Indicatore foreste e legno

Composizione delle specie arboree

In Svizzera, il bosco riveste una grande importanza per la diversità biologica: è un ambiente indispensabile per la sopravvivenza di quasi la metà delle specie animali e vegetali indigene. Per sua natura, il paesaggio svizzero è costituito in prevalenza da faggete e peccete, relativamente povere di specie. I boschi ricchi di specie si sviluppano in modo naturale nel corso di lunghi periodi (climax) oppure a breve termine in seguito all’intervento dell’uomo.

Valutazione dello stato
buono buono
Valutazione della tendenza
positivo positivo
Altre conifere 2009/13 (IFN4): 1 Altre latifoglie 2009/13 (IFN4): 6.8 Frassino 2009/13 (IFN4): 4.1 Acero 2009/13 (IFN4): 3.1 Faggio 2009/13 (IFN4): 18.1 Larice 2009/13 (IFN4): 5.6 Pino silvestre 2009/13 (IFN4): 2.7 Abete bianco 2009/13 (IFN4): 14.9 Abete rosso 2009/13 (IFN4): 43.7 Altre conifere 2004/07 (IFN3): 1 Altre latifoglie 2004/07 (IFN3): 6.7 Frassino 2004/07 (IFN3): 3.7 Acero 2004/07 (IFN3): 2.9 Faggio 2004/07 (IFN3): 18.1 Larice 2004/07 (IFN3): 5.5 Pino silvestre 2004/07 (IFN3): 3.1 Abete bianco 2004/07 (IFN3): 14.8 Abete rosso 2004/07 (IFN3): 44.1 Altre conifere 1993/95 (IFN2): 0.9 Altre latifoglie 1993/95 (IFN2): 6.2 Frassino 1993/95 (IFN2): 3 Acero 1993/95 (IFN2): 2.4 Faggio 1993/95 (IFN2): 17.8 Larice 1993/95 (IFN2): 4.9 Pino silvestre 1993/95 (IFN2): 3.4 Abete bianco 1993/95 (IFN2): 14.3 Abete rosso 1993/95 (IFN2): 47.2 Altre conifere 1983/85 (IFN1): 0.7 Altre latifoglie 1983/85 (IFN1): 5.7 Frassino 1983/85 (IFN1): 2.5 Acero 1983/85 (IFN1): 2.1 Faggio 1983/85 (IFN1): 16.7 Larice 1983/85 (IFN1): 4.8 Pino silvestre 1983/85 (IFN1): 3.7 Abete bianco 1983/85 (IFN1): 15 Abete rosso 1983/85 (IFN1): 48.9
Specie arboree in % della provvigione. Unità di valutazione: bosco accessibile esclusi gli arbusteti. Periodo di rilevamento: secondo il periodo IFN con variazioni nella rete terrestre.

Dati per il grafico: Excel
Fonte: Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio: Inventario Forestale Nazionale IFN
Tilia platyphyllos Scop. (Tiglio nostrano) 2009/13 (IFN4): 1300 Tilia cordata Mill. (Tiglio selvatico) 2009/13 (IFN4): 3517 Taxus baccata L. (Tasso comune) 2009/13 (IFN4): 1261 Sorbus torminalis (L.) Crantz (Sorbo torminale) 2009/13 (IFN4): 89 Prunus avium L. (Ciliegio) 2009/13 (IFN4): 2324 Juglans regia L. (Noce comune) 2009/13 (IFN4): 265 Acer platanoides L. (Acero riccio) 2009/13 (IFN4): 1486 Tilia platyphyllos Scop. (Tiglio nostrano) 2004/07 (IFN3): 1372 Tilia cordata Mill. (Tiglio selvatico) 2004/07 (IFN3): 3371 Taxus baccata L. (Tasso comune) 2004/07 (IFN3): 1179 Sorbus torminalis (L.) Crantz (Sorbo torminale) 2004/07 (IFN3): 54 Prunus avium L. (Ciliegio) 2004/07 (IFN3): 2433 Juglans regia L. (Noce comune) 2004/07 (IFN3): 307 Acer platanoides L. (Acero riccio) 2004/07 (IFN3): 1157 Tilia platyphyllos Scop. (Tiglio nostrano) 1993/95 (IFN2): 1359 Tilia cordata Mill. (Tiglio selvatico) 1993/95 (IFN2): 2693 Taxus baccata L. (Tasso comune) 1993/95 (IFN2): 971 Sorbus torminalis (L.) Crantz (Sorbo torminale) 1993/95 (IFN2): 54 Prunus avium L. (Ciliegio) 1993/95 (IFN2): 2391 Juglans regia L. (Noce comune) 1993/95 (IFN2): 260 Acer platanoides L. (Acero riccio) 1993/95 (IFN2): 965
Numero di specie arboree rare sulla base della lista del progetto del PF Zurigo "Förderung seltener Baumarten auf der Schweizer Alpennordseite" (SEBA). Secondo la lista SEBA mancano i dati relativi a Sorbus domestica (Sorbo domestico), Ulmus laevis (Olmo bianco) e Pyrus pyraster (Perastro). A causa della rarità di tali specie arboree, i dati devono essere interpretati con cautela e tenendo conto degli errori standard (cfr. dati originali IFN). Unità di valutazione: bosco accessibile esclusi gli arbusteti, periodo di rilevamento IFN con variazione della rete terrestre

Dati per il grafico: Excel
Fonte: Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio: Inventario Forestale Nazionale IFN
Commento

Nel bosco attuale, condizionato dall’intervento dell’uomo, prevalgono spesso i popolamenti misti. Siccome con l’altitudine la diversità diminuisce in modo naturale, i boschi dell’Altipiano sono più ricchi di specie arboree rispetto a quelli di montagna, indipendentemente dagli interventi antropici. Dalla metà degli anni Ottanta, la diversità delle specie arboree è aumentata.

La maggior parte dei boschi di produzione è composta principalmente da specie arboree interessanti da un punto di vista economico, tra queste troviamo abeti rossi, abeti bianchi, faggi e frassini. La promozione di specie arboree poco competitive sul mercato ma ecologicamente pregiate contribuisce ad aumentare la diversità biologica e in molti casi anche la stabilità dei boschi. Le riserve forestali non garantiscono invece a priori la diversità e la stabilità.

 

 

Raffronto internazionale

L’indicatore è utilizzato nel quadro della Conferenza ministeriale per la protezione della foreste in Europa (Forest Europe) ed è quindi paragonabile a livello europeo.

Metodo

La composizione delle specie arboree è rilevata nel bosco mediante campionamenti. Successivamente si procede alla modellizzazione e all’estrapolazione per l’intera superficie boschiva e le regioni di produzione.

 
Ultimo aggiornamento: 26.11.2018

Ulteriori informazioni

Link

inidkatoren_hirun

Indicatori

Ricerca ed elenco di tutti gli indicatori

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-wald-und-holz/wald-und-holz--daten--indikatoren-und-karten/wald-und-holz--indikatoren/indikator-wald-und-holz.pt.html/aHR0cHM6Ly93d3cuaW5kaWthdG9yZW4uYWRtaW4uY2gvUHVibG/ljL0FlbURldGFpbD9pbmQ9V0gwMjUmbG5nPWl0JlN1Ymo9Tg==.html