3a newsletter Foresta – 25 settembre 2014

Editoriale Rolf Manser, capodivisione Foreste

Care lettrici, cari lettori,

c'è chi piange e c'è chi ride. Mentre la maggior parte degli Svizzeri si rammaricava dell'assenza di una vera estate, il bosco e gli alberi ne hanno beneficiato: le riserve d'acqua sotterranee, rimaste a lungo ridotte o molto ridotte, sono state ristabilite.

«Anche gli alberi hanno contribuito a salvare delle vite» titolava il quotidiano «20 Minuten» dopo l'incidente della Ferrovia retica vicino a Tiefencastel. Il bosco di protezione, previsto per la protezione contro valanghe e cadute di massi, ha anche contribuito a prevenire un incidente di ben peggiore entità. Il bosco ha favorito inoltre il deflusso delle acque di superficie durante i forti temporali. La capacità di assorbimento del suolo forestale ha però dei limiti e quantità d'acqua come quelle cadute a causa dei temporali nell'Emmental possono avere conseguenze disastrose. Questa «estate» ha ribadito in ogni caso l'importanza del ruolo del bosco nella protezione contro i pericoli naturali.

A fine gennaio 2015, Martin Büchel, da anni capo della sezione Basi e professioni forestali dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), andrà in pensione. Christian Küchli, capo della sezione Prestazioni e qualità della foresta, si concentrerà l'anno prossimo sull'impegnativo dossier relativo all'attuazione dei risultati del programma di ricerca Wald & Klimawandel» e rinuncerà dunque alla guida della sezione. Per questo motivo, abbiamo deciso di rivedere e modificare leggermente l'organizzazione della divisione per prepararci al meglio alle sfide future. In quanto clienti, avrete tuttavia ancora la stessa persona di contatto all'interno della divisione.  

Vi auguro, care lettrici, cari lettori, un bell'autunno che possa compensare questa insolita estate!

Rolf Manser

 

Protezione del bosco

Infestazione da tarlo asiatico del fusto a Marly (FR)

A Marly, nel Canton Friburgo, dopo il primo ritrovamento di tarlo asiatico del fusto (Anoplophora glabripennis) a luglio, è stato scoperto un secondo focolaio in agosto, a circa un chilometro di distanza. Il 20 agosto più di 300 persone, tra cui numerosi giornalisti, hanno partecipato a un evento organizzato a Marly dal servizio fitosanitario cantonale. Anche la Confederazione ha colto l'occasione per presentare la strategia di lotta. Le misure di lotta adottate a livello cantonale e la sorveglianza proseguono in maniera costante.

Controlli all'importazione di imballaggi di legno conformi allo standard ISPM 15

Al momento i controlli all'importazione di partite in imballaggi di legno provenienti da paesi terzi procedono a pieno regime. Il numero di partite controllare ha raggiunto un nuovo massimo (911 in 2014) . La quota di decisioni è stabile. 

Apertura del laboratorio nazionale di difesa fitosanitaria WSL

Il 20 ottobre è stato aperto il nuovo laboratorio nazionale di difesa fitosanitaria (livello di contenimento 3) per il WSL. Con la realizzazione del nuovo laboratorio sarà possibile analizzare organismi nocivi particolarmente pericolosi in ambiente sicuro e portare avanti progetti di ricerca.

Guide relative alla gestione di organismi nocivi

Per combattare in maniera più efficiente e uniforme possibile gli organismi nocivi, l'UFAM, in collaborazione con i Cantoni, elabora delle guide. In merito alle guide per la gestione dell'Albero del Paradiso (Ailanthus altissima) e del nematode del pino (Bursaphelenchus xylophilus, un organismo di quarantena, non ancora presente in Svizzera), è stata avviata nel corso dell'estate una consultazione.

Raccolta del legno 2013 

Nel 2013 bosco svizzero è stato tagliato circa il 3 per cento di legname in più rispetto all'anno precedente. Secondo i dati dell'ultima Statistica forestale, con una quantità di legno raccolta pari a 4,78 milioni di metri cubi, l'aumento corrisponde a circa 120 000 metri cubi di legname. Il leggero rialzo è dovuto all' aumento della domanda di energia da legno. Rispetto al 2012, per l'utilizzo a scopo energetico è stato utilizzato l'8 per cento in più di legname, il volume di raccolta di legname per questo scopo è aumentato quasi del 60 per cento nell'ultimo decennio. Rinnovabile e neutro dal punto di vista delle emissioni di CO2, il legname fornisce un contributo sempre maggiore al raggiungimento degli obiettivi di politica energetica della Confederazione. L'utilizzazione del legno può essere ulteriormente aumentata senza mettere a rischio la sostenibilità nel bosco svizzero.

www.pericoli-naturali.ch: il portale dei pericoli naturali destinato alla popolazione

Dal 4 luglio 2014 è disponibile il portale dei pericoli naturali della Confederazione in cui, secondo l'ordinanza sull'allerta e l'allarme, sono pubblicate su un'unica, chiara carta la situazione dei pericoli naturali e le allerte della Confederazione. L'UFAM è responsabile delle allerte di piene e incendi di boschi.

