Vernici e lacche

Fino al 1972 i PCB erano impiegati come plastificanti e prodotti ignifughi in vernici e lacche.

I prodotti contenenti PCB venivano impiegati per il rivestimento dei materiali più disparati. Oltre alle lacche per calcestruzzo e a quelle per componenti metalliche, anche gli strati di fondo e di finitura sotto forma di dispersione applicabile su calcestruzzo o intonaco sono stati muniti di PCB. Il tenore di PCB nelle vernici vecchie è oggi compreso tra alcune centinaia di mg/kg e alcuni punti percentuali. A seconda della superficie trattata, della temperatura e dell'aerazione, le vernici contenenti PCB utilizzate nei locali interni possono inquinare l'aria ambiente.

Negli anni Settanta, in Germania, determinati pannelli acustici per controsoffitti (del tipo "Wilhelmi") erano stati trattati dalla ditta produttrice con vernici a pori aperti che contenevano miscele di PCB con un alto tenore in cloro (Clophen A60) in concentrazioni fino al 20 per cento. Nei locali in cui erano stati montati dei pannelli per controsoffitti di questo tipo sono state misurate concentrazioni elevate di PCB nell'aria ambiente. Simili pannelli acustici per controsoffitti sono stati utilizzati sporadicamente anche in Svizzera.

Prima di un risanamento edilizio, le vernici vecchie e i vecchi pannelli acustici per controsoffitti nei quali si sospetta un inquinamento da PCB devono essere analizzati in tempo utile per rilevare l'eventuale presenza di tali sostanze. I vecchi rivestimenti contenenti PCB devono essere rimossi da esperti mediante procedure adeguate e apposite misure di protezione, in modo tale da evitare la contaminazione degli operatori e l'inquinamento dell'ambiente con polveri, aerosol e rifiuti contenenti PCB.

Un risanamento tempestivo è necessario nel caso in cui la media annuale nell'aria ambiente è superiore a 6 microgrammi al m3. Questo valore vale per gli edifici in cui si soggiorna nelle ore diurne, come le scuole e gli immobili commerciali. Per gli immobili dove invece si soggiorna in permanenza, come le abitazioni e le residenze, il valore di riferimento è di 2 microgrammi per m3 di aria ambiente.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 15.03.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/prodotti-chimici/info-specialisti/prodotti-chimici--disposizioni-e-procedure/bifenili-policlorurati--pcb-/vernici-e-lacche.html