Strategia del Consiglio federale di adattamento ai cambiamenti climatici in Svizzera

I cambiamenti climatici si ripercuotono anche in Svizzera sull’ambiente, l’economia e la società. Misure di adattamento sono già oggi necessarie e lo saranno ancora di più in futuro. Con la strategia di adattamento il Consiglio federale predispone le basi per un intervento coordinato in materia di adattamento ai cambiamenti climatici. 

Obiettivi, sfide e campi d'azione

Il 2 marzo 2012 il Consiglio federale ha adottato la strategia di adattamento ai cambiamenti climatici in Svizzera, in cui sono formulati gli obiettivi e i principi dell'adattamento a livello federale, identificati i campi d'intervento in nove settori e descritte le sfide intersettoriali nell'ambito dell'adattamento ai cambiamenti climatici. La strategia di adattamento è coordinata dal Comitato interdipartimentale Clima (CID Clima), la responsabilità è affidata all'UFAM.

Per l'adattamento ai cambiamenti climatici valgono gli obiettivi e i principi seguenti:

  • la Svizzera trae vantaggio dalle possibilità derivanti dai cambiamenti climatici;
  • ne riduce al minimo i rischi, protegge la popolazione, i beni materiali e le risorse vitali naturali
  • e migliora la capacità di adattamento di società, economia e ambiente.

Piano d'azione 2020-2025

il 19 agosto 2020 il Consiglio federale ha approvato un piano d’azione che attua la strategia di adattamento nel periodo 2020–2025. Il piano si riallaccia al primo piano d’azione del periodo 2014–2019, di cui riprende e proroga molte misure.

Il piano d’azione 2020–2025 prevede 75 misure a livello federale, di cui 63 propongono attività nei settori seguenti: gestione delle acque, pericoli naturali, protezione del suolo, agricoltura, economia forestale, energia, turismo, gestione della biodiversità, salute (umana e animale), abitazioni e sviluppo del territorio. La maggior parte di queste misure ha l’obiettivo di migliorare le condizioni quadro dell’adattamento ai cambiamenti climatici come pure delle basi conoscitive mediante monitoraggio e ricerca, di esaminare ed eventualmente adattare standard, sviluppare nuove strategie di gestione e di integrare l’adattamento nei processi e nella collaborazione esistente.

Le 12 misure rimanenti sono invece allestite in modo intersettoriale e hanno l’obiettivo di migliorare le basi conoscitive, il trasferimento di conoscenze, il coordinamento e la promozione dell’attuazione della strategia di adattamento.

Quale base per il piano d’azione 2020–2025 sono stati utilizzati l’analisi delle opportunità e dei rischi in Svizzera e gli scenari climatici CH2018. Ai sensi del principio di precauzione, il piano d’azione si orienta a uno scenario climatico privo di misure globali di protezione del clima supplementari.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 13.09.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/clima/info-specialisti/adattamento-ai-cambiamenti-climatici/strategia-del-consiglio-federale-di-adattamento-ai-cambiamenti-c.html