbligatoria contro i danni provocati dai terremoti è stata più volte discussa ed è molto controversa. Poiché i Cantoni non sono concordi, non è al momento possibile introdurne una su tutto il territorio nazionale mediante concordato. Inoltre, la Confederazione non può esigere alcuna assicurazione obbligatoria senza una modifica della Costituzione e non può contribuire finanziariamente a un’eventuale soluzione dei Cantoni per concordato.

Metodo

I dati sono rilevati nel quadro di una verifica periodica della situazione da parte del settore specializzato Terremoti della sezione Prevenzione degli incidenti rilevanti e mitigazione dei sismi dell’UFAM (contatto diretto con le assicurazioni, collaborazione alla risposta a interventi parlamentari).

 
Ultimo aggiornamento: 04.07.2018

Ulteriori informazioni

Link

inidkatoren_hirun

Indicatori

Ricerca ed elenco di tutti gli indicatori

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-naturgefahren/naturgefahren--daten--indikatoren-und-karten/naturgefahren--indikatoren/indikator-naturgefahren.pt.html/aHR0cHM6Ly93d3cuaW5kaWthdG9yZW4uYWRtaW4uY2gvUHVibG/ljL0FlbURldGFpbD9pbmQ9R0UwMTMmbG5nPWl0JlN1Ymo9Tg==.html