Ricerca del testo integrale

Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Glossario

Tutto quello che avreste voluto sapere sui rifiuti ma non avete mai osato chiedere: ecco le definizioni in ordine alfabetico relative ai termini più importanti nel settore dei rifiuti.

Un glossario quadrilingue (D, F, I, E) è disponibile come banca dati Access:
 MDB
Rifiuti: banca dati Access
29.08.2006 | 348 kB | MDB

(Salvare prima il file e poi aprirlo)


A∙B∙C

autorizzazione all'esportazione
Ai sensi dell'ordinanza sul traffico di rifiuti (OTRif) le esportazioni di rifiuti dalla Svizzera necessitano in linea di principio di un'autorizzazione dell'UFAM.

a perdere
Imballagio o bottiglia che si utilizza una volta sola, e quindi senza deposito, ma che può comunque essere riciclata.

avanzi di legno problematici
Legname di scarto impregnato o trattato con prodotti per la protezione del legno o ricoperto con un rivestimento contenente composti organo-alogenati.

bilancio ecologico
Elenco e valutazione dei flussi input e output e dell'impatto ambientale potenziale di un sistema di prodotto nel corso del suo ciclo di vita.

biodegradabile
Che va soggetto a scomposizione in composti chimici semplici per azione di agenti biologici.

biogas
Gas prodotto dalla degradazione anaerobica della materia organica, composto principalmente di metano e di biossido di carbonio.

ceneri
Residui di combustione solidi inorganici, generalmente contaminati da piccole quantità di materiale organico non incenerito.

ceneri di caldaia (scorie)
Residui della combustione dei rifiuti raccolti alla fine della griglia.

ceneri leggere
Ceneri, fuliggine e polveri trasportate dai fumi fuori dalla camera di combustione e captate dai depolveratori.

codice dei rifiuti
Codice a sei cifre, utilizzato per identificare qualsiasi tipo di rifiuto nel catalogo europeo dei rifiuti e nell'elenco svizzero dei rifiuti.

combustione
Reazione chimica di ossidazione di un combustibile con un carburante (aria o ossigeno) che avviene con forte sviluppo di energia termica.

compost
Materiale ottenuto dal processo di compostaggio e utilizzato come fertilizzante, o ammendante.

compostaggio
Processo in grado di garantire l'andamento ottimale dell'attacco microbico del materiale organico e la sua parziale o totale umificazione.

compostaggio di quartiere
Compostaggio di rifiuti organici da parte di un gruppo di persone, il quale ha l'obiettivo di compostare i rifiuti organici propri e altrui per utilizzare il composto il più vicino possibile al luogo di produzione.

compostaggio domestico
Compostaggio di rifiuti biodegradabili ed uso del compost nei giardini privati.

contributo di riciclaggio anticipato
Importo, basato su un accordo volontario del settore e riscosso sul prezzo di vendita alla messa in commercio di un prodotto, allo scopo di coprire i costi del successivo smaltimento.

contributo di riciclaggio posticipato
Importo, basato su un accordo volontario del settore e riscosso alla consegna di un prodotto destinato allo smaltimento, allo scopo di coprire i costi causati da quest'ultimo.


D∙E∙F

denitrificazione (controllo degli NOx)
Rimozione degli ossidi di azoto dai gas di combustione.

deposito
Somma pagata dall'acquirente al momento dell'acquisto di una pila o di un imballaggio e che gli sarà rimborsata  all'atto della restituzione dell'oggetto usato, per riutilizzo o smaltimento separato.

deposito in discarica
Messa in discarica controllata.

deposito intermedio
Impianto nel quale vengono depositati i rifiuti che dovranno subire un ulteriore trattamento.

destinatario
Persona o impresa alla quale i rifiuti vengono spediti ai fini del ricupero o dello smaltimento.

digestato                                                                                                                                                 Materiale fermentato d'origine vegetale e animale, ottenuto mediante procedimento anaerobico.

digestione anaerobica
Digestione biologica anaerobica di rifiuti organici in condizioni controllate grazie all'azione di microrganismi (inclusi batteri produttori di metano) allo scopo di produrre biogas e residui di fermentazione solidi.

discarica
Area di smaltimento dei rifiuti adibita al deposito degli stessi sulla o nella terra.

