Indicatore incidenti rilevanti

Aziende senza potenziale per gravi danni

Un evento straordinario che si verifica in un luogo con potenziale di pericolo chimico o biologico può causare emissioni e, quindi, un incidente rilevante. Al di fuori degli impianti, gli incidenti rilevanti possono causare vittime, feriti, danni ingenti o inquinamenti ambientali di vario genere. Le aziende con potenziale di pericolo sottostanno all’ordinanza sulla protezione contro gli incidenti rilevanti (OPIR). Tale ordinanza sancisce l’obbligo, per dette aziende, di ridurre i rischi. Se le conseguenze dei possibili incidenti rilevanti sono giudicate «gravi», le autorità chiedono al proprietario dell’impianto di effettuare una cosiddetta analisi dei rischi, che consenta di esaminare e valutare con maggiore precisione il rischio. Se il rischio non è sopportabile, le autorità impongono misure di sicurezza supplementari per ridurlo. L’ubicazione delle aziende tenute a presentare un’analisi dei rischi indica dove potrebbe verificarsi un incidente rilevante con gravi danni.

Valutazione dello stato
medio medio
Valutazione della tendenza
positivo positivo
Aziende soggette all'OPIR senza analisi dei rischi** 2017: 1069 Aziende soggette all'OPIR con analisi dei rischi* 2017: 158 Aziende soggette all'OPIR senza analisi dei rischi** 2013: 2162 Aziende soggette all'OPIR con analisi dei rischi* 2013: 241 Aziende soggette all'OPIR senza analisi dei rischi** 2009: 2330 Aziende soggette all'OPIR con analisi dei rischi* 2009: 259 Aziende soggette all'OPIR senza analisi dei rischi** 2005: 2122 Aziende soggette all'OPIR con analisi dei rischi* 2005: 205 Aziende soggette all'OPIR senza analisi dei rischi** 2001: 2364 Aziende soggette all'OPIR con analisi dei rischi* 2001: 244 Aziende soggette all'OPIR senza analisi dei rischi** 1996: 2314 Aziende soggette all'OPIR con analisi dei rischi* 1996: 163
* 1996–2001: senza aziende con rischi biologici; a partire dal 2005: base di dati migliorata. **1996-2001: senza aziende con rischi biologici e valori estrapolati, perchè la registrazione è avvenuta per unità e non per azienda; dal 2005: base di dati migliorata, dal 2015: dati secondo il campo d'applicazione rivisto

Dati per il grafico: Excel
Fonte: Autorità esecutive federali e cantonali competenti
Quota di aziende senza potenziale per gravi danni (persone e ambiente)* 2017: 87 Quota di aziende senza potenziale per gravi danni (persone e ambiente)* 2013: 90 Quota di aziende senza potenziale per gravi danni (persone e ambiente)* 2009: 90 Quota di aziende senza potenziale per gravi danni (persone e ambiente)* 2005: 91 Quota di aziende senza potenziale per gravi danni (persone e ambiente)* 2001: 91 Quota di aziende senza potenziale per gravi danni (persone e ambiente)* 1996: 93
* 1996–2001: senza aziende con rischi biologici; a partire dal 2005: base di dati migliorata. **1996-2001: senza aziende con rischi biologici e valori estrapolati, perchè la registrazione è avvenuta per unità e non per azienda; dal 2005: base di dati migliorata, dal 2015: dati secondo il campo d'applicazione rivisto

Dati per il grafico: Excel
Fonte: Vollzugsstellen Bund und Kantone
Commento

Nel 2017 158 delle 1227 aziende soggette all’OPIR hanno dovuto presentare o aggiornare l’analisi dei rischi. In seguito alla revisione dell’OPIR, tale numero è stato all’incirca dimezzato. In quest’ottica la tendenza è da considerarsi positiva. Anche il numero complessivo delle aziende soggette all’ordinanza è diminuito considerevolmente. In tal modo è stato raggiunto l’obiettivo della revisione che prevedeva di consentire alle autorità esecutive di concentrarsi maggiormente sugli impianti rilevanti.

Le aziende tenute a presentare un’analisi dei rischi sono soprattutto le aziende che producono preparati chimici, i grandi impianti sportivi con una grande affluenza (piscine e piste di pattinaggio su ghiaccio) e i magazzini per il commercio e il trasporto di preparati chimici.

Raffronto internazionale

L’indicatore non può essere confrontato a livello internazionale in quanto i criteri applicati per l’analisi dei rischi divergono da paese a paese.

Metodo

I dati (cfr. le istruzioni tecniche sui geodati del diritto ambientale, catasto dei rischi secondo l’OPIR, identificanti 112.1 e 113.1) sono estratti dalle banche dati dei servizi competenti per l’esecuzione. Dai dati rilevati nel quadro dell’aggiornamento del catasto federale dei rischi si evince il potenziale di un’azienda di provocare gravi danni alla popolazione e/o all’ambiente in caso di incidenti rilevanti.

 
Ultimo aggiornamento: 12.04.2019

Ulteriori informazioni

Link

inidkatoren_hirun

Indicatori

Ricerca ed elenco di tutti gli indicatori

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-stoerfallvorsorge/stoerfallvorsorge--daten--indikatoren-und-karten/stoerfallvorsorge--indikatoren/indikator-stoerfallvorsorge.pt.html/aHR0cHM6Ly93d3cuaW5kaWthdG9yZW4uYWRtaW4uY2gvUHVibG/ljL0FlbURldGFpbD9pbmQ9R0UwMDEmbG5nPWl0JlN1Ymo9Tg==.html