Politica forestale 2020

Con la Politica forestale 2020, la Confederazione crea le condizioni quadro favorevoli, affinché il bosco possa svolgere le sue numerose funzioni a beneficio della società, dell’economia, dell’ecologia e del clima. Infatti, pone le basi per una gestione del bosco sostenibile, efficiente e innovativa.

Il 31.08.2011, il Consiglio federale ha definito l'orientamento strategico della politica forestale della Confederazione, che considera e concilia i diversi interessi, sovente divergenti, della società. 

Politica forestale 2020

Cover Politica forestale 2020

Visioni, obiettivi e misure per una gestione sostenibile del bosco svizzero. 2013

Obiettivi

La Politica forestale 2020 include una visione (orizzonte temporale 2030), orientamenti strategici e i seguenti undici obiettivi che ne derivano (orizzonte temporale 2020):

  • sfruttare in maniera sostenibile il potenziale di legno disponibile;
  • contribuire con il bosco e l’utilizzazione del legno a ridurre al minimo l’impatto dei cambiamenti climatici;
  • garantire la funzione protettiva del bosco;
  • preservare e migliorare in maniera mirata la biodiversità;
  • conservare intatta la superficie forestale;
  • migliorare la capacità produttiva dell’economia forestale;
  • proteggere i suoli forestali, l’acqua potabile e la vitalità degli alberi;
  • proteggere il bosco dagli organismi nocivi;
  • garantire l’equilibrio bosco-selvaggina;
  • le attività del tempo libero e di svago non danneggiano il bosco;
  • garantire la formazione, la ricerca e il trasferimento di conoscenze.

Stato dell’attuazione

Per concretizzare la Politica forestale 2020, la Confederazione ha elaborato nel 2012 un piano di misure in collaborazione con i Cantoni e coinvolgendo altri attori. A fine 2015 si è conclusa la prima fase di attuazione che consisteva nell’elaborazione, su mandato dell’UFAM, da parte del PF di Zurigo e della scuola universitaria bernese di scienze agronomiche, forestali e alimentari (HAFL), di un rapporto intermedio. Il rapporto illustra lo stato di attuazione delle misure presso la Confederazione, i Cantoni e altri attori centrali e misura il raggiungimento degli obiettivi.

Dal rapporto si evince che per sette degli undici obiettivi, l’attuazione della politica forestale 2020 sta procedendo bene. Per due obiettivi è stata invece individuata la necessità di ulteriori sforzi, mentre per quanto concerne lo sfruttamento in maniera sostenibile del potenziale di legno disponibile e il miglioramento della capacità produttiva dell’economia forestale si è osservato uno scarto rispetto allo stato auspicato. I progressi più rilevanti sono stati osservati negli ambiti bosco di protezione e biodiversità.

Sulla base di tali risultati l’UFAM ha tratto le conseguenze per la seconda fase di attuazione fino a fine 2019, che è stata poi discussa con i Cantoni e gli attori più importanti. A Cantoni, proprietari di bosco, gestori, esperti del settore forestale e associazioni viene inoltre data la possibilità di effettuare una valutazione della situazione e adeguare il proprio impegno.

Complemento alla legge forestale

Per l’attuazione della politica forestale 2020 si è reso necessario un complemento in singoli punti della legge forestale. La revisione della legge forestale è entrata in vigore il 1° gennaio 2017.   L’obiettivo della revisione è migliorare in futuro soprattutto la possibilità di proteggere il bosco da organismi nocivi, di adattarlo ai cambiamenti climatici e di promuovere l’utilizzazione del legno. 

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 15.08.2017

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/bosco/info-specialisti/strategie-e-misure-della-confederazione/politica-forestale-2020.html