Il bosco svizzero serve a tutti

21.03.2015 - Giornata internazionale del bosco (GIB) - I boschi svizzeri sono multifunzionali e forniscono molteplici prestazioni nell’interesse della collettività. A tal fine, nella maggior parte dei casi occorre una gestione forestale mirata. Una rinuncia all’utilizzazione del legno, che in diverse aziende forestali non è redditizia, potrebbe mettere a repentaglio le prestazioni d’interesse generale del bosco. Occorrono pertanto nuove fonti di finanziamento.

Nel bosco svizzero, ogni anno si raccoglie legname per un valore di circa 350 milioni di franchi. La produzione di questa materia prima rinnovabile e sostenibile è tuttavia solo una delle numerose funzioni dell'ecosistema bosco. I boschi forniscono tra l'altro le seguenti prestazioni:

  • protezione contro i pericoli naturali: sui pendii, molti boschi proteggono in modo efficace ed esteso insediamenti, vie di comunicazione e impianti infrastrutturali contro le valanghe, la caduta di massi, gli scivolamenti e le colate detritiche,
  • protezione dell'acqua potabile: i suoli forestali sono efficienti filtri degli inquinanti. La loro struttura naturale consente di estrarre acqua potabile di buona qualità,
  • protezione del clima: crescendo gli alberi sottraggono all'atmosfera anidride carbonica (CO2) e fissano il principale gas serra nel legno, mitigando così i cambiamenti climatici. Anche l'impiego di legno al posto di materiali da costruzione e vettori energetici ad alta intensità di CO2 protegge il clima,
  • serbatoio di biodiversità: in Svizzera esistono oltre 100 tipi di boschi. Più di un terzo delle specie animali e vegetali che vivono in Svizzera dipendono da questi habitat, 
  • protezione del suolo: la vegetazione forestale contribuisce alla formazione di humus e le radici degli alberi proteggono i suoli situati sui pendii dall'erosione,
  • purificazione dell'aria: i boschi producono ossigeno, filtrano gli inquinanti presenti nell'atmosfera e garantiscono così un'aria ambiente migliore,
  • opportunità per attività ricreative: la popolazione apprezza il bosco come spazio ricreativo seminaturale, soprattutto nei pressi degli insediamenti, > Scheda tempo libero e attività ricreative
  • offerta di prodotti non legnosi: oltre al legno, il bosco ci offre anche altri prodotti, come funghi, bacche, piante medicinali, miele o la carne della selvaggina cacciata.

Promozione della qualità degli habitat nei boschi (PDF, 311 kB, 17.03.2015)Scheda Valorizzazione delle prestazioni forestali: biodiversità

Chi paga i comodi sentieri nel bosco? (PDF, 231 kB, 17.03.2015)Scheda Valorizzazione delle prestazioni forestali: tempo libero e attività ricreative

Alto valore d’uso del bosco alla protezione del clima (PDF, 250 kB, 17.03.2015)Scheda Valorizzazione delle prestazioni forestali: protezione del clima

Forbice dei costi minacciosa

Alcuni di queste importanti prestazioni forestali provocano maggiori uscite o minori entrate per le aziende forestali, spesso già deficitarie. La svalutazione dell'euro rispetto al franco inasprisce ulteriormente il problema: la forbice dei costi si apre, poiché i ricavi del legno diminuiscono e i costi del personale sono superiori rispetto all'area euro. In queste condizioni economiche difficili, il mantenimento delle funzioni forestali, importanti per la società, non è garantito a lungo termine.

Garantire tutte le prestazioni forestali

Conformemente alla Politica forestale 2020 della Confederazione, l'UFAM si adopera affinché le prestazioni del bosco che contribuiscono alla prosperità e al benessere siano garantite a livelli ottimali. Per cogliere questo obiettivo occorre risarcire le maggiori uscite e le minori entrate dei gestori per le prestazioni auspicate, come avviene già in ampia misura per la prevenzione e la risposta ai pericoli naturali nei boschi di protezione.

Notevoli lacune finanziarie

A tal fine servono basi decisionali volte a stimare il valore monetario delle funzioni forestali nonché altri sussidi. Oggi sussistono lacune di finanziamento in particolare a livello di biodiversità, protezione del clima, depurazione dell'acqua potabile e attività ricreative. Nell'ambito dell'adattamento ai cambiamenti climatici, l'UFAM calcola, a livello federale, costi supplementari pari a 10 milioni di franchi all'anno per intensificare la cura dei boschi di protezione.

Valorizzare meglio le prestazioni forestali

Nell'intervista Rolf Manser, capo della divisione Foreste dell'UFAM, menziona altri strumenti finanziari, come tasse e contributi facoltativi per determinate prestazioni forestali.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 27.03.2015

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-wald-und-holz/wald-und-holz--dossiers/der-schweizer-wald-dient-allen.html