Azoto, gioie e dolori

Un ciclo fuori asse > Perdita di biodiversità > Danni ai boschi > La salute in pericolo > Un’agricoltura responsabile

Editoriale

N, o le alterne vicende di un elemento

Ciclo dell'azoto: riparare le falle

L’uomo riversa nell’ambiente enormi quantità di azoto reattivo che, oltre a mettere in pericolo la biodiversità, recano danno al clima, alla salute, ai mari e alle fonti di acqua potabile. L’UFAM analizza i problemi e illustra le misure in grado di contrastarli.

Biodiversità: ricco il suolo, povera la natura

Benché i loro ecosistemi sembrino a prima vista intatti, molti ambienti prossimi allo stato naturale vedono progressivamente scomparire parte delle proprie specie vegetali e animali. La causa è vicina, eppure viene da molto lontano.

Ecosistemi forestali: quando il troppo è troppo

Presente in concentrazioni eccessive nel 95 per cento dei boschi svizzeri, l’azoto altera lo sviluppo degli alberi e degli ecosistemi forestali.

Inquinamento da ossidi di azoto: meglio, ma non abbastanza

Le misure adottate per combattere l’inquinamento atmosferico hanno portato i loro frutti – anche sul fronte degli ossidi di azoto. È quanto rivela, tra le altre cose, lo studio SAPALDIA che da più di vent’anni analizza gli effetti dell’inquinamento atmosferico sulla salute di oltre 9000 cittadini svizzeri. La situazione migliora, ma molto resta ancora da fare.

Ammoniaca d'origine agricola: ritorno alla terra

Dell’azoto contenuto nelle deiezioni animali usate come concime solo una parte arriva alle radici delle piante. Il resto si disperde nell’aria sotto forma di ammoniaca e di gas esilarante o nell’acqua sotto forma di nitrati. Dimezzare le emissioni di ammoniaca: è questo ora il principale obiettivo dell’agricoltura in campo ambientale.

Nitrati nelle acque sotterranee: Al fondo del problema

21.05.2014 - Basta: molti terreni agricoli contengono quantità eccessive di nitrati, parte delle quali finirà nelle acque sotterranee dilavata dalle precipitazioni. Le misure prese per lottare contro questo fenomeno sembrano agire, ma sono ancora lungi dall’essere sfruttate appieno.

Ulteriori informazioni

Link

Contatto
Ultima modifica 21.05.2014

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/aria/dossier/azoto-gioie-dolori.html