Registro svizzero dello scambio di quote di emissioni

Il Registro svizzero dello scambio di quote di emissioni consente di gestire i diritti di emissione, i certificati di riduzione delle emissioni e gli attestati della Svizzera e delle imprese che partecipano allo scambio di quote. Con l'ausilio del Registro, l’UFAM controlla l'adempimento degli impegni delle imprese e vende all'asta i diritti di emissione. Al contempo, l'UFAM garantisce anche il conseguimento degli obiettivi di riduzione.

Il Registro svizzero dello scambio di quote di emissioni è un sistema contabile in linea che garantisce di registrare in modo esatto la produzione, le cessioni, gli accrediti, il trasferimento, l'acquisto, l'annullamento e la restituzione delle quote di emissioni nonché delle offerte d'asta. Il Registro è paragonabile a un catasto in cui sono documentate tutte le modifiche. Lo scambio viene organizzato secondo i principi dell'economia privata.

Ogni transazione di quote di emissioni viene esaminata e approvata mediante il libro di bordo elettronico (International Transaction Log, ITL) del Segretariato dell'ONU sui cambiamenti climatici (UNFCCC) nel quadro del Protocollo di Kyoto.

L'esame della transazione di tutte le quote di emissioni rimanenti (diritti di emissione svizzeri ed europei, attestati) è garantito dal libro di bordo elettronico supplementare (Supplementary Transaction Log, STL) della Svizzera.

Collegamento con il registro dello scambio di quote di emissioni dell’UE

L'Accordo tra la Confederazione Svizzera e l'Unione europea sul collegamento dei rispettivi sistemi di scambio di quote di emissioni di gas serra) è entrato in vigore il 1 gennaio 2020. Con il collegamento vengono riconosciuti reciprocamente i diritti di emissione svizzeri ed europei. Per attuare tecnicamente il collegamento dei SSQE è necessario un collegamento elettronico dei registri dello scambio di quote di emissioni svizzero ed europeo. Un collegamento dei registri sarà disponibile presumibilmente a maggio 2020. In una fase iniziale il collegamento dei registri effettuerà trasferimenti tra il registro svizzero e quello dell'UE solo in momenti prestabiliti, almeno una volta al mese. I momenti esatti verranno comunicati per tempo. Le transazioni all'interno del registro svizzero verranno effettuate come finora. Anche le transazioni di unità rilasciate nel quadro del Protocollo di Kyoto (ad es. CER) tra il registro svizzero e quello dell'UE verranno effettuate come finora, poiché queste transazioni continuano a essere svolte tramite l'International Transaction Log (ITL) del Segretariato ONU per i cambiamenti climatici (UNFCCC).

 

Partecipanti

Conti per gestori: al fine di adempiere ai propri impegni nell'ambito della legge sul CO2i partecipanti al SSQE che devono disporre di un conto per il periodo 2013-2020 devono inviare una richiesta di apertura di un conto per gestori nel Registro svizzero dello scambio di quote di emissioni. Si tratta di gestori di impianti e di aeromobili (gestori di aeromobili), se non sono amministrati da un’autorità estera. Per adempiere ai propri impegni nell'ambito della legge sul CO2, possono inoltre presentare una richiesta di apertura di un conto per gestori nel Registro svizzero anche i gestori di impianti con impegno di riduzione nonché gli importatori e i produttori di combustibili fossili.

Gli emolumenti per l'apertura e la gestione annua del conto sono calcolati secondo il dispendio (140 franchi l'ora), conformemente all'articolo 4 capoversi 1 e 2 dell'ordinanza sugli emolumenti dell'UFAM.

In genere sono fissati i seguenti emolumenti:

 

Dispendio

Costi

Apertura del conto (una tantum)

2 ore

CHF 280

Gestione del conto (annuale)

1 ora

CHF 140

Conti personali: oltre ai partecipanti al SSQE che devono possedere un conto nel Registro svizzero per l'adempimento degli impegni definiti nella legge sul CO2, anche altri operatori possono aprire un conto per partecipare al SSQE. Le imprese e le persone che desiderano scambiare diritti di emissione, certificati di riduzione delle emissioni e attestati devono richiedere online l'apertura di un conto nel Registro svizzero dello scambio di quote di emissioni. Anche i gestori di impianti e i gestori di aeromobili nel SSQE dell’UE nonché le altre imprese dello Spazio economico europeo (SEE) ammesse alle aste nell'UE che vogliono partecipare all'asta devono richiedere online l'apertura di un conto per gestori nel Registro svizzero.

Gli emolumenti per l'apertura e la gestione annua del conto sono calcolati secondo il dispendio (140 franchi l'ora) conformemente all'articolo 4 capoversi 1 e 2 dell'ordinanza sugli emolumenti dell'UFAM.

In genere sono fissati i seguenti emolumenti: 

 

Dispendio

Costi

Apertura del conto (una tantum)

4 ore

CHF 560

Gestione del conto (annuale)

3 ore

CHF 420

Aste

Più volte all'anno l'UFAM vende all'asta diritti di emissione attraverso il Registro svizzero dello scambio di quote di emissioni. Dal 2020 i diritti di emissione per gli impianti sono denominati (CHU2) e i diritti di emissione per gli aeromobili (CHUA o anche aCHU). L'asta viene svolta con procedura competitiva; come asta chiusa a prezzo uniforme con una sola tornata di offerte.

Hanno diritto di partecipare alle aste i gestori di impianti e aeromobili nei SSQE svizzero ed europeo nonché le imprese dello SEE ammesse alle aste nell’UE.

Informazioni dettagliate sulla vendita all'asta sono disponibili nella relativa scheda informativa e nelle «Allgemeinen Versteigerungsbedingungen» (disponibile in tedesco e in francese) (cfr. la scheda «Documenti»). Le scadenze, le quantità messe all'asta, i volumi massimi e minimi delle offerte relativi alle vendite all'a asta future, come pure i risultati di quelle già avvenute, vengono pubblicati nel Registro svizzero dello scambio di quote di emissioni.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 16.03.2020

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/clima/info-specialisti/politica-climatica/scambio-di-quote-di-emissioni/registro-svizzero-dello-scambio-di-quote-di-emissioni.html