Dieci buoni argomenti a favore del legno svizzero

21.03.2014 - Nella foresta svizzera – in pratica sull’uscio di casa – possiamo trovare il legno, una materia prima rinnovabile e a impatto climatico zero. Ottimo materiale da costruzione, il legno presenta numerosi vantaggi e viene infatti usato e apprezzato sempre più spesso, anche se non sempre si tratta di legno indigeno. In occasione della Giornata internazionale del bosco (GIB), che avrà luogo il 21 marzo 2014, alcune personalità del mondo dello sport, della politica e dell’economia spiegheranno per quale motivo puntano sul legno svizzero.

Personalità che puntano sul legno svizzero 

«Sono molto legata alla foresta e al legno, sia nello sport, sia nella vita privata. Per questo motivo abbiamo deciso di costruire una casa in  legno di provenienza locale. Non è una buona scelta solo a livello visivo, ma anche di sostenibilità edilizia».

Simone Niggli-Luder, una delle orientiste di maggior successo di tutti i tempi, vive a Münsingen con la famiglia nella sua casa di legno.

«Un bosco è tanto più sano quanto più si riesce a utilizzarlo garantendo il naturale processo di rigenerazione. Nei miei 37 anni di carriera come mastro falegname e imprenditore ho sempre cercato di utilizzare legno svizzero. Trovo che la produzione di legno lamellare, di pannelli di legno massiccio e di pannelli multistrato abbia un potenziale ancora tutto da sfruttare».

Ruedi Lustenberger, attuale presidente del Consiglio nazionale e presidente dell'Associazione svizzera fabbricanti mobili e serramenti (ASFMS).

«Dobbiamo prenderci cura dell'intera catena di lavorazione del legno, dal bosco al prodotto finito. Ed è per questo che nei nostri stabilimenti svizzeri utilizziamo legno svizzero, lavorato  in Svizzera. Possiamo affermare con grande soddisfazione che sempre più costruttori optano per il legno del nostro Paese».

Ernest Schilliger, amministratore delegato della Schilliger Holz AG

«Siccome è più difficile trovare legno estero certificato FSC, Caran d'Ache, il mio produttore, ha deciso di utilizzare legno proveniente dalla Svizzera. Con l'aiuto di Lignum Vaud, l'organizzazione regionale dell'economia forestale, sono stata prodotta io: una matita di legno di faggio svizzero, lanciata con successo sul mercato!»

Caran d'Ache, Ginevra, produce articoli di cancelleria da quasi 100 anni.

Dieci buoni argomenti a favore del legno svizzero

I'utilizzo del legno svizzero:

  • è la fonte di reddito principale per la gestione del bosco;
  • garantisce le molteplici prestazioni della foresta svizzera;
  • crea biodiversità grazie a la gestione del bosco;
  • offre una protezione efficace contro i pericoli naturali grazie ai boschi di protezione;
  • crea piacevoli spazi per lo sport e la ricreazione;

Il legno svizzero:

  • è la materia prima nazionale più importante, ed è rinnovabile;
  • tutela il clima;
  • crea posti di lavoro nei boschi svizzeri e nell'industria di lavorazione del legno;
  • è sinonimo di brevi distanze per il trasporto;
  • richiede meno energia grigia che altri materiali di costruzione.


Storymap: Scoprite quali costruzioni e oggetti sono realizzati con legno svizzero!


Legno svizzero, un potenziale ancora tutto da sfruttare

Nei boschi svizzeri ogni secondo cresce un cubo di legno di quasi 70 centimetri di lato. Il legno trova applicazione e appassionati in numerosi campi, soprattutto come materiale da costruzione. In questo campo, può vantare una vera e propria storia di successi. Negli ultimi 13 anni l'utilizzo per gli edifici è aumentato del 27 per cento. La svolta è avvenuta nel 2005, grazie alle nuove prescrizioni antincendio che hanno autorizzato la costruzione di edifici di legno fino a sei piani e di facciate di legno addirittura fino a otto piani. Attraverso il piano d'azione Legno, la Confederazione sostiene da diversi anni progetti orientati al futuro, che permettono di realizzare progressi tecnici. Tra questi troviamo il progetto di isolamento acustico dell'organizzazione di categoria Lignum. Il legno, inoltre, è un materiale eccezionale per la densificazione di costruzioni e insediamenti già esistenti, grazie alla sua leggerezza e alla facilità con cui si può combinare con altri materiali da costruzione. Anche in questo campo il piano d'azione Legno promuove approcci innovativi.

Idealmente si dovrebbe raggiungere un utilizzo a cascata. Per prima cosa, il legno dovrebbe essere utilizzato come materiale, non solo da costruzione, e poi bruciato alla fine del suo ciclo di vita. Questo modello rappresenta un uso parsimonioso ed efficiente, che spesso crea un valore aggiunto, anche sotto forma di posti di lavoro nell'economia forestale e del legno. Le aziende che lavorano il legno occupano circa 80 000 persone nel nostro Paese. Questi posti di lavoro possono avere un impatto economico significativo soprattutto nelle zone rurali. Nel complesso, le aziende attive nel settore dello sfruttamento del legno come materiale e come fonte di energia producono direttamente valore aggiunto per oltre 6 miliardi di franchi all'anno.

Il legno svizzero comporta numerosi vantaggi anche per l'ambiente. Costruire utilizzando il legno richiede molta meno energia e produce minori emissioni di CO2 rispetto all'edilizia, che utilizza altri materiali. Il CO2, inoltre, si fissa nel legno, e nei boschi si crea spazio per le piante eliofile.

Sebbene in Svizzera venga utilizzato molto legno locale, nell'industria del legno e dei prodotti derivati predomina un forte scambio con l'estero. I consumatori spesso non sanno se il prodotto che acquistano è fatto di legno svizzero o proveniente dall'estero. Ed è per questo che nel settore hanno cominciato a etichettare i prodotti derivati del legno.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 18.03.2014

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-wald-und-holz/wald-und-holz--dossiers/10-gute-argumente-fuer-schweizer-holz.html