Nuovo parco nazionale del Locarnese: la pianificazione è terminata

15.05.2018 - Il nuovo parco nazionale del Locarnese (TI) si trova in una fase importante: le cittadine e i cittadini degli otto Comuni del parco decideranno il 10 giugno 2018 con una votazione popolare se intendono fondare il Parco nazionale del Locarnese. Il Canton Ticino e l’UFAM sostengono la fase di avviamento e la creazione del parco nazionale dal punto di vista finanziario e a livello di consulenza.

Parco Locarnese, Onsernonetal
© Renato Bagattini / Schweiz Tourismus

Parco Nazionale del Locarnese

Il Locarnese si contraddistingue per una spiccata varietà di paesaggi e di ambiti culturali. La natura è plasmata dalle zone climatiche più disparate, che si susseguono a breve distanza. Tra le isole di Brissago, a soli 35 chilometri l’uno dall’altro, si trovano il punto più basso del futuro parco nazionale, a 193 metri s.l.m. e il Pizzo Biela, che con la sua altitudine di 2864 metri sovrasta Bosco Gurin. In Svizzera trovare una natura e un paesaggio così vari, abbinati a una cultura vivace e ricca di tradizioni non è frequente, soprattutto in uno spazio relativamente ristretto. Per questo, già nel 2011, l’UFAM, dopo aver ricevuto l’apposita domanda di finanziamento dal Cantone, ha riconosciuto che la regione possiede il potenziale per creare un parco nazionale.

In seguito alla recente pubblicazione da parte del Cantone e degli otto Comuni della Carta del parco (contenente il piano decennale di gestione e il contratto per il parco stipulato tra i Comuni), delle modifiche del Piano direttore e del progetto del Piano d’utilizzazione cantonale per la zona centrale, ora esistono tutti i presupposti affinché la popolazione locale possa esprimersi con cognizione di causa sul progetto di parco nazionale.

Parco Locarnese, Bosco Gurin
La pittoresca località di Bosco Gurin è il villaggio di montagna più alto del Canton Ticino e farà parte del progetto parco nazionale del Locarnese.
© Renato Bagattini / Schweiz Tourismus

Collaborazione con la Riserva naturale dello Stato adella Valle dei Bagni di Craveggia

Al centro del previsto parco nazionale si trova la Valle Onsernone. Questa valle e la Valle dei Bagni, in territorio italiano, sono da sempre strettamente legate, e l’unica strada di accesso alla valle italiana attraversa il territorio svizzero, passando per la Valle Onsernone. È dalla consapevolezza di questa identità naturale e culturale che nei Comuni italiani è nata l’idea di istituire una zona protetta anche sul loro territorio, la Riserva naturale dello Stato della Valle di Bagni di Craveggia, e di avviare una collaborazione con il nuovo Parco nazionale del Locarnese.

L’UFAM e il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare italiano si sono accordati su un’intesa tecnica che regola i dettagli della collaborazione tra la Riserva naturale dello Stato e il Parco nazionale del Locarnese. Questa intesa non prevede ulteriori o nuovi mezzi finanziari: ogni Stato è responsabile del finanziamento nel proprio territorio. Essa potrà essere applicata solo se il parco nazionale del Locarnese verrà istituito, dunque solo se la votazione popolare sarà positiva e quando il marchio “parco” gli verrà attribuito.

Il testo dell’intesa (PDF, 132 kB, 15.05.2018)

 

ParcoLocarnese_I
© UFAM

«Il Locarnese possiede senza dubbio il potenziale per affermarsi come parco nazionale di nuova generazione»

Marc Chardonnens
Marc Chardonnens, Direktor des BAFU

Perché l’UFAM sostiene il progetto del Parco nazionale del Locarnese dal 2011?

Marc Chardonnens: Per tre motivi: in primo luogo, il progetto di parco nazionale è un’iniziativa dei Comuni, dei Patriziati e della popolazione, che vedono l’occasione di sviluppare ulteriormente il patrimonio naturale e culturale della regione sulla base delle loro tradizioni. In secondo luogo, il Canton Ticino sostiene il progetto e i suoi responsabili in modo esemplare. E infine, la regione ha indubbiamente il potenziale per garantire il successo di un parco nazionale di nuova generazione. La coesistenza di tali presupposti è rara nel nostro Paese.

In che modo l’UFAM sostiene il progetto di parco nazionale?

Il Canton Ticino riceve i finanziamenti per la fase di istituzione del parco nel quadro degli accordi programmatici nel settore ambientale: l’UFAM ne ha infatti approvato la domanda nel 2010. Inoltre, su richiesta del Cantone, l’UFAM ha consigliato l’ente responsabile del parco nella fase di istituzione. L’UFAM ha già discusso con il Canton Ticino di tutte le disposizioni del diritto federale rilevanti per il riconoscimento e la gestione del futuro Parco nazionale del Locarnese. Il Cantone ha poi inserito le disposizioni determinanti nel Piano direttore, nel Piano di utilizzazione cantonale e nella regolamentazione per la zona centrale. L’UFAM e il Cantone hanno quindi assicurato che i requisiti del parco siano stati trasposti negli strumenti cantonali in modo valido e conforme. Inoltre, l’Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) ha già esaminato in via preliminare il Piano direttore cantonale, con esito positivo. ’’

Quali saranno i prossimi passi?

Per riconoscere il parco sono ancora necessarie altre tre decisioni positive: prima di tutto, la popolazione degli otto Comuni interessati si esprimerà nell’ambito della votazione sul parco nazionale. Qualora l’esito sia positivo, il Cantone potrà in seguito adottare il Piano direttore e depositare definitivamente presso l’UFAM la domanda di attribuzione del marchio Parco. Infine, l’UFAM deciderà sull’attribuzione del marchio all’ente responsabile e concederà al Cantone i finanziamenti per la gestione.

Intragna_Parco Locarnese
Il piccolo villaggio d'Intragna nelle Centovalli si situa all'interno del progetto del parco nazionale del Locarnese ed è conosciuto soprattutto per il suo viadotto ferroviario.
© Renato Bagattini / Schweiz Tourismus

Ulteriori informazioni

Dokumente

Manuale per l’istituzione e la gestione di parchi d’importanza nazionale

Comunicazione dell’UFAM in veste di autorità esecutiva ai richiedenti. 2018

Parchi d’importanza nazionale: Manuale del marchio – Parte 1 e 2

Comunicazione dell’UFAM in veste di autorità esecutiva ai richiedenti. Parte 1: Guida alla comunicazione del marchio. Parte 2: Manuale del marchio. 2010

Pärke von nationaler Bedeutung: Produktelabel

Questa pubblicazione non esiste in italiano. È disponibile in altre lingue.

Rahmenkonzept Bildung für Pärke und Naturzentren

Questa pubblicazione non esiste in italiano. È disponibile in altre lingue.

Contatto
Ultima modifica 15.05.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/paesaggio/dossier/parco-locarnese.html