Giornata della biodiversità: La varietà della vita. Farfalle nell'ambiente urbano

22.05.2014 - Che cosa sarebbe un'estate senza farfalle? Queste delicate creature, nella varietà dei loro colori, rispecchiano la ricchezza floro-faunistica della Svizzera. La massiccia edificazione e i giardini monotoni sono però dei fattori di rischio per le farfalle e i loro bruchi, come lo è pure la sempre maggiore carenza di prati secchi, ambienti palustri e vigneti gestiti in modo naturale. Per attirare e ammirare specie di farfalle rare anche nel proprio giardino di casa, sul balcone o sul tetto del garage, un primo passo consiste nel favorire la presenza di piante indigene e nel rinunciare all'impiego di pesticidi.

Aree verdi allo stato naturale al posto di deserti verdi 

La maggior parte delle farfalle presenti in Svizzera predilige gli ambienti quali i prati e i pascoli magri, le fasce di contatto , le siepi e i margini boschivi. E se le condizioni sono favorevoli, questi simpatici insetti si insediano anche nelle città e nei villaggi. Spesso, purtroppo, le zone urbane sono dei "deserti verdi": erba artificiale, scarpate con cotognastri alloctoni (Cotoneaster divaricatus) o siepi monotone (in particolare di tuia e di lauroceraso) sono tutti elementi paesaggistici privi di valore per le specie indigene della nostra flora e fauna. Le farfalle e i bruchi per riprodursi e nutrirsi hanno bisogno di aree verdi incespugliate, lasciate a una libera evoluzione e di muri in pietra naturale. Per promuovere la varietà delle specie sono già sufficienti piccoli accorgimenti.

Promuovere la varietà favorendo lo sviluppo di piante autoctone

Per le differenti fasi del loro ciclo vitale le farfalle spesso dipendono da tipi diversi di piante e ambienti. Optando nel proprio giardino per una vegetazione diversificata si contribuisce a promuoverne la varietà. I prati ricchi di fiori non sottoposti a taglio frequente sono luoghi ideali, perché offrono cibo a sufficienza e spazio per la deposizione delle uova. Anche le erbe da cucina che fioriscono sui balconi e la vegetazione che ricopre certi tetti sono una fonte di nutrimento per le farfalle che vivono in ambiente urbano. Le farfalle autoctone prediligono gli "angoli selvatici" dove crescono ortiche e cardi. Le farfalle e le loro pupe trovano la giusta tranquillità soprattutto nelle siepi e tra gli arbusti di origine autoctona. Le farfalle che svernano allo stadio adulto prediligono vecchi alberi, mucchi di rami, arbusti secchi, erba vecchia o piante rampicanti. Un giardino caratterizzato da questo tipo di strutture attrae anche molte altre specie; i luoghi in cui si trovano bene le farfalle sono infatti luoghi sani e ideali per ospitare anche api, bombi e altri insetti utili.

Impiego di antiparassitari naturali

La rinuncia ai pesticidi è un passo fondamentale per promuovere la ricchezza floro-faunistica in Svizzera. Inoltre, un ambiente privo di sostanze chimiche tossiche è essenziale non solo per il benessere delle farfalle, ma anche per gli esseri umani. Molte piante possono essere salvaguardate dall'attacco dei parassiti impiegando delle piante protettive come la lavanda, la cipolla o l'erba cipollina, o degli organismi utili come i mesostigmi, le forbicine o le lucertole. (455)

Impiego di terra senza torba

Non tutte le piante tollerano lo stesso tipo di suolo. In ogni caso, è possibile trovare la terra giusta senza ricorrere all'aggiunta di torba, che tra l'altro viene soprattutto estratta dalle torbiere alte, uno degli habitat principali per molte specie che vivono in Svizzera. È consigliabile informarsi da un giardiniere locale su quale sia il terriccio più indicato per una determinata pianta selvatica indigena. Considerato che le piante a fiori prediligono per il loro sviluppo i suoli magri e secchi, per lo più non è necessario l'impiego di fertilizzanti. Se la fertilizzazione dovesse risultare comunque necessaria, un'ottima soluzione è il compost casalingo.

Come attirare tante farfalle colorate intorno alla casa

La presenza di un giardino di ispirazione naturale, di piante selvatiche e aromatiche sul balcone o di un tetto ricoperto di vegetazione offrono la possibilità di osservare anche da casa queste dodici specie:

Lista Rossa Farfalle diurne e Zigene

In Svizzera vivono circa 230 specie diverse di farfalle. In tutta l'Europa sono note circa 500 specie. Un grande patrimonio da salvaguardare!

La Lista Rossa indica quali specie sono minacciate in Svizzera e quali sono le misure che possono contribuire alla promozione di queste specie. Attualmente, delle 226 specie valutate 78 (35%) sono risultate minacciate. Nello specifico: 3 (1%) sono estinte in Svizzera, 10 (4%) sono in pericolo d'estinzione, 27 (12%) sono fortemente minacciate e 38 (17%) sono vulnerabili. Le specie potenzialmente minacciate sono risultate essere 44 (20%). Il forte declino di quasi un terzo delle specie minacciate e di alcune specie abbastanza comuni è un segnale del peggioramento della situazione. Le cause principali sono da ricercare nello sviluppo degli insediamenti, della mobilità e degli elementi infrastrutturali connessi che continuano a frammentare gli ambienti. Per alcune specie, negli ultimi decenni, la tendenza al declino è stata contrastata adottando apposite misure di protezione. Sono necessari, e urgenti, ulteriori sforzi in questa direzione.

Specie minacciate in Svizzera

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 20.05.2014

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/biodiversita/dossier/farfalle-ambiente-urbano.html