discarica per materiali inerti
Discarica controllata nella quale possono essere depositati solo materiali sassosi, poco inquinanti, che diluiti in acqua disciolgano solo minime quantità di contaminanti.

discarica per sostanze residue
Discarica controllata destinata al deposito di materiali ad alto tenore di metalli pesanti, di composizione nota e contenenti solo piccole frazioni di componenti organiche, che non possono produrre né gas, né sostanze facilmente solubili in acqua.

discarica reattore
Discarica controllata dove i rifiuti subiscono processi chimici e biologici.

downcycling
Trasformazione di rifiuti in materiali di minor qualità.

elettrodomestici bianchi
Grandi elettrodomestici della cucina, tra cui lavatrici, lavastoviglie, frigoriferi, freezer e apparecchi da cottura.

elettrodomestici bruni
Elettrodomestici da salotto, come la televisione, il videoregistratore o lo stereo.

emissione
Rilascio di sostanze inquinanti.

fermentazione
Trasformazione anaerobica di materiale biologico catalizzata da enzimi.

forno a letto fluido
Forno verticale sul cui fondo è posto uno strato di sabbia che viene portato allo stato fluido dall'aria comburente iniettata nel fondo del forno attraverso una miriade di ugelli.

forno a tamburo rotante
Forno d'incenerimento costituito da un cilindro rotante leggermente inclinato e rivestito di mattoni refrattari, impiegato essenzialmente nell'incenerimento dei fanghi e dei rifiuti industriali e speciali (allo stato liquido, pastoso o solido)  oltre che per il trattamento dei suoli contaminati.

forno d'incenerimento
Parte di un impianto d'incenerimento composto del sistema di alimentazione dei rifiuti, della griglia di combustione, della camera di combustione, del circuito di aria comburente, del sistema di evacuazione delle scorie e delle centraline di comando idrauliche.

fumi
Emissioni gassose da combustione in caldaia contenenti ossidi di carbonio, d'azoto e di zolfo, vapore acqueo, particolato e altri inquinanti, a seconda del materiale incenerito nella caldaia.


G∙H∙I

gas di discarica
Gas prodotto nelle discariche, principalmente dalla degradazione anaerobica della materia organica.

gas di scarico                                                                                                                                        Aria di scarico, gas di combustione e altri inquinanti atmosferici emessi da impianti.

gasificazione
Ossidazione parziale della sostanza organica solida per trasformarla in forma gassosa, dove l'energia necessaria all'essiccamento e alla volatilizzazione è fornita dalla combustione di una frazione del materiale.

igienizzazione
Trattamento dei rifiuti organici nell'ambito della produzione di compost e di residui di fermentazione solidi, con lo scopo di uccidere i microrganismi che hanno un effetto patogeno sull'uomo, sugli animali e sulle colture al fine di ridurre al minimo i rischi di trasmissione di malattie.

imballaggio
Tutti i prodotti adibiti a contenere e a proteggere determinate materie prime o merci, a consentire la loro manipolazione e la loro consegna dal produttore al consumatore o all'utilizzatore, e ad assicurare la loro presentazione.

imballaggio non riutilizzabile
Imballaggio non previsto per essere nuovamente riempito.

imballaggio riutilizzabile
Imballaggio previsto per essere nuovamente riempito.

immissione
Concentrazione di sostanze inquinanti dannose per l'individuo e per l'ambiente.

impermeabilizzazione
Strato isolante in materiale naturale o sintetico, coprendo il fondo ed i lati di una discarica, al fine di impedire la fuoriuscita incontrollata di gas o liquidi.

impianto d'incenerimento
Impianto per la combustione dei rifiuti, nel quale i parametri influenzando quest'ultima, quali la temperatura, il tempo di ritenzione, la turbolenza e l'apporto di aria comburente, possono essere controllati.

incenerimento dei rifiuti
Combustione di rifiuti in eccesso di ossigeno.

inventario ecologico
Voce del bilancio ecologico che include l'elenco e la quantificazione di input e output di un dato sistema di prodotto nel corso del suo ciclo di vita.


J∙K∙L

legno usato
Proviene dalla demolizione, dalla ristrutturazione o dal rinnovamento di edifici, da imballaggi o mobili di legno.


