Lince

La specie è stata reintrodotta in Svizzera a partire dal 1971. La Strategia Lince Svizzera elaborata dall’UFAM propone misure che rendono possibile la convivenza della lince con gli animali da reddito.

La specie è stata reintrodotta nel 1971 in seguito a una decisione del Consiglio federale. Da allora, nelle Alpi nordoccidentali e nel Giura si sono formate popolazioni stabili.

Molti cittadini sono favorevoli al ritorno della lince. Tuttavia, sporadicamente nascono conflitti con i cacciatori e gli allevatori di bestiame minuto.

Strategia Lince Svizzera

La gestione della lince è stabilita nell'apposita strategia, un aiuto all'esecuzione dell'UFAM destinato in primo luogo alle autorità esecutive che poggia sui seguenti principi e obiettivi:

  • la Svizzera ospita attualmente le uniche popolazioni importanti di linci dell'arco alpino. Pertanto, il nostro Paese ha in Europa una particolare responsabilità nell'ambito della salvaguardia e della protezione della specie;
  • la Svizzera deve poter garantire condizioni adeguate, affinché una popolazione adeguata di linci sia capace di sopravvivere nel tempo. La lince viene ora salvaguardata negli spazi vitali in cui si è insediata e nel contempo si stanno creando le premesse per la sua diffusione in nuovi habitat;
  • la Svizzera promuove la diffusione della lince in Svizzera, in tutto l'arco alpino e nel Giura. Il varo di progetti nazionali e internazionali consente di catturare le linci presenti in territori ad alta densità di popolazione e di trasferirle in zone non ancora popolate in Svizzera e all'estero (ad es. trasferimento di linci Svizzera nordorientale LUNO);
  • la presenza di linci non deve limitare in modo insostenibile l'allevamento di animali da reddito. L'UFAM cerca di attenuare tali conflitti adottando diverse misure:
    • la Confederazione e i Cantoni risarciscono i costi dei danni ? causati dalle linci. L'80 per cento di tali costi è a carico della Confederazione;
    • un altro aspetto importante è garantire la protezione mediante misure preventive. I costi volti a finanziare la prevenzione dei danni sono risarciti fino al 100 per cento;
  • il Cantone può autorizzare l'abbattimento di singole linci che causano danni notevoli. 
  • Previa autorizzazione dell'UFAM, i Cantoni possono regolare popolazioni di linci regionali ad alta densità quando queste predano in maniera eccessiva la fauna selvatica.

Strategia Lince Svizzera

Cover Strategia Lince Svizzera

Aiuto all’esecuzione dell’UFAM sulla gestione della lince in Svizzera. 2016

Cooperazione internazionale  

Per l'UFAM la collaborazione con esperti di altri Paesi alpini è molto importante. Attualmente è in fase di elaborazione un progetto transfrontaliero per la conservazione a lungo termine della lince nell'arco alpino.

Im Rahmen des Projekts Online Monitoring Center erfasst die KORA Raubtier-Beobachtungsdaten und die Berichterstattung über diese Beobachtungen

Ulteriori informazioni

Diritto

Contatto
Ultima modifica 19.01.2015

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/biodiversita/info-specialisti/misure-per-conservare-e-promuovere-la-biodiversita/salvaguardia-e-promozione-delle-specie/grandi-predatori/lince.html