Stato attuale degli affari politici      

Iniziativa parlamentare «classificare i pascoli alberati in zona agricola» e «economia verde»

La commissione dell'ambiente, della pianificazione del territorio e dell'energia del Consiglio degli Stati (CAPTE-S) raccomanda alla relativa Camera di non dare seguito all'iniziativa parlamentare del Consigliere nazionale Favre (09.469) volta a classificare i pascoli alberati in zona agricola. Gli obiettivi dell'iniziativa sono stati già raggiunti mediante l'attuazione della nuova Politica agricola 2014-2017 e con la revisione della legge forestale. Nelle loro valutazioni, UFAM e UFAG sono giunti alla stessa conclusione.

La CAPTE-S chiede inoltre agli Stati di non considerare la revisione della legge sulla protezione dell'ambiente quale controprogetto indiretto all'iniziativa popolare «economia verde» e raccomanda di respingere l'iniziativa. In caso di non entrata in materia, sarebbero interessate anche disposizioni riguardo alla European Timber Regulation sarebbero rispettate (cfr. newsletter del 30.6.2014).

Entrambe gli affari vengono attualmente trattati oggi dal Consiglio nazionale.

Aiuto all'esecuzione «Biodiversità nel bosco: obiettivi e misure»

L'aiuto all'esecuzione è sottoposto a consultzione da fine ottobre 2014. La guida è stata elaborata dall'UFAM, in collaborazione con un gruppo di accompagnamento formato da rappresentanti dei servizi forestali specializzati cantonali, della Conferenza degli ispettori forestali cantonali (CIC), della Conferenza dei delegati della protezione della natura e del paesaggio (CDPNP) come pure del mondo scientifico e delle associazioni. Inoltre, lo scorso febbraio si sono tenuti laboratori con i servizi forestali specializzati cantonali i cui risultati sono stati inclusi nel progetto.

L'aiuto all'esecuzione getterà in futuro le basi per gli accordi programmatici tra Confederazione e Cantoni in materia di biodiversità forestale.

Ulteriori informazioni

Manifestazioni

Promemoria: iscrizione al forum di scambio di conoscenze a Lyss, 3.12.2014

Dopo la prima edizione tenutasi tre anni fa, che ha riscontrato un discreto successo, il 3 dicembre 2014 si svolgerà il secondo forum di scambio di conoscenze nel settore forestale organizzato per promuovere lo scambio attivo di esperienze e di conoscenze tra i partecipanti. Nel pomeriggio, una quarantina di laboratori favoriranno lo scambio di esperienze e di conoscenze dai campi della ricerca e della pratica. Tre relazioni di specialisti con background differenti apriranno il forum.

Annuncio: settimana europea delle foreste Silva2015, 2-6 novembre 2015 a Engelberg (OW)

La Svizzera ospiterà Silva2015. Rappresentanti provenienti da 52 Paesi di tutte le più importanti organizzazioni a favore del bosco e del legno vi parteciperanno per discutere temi d'attualità nell'ambito del bosco e del legno. Anche le organizzazioni svizzere sono invitate a prendere parte alle manifestazioni e ad arricchirle con le proprie richieste e proposte di soluzioni. 

Iscrizioni e informazioni da novembre 2014 su:

Pubblicazioni

Haftung bei waldtypischen Gefahren - Rechtsprechungsübersicht und Rechtslage (PDF, 316 kB, 26.08.2014)Gutachten von Dr. iur. Michael Bütler im Auftrag des Bundesamtes für Umwelt (BAFU), August 2014

Rechtsfragen zu illegalen Bauten im Wald (PDF, 279 kB, 26.08.2014)Gutachten von Dr. iur. Michael Bütler im Auftrag des Bundesamtes für Umwelt (BAFU), August 2014

Contatto
Ultima modifica 25.09.2014

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-wald-und-holz/wald--newsletter-wald/3--newsletter-wald-2014--25-09-2014-.html