M∙N∙O

modulo di accompagnamento
Modulo che si deve compilare prima dell'inizio del trasporto e che accompagna i rifiuti speciali durante il loro trasporto e la loro consegna.

modulo di notifica
Modulo specifico per la notifica di un traffico di rifiuti transfrontaliero.

numero d'esercizio
Numero rilasciato dai Cantoni alle aziende fornitrici e di smaltimento dei rifiuti speciali nella loro regione.


P∙Q∙R

percolato
Qualsiasi liquido che coli attraverso i rifiuti depositati e sia emesso da una discarica o contenuto all'interno di essa.

pila
Fonte di energia elettrica ottenuta mediante trasformazione diretta di energia chimica, costituita da uno o più elementi primari (non ricaricabili) o secondari (ricaricabili).

pila al mercurio
Piccola pila a bottone, in genere a base di ossido di mercurio, ossido di argento o di aria-zinco.

pirolisi                                                                                                                                                  Degradazione della materia organica, dovuta all'azione del calore, in condizioni anaerobiche.

potenza termica                                                                                                                                Quantitativo di energia prodotto durante l'incenerimento che l'impianto è in grado di assorbire e di trasformare in vapore o in acqua calda per mezzo della caldaia, pari alla quantità oraria di rifiuti inceneriti moltiplicata per il loro potere calorifico.

potere calorifico                                                                                                                                    Quantità di energia prodotta dalla combustione di un'unità di massa di rifiuti o combustibile.

principio chi inquina paga
Principio secondo il quale le spese delle misure prese secondo la legge sulla protezione dell'ambiente sono sostenute da chi ne è la causa.

processo a secco
Processo di trattamento dei fumi nel quale l'elemento neutralizzante allo stato secco, sotto forma di calce o calcare, viene nebulizzato in controcorrente in un reattore, provocando un trasferimento di materiale dalla fase gassosa verso la superficie delle particelle solide.

processo a semi-secco
Processo di trattamento dei fumi derivato da quello a secco, che consiste nel nebulizzare del latte di calce in un atomizzatore per neutralizzare gli inquinanti acidi contenuti nei fumi e assicurarene il raffreddamento per iniezione di acqua.

processo ad umido
Trattamento dei fumi consistente nell'abbattere gli inquinanti mediante un lavaggio intensivo con acqua.

punto di raccolta di materiali riciclabili
Area attrezzata dove gli utenti possono deporre i loro rifiuti separati per categoria.

quench
Sistema per il raffreddamento dei fumi depolverizzati per iniezione di acqua.

recupero energetico                                                                                                                       Utilizzazione di rifiuti combustibili quale mezzo per produrre energia mediante incenerimento diretto con recupero del calore.

reimpiego diretto                                                                                                                                    Consiste ad esempio nella pulizia e il riempimento di bottiglie di vetro riciclate o la vendita di indumenti lavati e accomodati presso i centri di raccolta di abiti usati.

residui di frantumazione (fluff)
Residui di frantumazione inutilizzabili che rimangono dopo la separazione delle frazioni metalliche.

riciclaggio                                                                                                                                            Reimpiego diretto, riciclaggio di materie prime provenienti da materiali usati e recupero energetico a partire da rifiuti.

riciclaggio di materie prime
Il riciclaggio di materie prime provenienti da materiali usati, per esempio la rifusione di metalli nell'industria metallurgica o la produzione di cartone con carta riciclata, si divide in recycling (in senso stretto) e downcycling.

rifiuti
Cose mobili delle quali il detentore si libera o che devono essere smaltite nell'interesse pubblico.

rifiuti biodegradabili
Qualsiasi rifiuto soggetto a decomposizione aerobica o anaerobica, come alimenti, rifiuti dei giardini, carta o cartone.

rifiuti citostatici
Medicamenti citostatici scaduti e materiali provenienti dall'uso, dalla produzione e dalla preparazione di citostatici e da essi contaminati.

rifiuti con pericolo di contaminazione
Rifiuti di parti anatomiche, di organi e di tessuti, rifiuti sporchi di sangue, secreti ed escreti.

rifiuti con pericolo di lesione
Categoria di rifiuti sanitari di cui fanno parte gli oggetti a punta o taglienti, quali aghi di siringhe, scalpelli o altri tipi di lame.

rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche
Apparecchiature elettriche ed elettroniche che sono rifiuti, inclusi tutti i componenti, sottoinsiemi e prodotti di consumo che sono parte integrante del prodotto al momento in cui si decide di eliminarlo.

rifiuti domestici
Rifiuti provenienti dalle utenze domestiche.

rifiuti inerti
Rifiuti che non subiscono alcuna trasformazione fisica, chimica o biologica significativa.

rifiuti infettivi
Rifiuti che contengono in quantità rilevanti materiali, sostanze o mezzi contagiosi e significativi dal punto di vista epidemiologico, dai quali proviene un pericolo di diffusione ulteriore di agenti patogeni.

rifiuti sanitari
Tutti i rifiuti risultanti dalle attività specifiche del settore sanitario. Rifiuti sanitari.

rifiuti soggetti all'obbligo di controllo
Rifiuti il cui smaltimento conforme alle esigenze ecologiche richiede misure tecniche e organizzative particolari limitate a causa della loro composizione o delle loro proprietà fisico-chimiche.

rifiuti speciali
Rifiuti il cui smaltimento conforme alle esigenze ecologiche richiede misure tecniche e organizzative particolari globali a causa della loro composizione o delle loro proprietà fisico-chimiche.

rifiuti urbani
Rifiuti che provengono dalle economie domestiche, nonché gli altri rifiuti di composizione analoga.

risanamento
Realizzazione di misure di decontaminazione di un sito contaminato, oppure di provvedimenti cautelari equivalenti, al fine di prevenire a lungo termine pericoli ambientali.


S∙T∙U

scarti di legno
Scarti dall'industria della lavorazione del legno o da cantieri edili, alla condizione di non essere stato né impregnati con un procedimento a getto né ricoperti con un rivestimento contenente composti organo-alogenati.

scarti verdi
Scarti della manutenzione del verde (sfalci erbosi, potature, fogliame) e trucioli, segatura o altri scarti lignosi non contaminati.

separatore magnetico a correnti indotte
Apparecchio per separare i metalli non ferrosi dal materiale triturato.

sistema a consegna
Raccolte differenziate dei rifiuti in cui i diversi materiali vengono conferiti dai cittadini presso punti di raccolta prefissati.

sistema a ritiro
Tutte le raccolte differenziate di rifiuti a domicilio, in cui il materiale viene predisposto davanti all'edificio dell'utente e raccolto dal servizio apposito.

smaltimento dei rifiuti
Riciclaggio o deposito definitivo di rifiuti, nonché le operazioni preliminari di raccolta, trasporto, deposito provvisorio e trattamento.

sostanze residue
Materiali ad alto tenore di metalli pesanti, di composizione nota e contenenti solo piccole componenti organiche, che non possono produrre né gas, né sostanze facilmente solubili in acqua.

stazione di transito
Stazione dove sono raggruppati ed eventualmente compattati i rifiuti domestici prima del loro trasferimento in una stazione di trattamento utilizzando un mezzo di trasporto a capacità elevate.

tassa di smaltimento anticipata
Tassa, basata su una norma di legge, riscossa sul prezzo di vendita alla messa in commercio di un prodotto, allo scopo di coprire i costi del successivo smaltimento.

tassa proporzionale alla quantità
Quota per la gestione dei rifiuti urbani, proporzionale alla quantità di rifiuti prodotti e determinata in modo che sia assicurata la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio relativi alla gestione dei rifiuti urbani.

tasso sul peso
Tassa proporzionale al peso dei rifiuti urbani consegnati.

tassa sul sacco
Tassa proporzionale al volume dei rifiuti urbani consegnati.

trattamento termico                                                                                                                        Termine generico per il trattamento dei rifiuti per incenerimento, pirolisi o gasificazione.


V∙W∙X∙Y∙Z

veicolo fuori uso
Veicolo di cui il detentore si disfi o abbia deciso o abbia l'obbligo di disfarsi.



Contatto: waste@bafu.admin.ch
Ultimo aggiornamento: 13.10.2008

Fine zona contenuto

Ricerca del testo integrale



http://www.bafu.admin.ch/abfall/01471/index.html?lang=it