Indicatore clima

Bilancio dei gas serra da uso del territorio

Nel settore dell’Uso del territorio vengono rilevati i flussi di gas serra rilasciati o assorbiti dall’uso del territorio (selvicoltura e agricoltura, insediamenti o zone protette) o che derivano da un cambiamento dell’uso del territorio (ad es. costruzione di case su terreni una volta coltivi). A differenza degli altri settori che producono esclusivamente emissioni, nei suoli e nella vegetazione il carbonio può aumentare, contribuendo a diminuire la quantità di diossido di carbonio (CO2) nell’atmosfera (cosiddetti pozzi di carbonio).

Valutazione dello stato
medio medio
Valutazione della tendenza
nessuna valutazione possibile nessuna valutazione possibile
Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2019: -1.93 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2018: -0.78 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2017: -1.8 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2016: -2.23 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2015: -2.25 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2014: -0.36 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2013: -1.87 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2012: -2.39 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2011: -1.14 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2010: -2.83 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2009: -3.17 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2008: -2.23 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2007: -0.84 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2006: -1.93 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2005: -2.86 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2004: -2.61 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2003: -2.63 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2002: -2.67 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2001: -0.98 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 2000: 5.2 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 1999: -2.49 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 1998: -2.9 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 1997: -3.9 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 1996: -5.54 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 1995: -3.91 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 1994: -3.13 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 1993: -4.46 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 1992: -4.28 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 1991: -5.17 Bilancio dei gas serra da uso del territorio e dai cambiamenti dell’uso del territorio 1990: -2.02
Un bilancio positivo significa che vi sono emissioni nette di gas serra (principalmente CO2) nell’anno di riferimento; un bilancio negativo significa invece che una maggiore quantità di CO2 equivalenti è assorbita dall’atmosfera anziché rilasciata.

Dati per il grafico: Excel
Fonte: Ufficio federale dell’ambiente
Prodotti di legno 2019: 0.078741245729 Superfici improduttive 2019: 0.121521468391 Superfici insediative 2019: 0.185444736374333 Zone umide 2019: 0.122972748467267 Superfici inerbite 2019: 0.915315147657767 Terreni coltivati 2019: -0.153897471555333 Foreste 2019: -3.20824827220545 Prodotti di legno 2018: -0.07037699391 Superfici improduttive 2018: 0.120691299546667 Superfici insediative 2018: 0.186501998581667 Zone umide 2018: 0.122727523979333 Superfici inerbite 2018: 0.7594128272635 Terreni coltivati 2018: 0.180242028468 Foreste 2018: -2.08011620903744 Prodotti di legno 2017: -0.01627554846 Superfici improduttive 2017: 0.117024081110667 Superfici insediative 2017: 0.188419211175 Zone umide 2017: 0.118023313399 Superfici inerbite 2017: 0.7597287296727 Terreni coltivati 2017: 0.404815437901 Foreste 2017: -3.37450958974371 Prodotti di legno 2016: -0.05476976542 Superfici improduttive 2016: 0.101956661929 Superfici insediative 2016: 0.193753079143333 Zone umide 2016: 0.116513225107 Superfici inerbite 2016: 0.507819921945867 Terreni coltivati 2016: 0.331470167855 Foreste 2016: -3.43374539722905 Prodotti di legno 2015: -0.09855715487 Superfici improduttive 2015: 0.110906944308667 Superfici insediative 2015: 0.208164713104067 Zone umide 2015: 0.119689857170333 Superfici inerbite 2015: 0.490260130197067 Terreni coltivati 2015: 0.442157428548667 Foreste 2015: -3.53067461815442 Prodotti di legno 2014: -0.114139238521 Superfici improduttive 2014: 0.113986242783 Superfici insediative 2014: 0.225646508179667 Zone umide 2014: 0.119687222962333 Superfici inerbite 2014: 0.506643270561683 Terreni coltivati 2014: 0.721872142846333 Foreste 2014: -1.94396492875073 Prodotti di legno 2013: 0.05811353974 Superfici improduttive 2013: 0.123924910143 Superfici insediative 2013: 0.236372159898667 Zone umide 2013: 0.124840330113 Superfici inerbite 2013: 0.647831482325 Terreni coltivati 2013: 0.376752017245667 Foreste 2013: -3.44447974475352 Prodotti di legno 2012: -0.132531030085 Superfici improduttive 2012: 0.123337439111333 Superfici insediative 2012: 0.199116157001 Zone umide 2012: 0.125442349378333 Superfici inerbite 2012: 0.537003754471633 Terreni coltivati 2012: 0.253026605552 Foreste 2012: -3.50143339195044 Prodotti di legno 2011: -0.35349524152 Superfici improduttive 2011: 0.122392280071333 Superfici insediative 2011: 0.200182478522 Zone umide 2011: 0.125183448480333 Superfici inerbite 2011: 0.508237098533567 Terreni coltivati 2011: 0.424700853458 Foreste 2011: -2.17112346924507 Prodotti di legno 2010: -0.4552861939 Superfici improduttive 2010: 0.121536421447 Superfici insediative 2010: 0.201787301825667 Zone umide 2010: 0.124982024464667 Superfici inerbite 2010: 0.41661144832545 Terreni coltivati 2010: 0.261534746465667 Foreste 2010: -3.50329659304663 Prodotti di legno 2009: -0.42009510847 Superfici improduttive 2009: 0.118893105317333 Superfici insediative 2009: 0.206762065599667 Zone umide 2009: 0.125312545998667 Superfici inerbite 2009: 0.36986024829375 Terreni coltivati 2009: 0.0199317612406667 Foreste 2009: -3.59688425504724 Prodotti di legno 2008: -0.43021958488 Superfici improduttive 2008: 0.119515542094333 Superfici insediative 2008: 0.209134975624667 Zone umide 2008: 0.125574925236333 Superfici inerbite 2008: 0.274667757921867 Terreni coltivati 2008: 0.211503154114667 Foreste 2008: -2.74224650221791 Prodotti di legno 2007: -0.36310886975 Superfici improduttive 2007: 0.126714850725333 Superfici insediative 2007: 0.227821336305 Zone umide 2007: 0.12557561536 Superfici inerbite 2007: 0.39399854221485 Terreni coltivati 2007: 0.278593561387667 Foreste 2007: -1.63534283396064 Prodotti di legno 2006: -0.54152715839 Superfici improduttive 2006: 0.122479074582333 Superfici insediative 2006: 0.235181121069333 Zone umide 2006: 0.123363599460333 Superfici inerbite 2006: 0.39742065343335 Terreni coltivati 2006: 0.0678737312683333 Foreste 2006: -2.33666133562837 Prodotti di legno 2005: -0.72755148695 Superfici improduttive 2005: 0.122982774165 Superfici insediative 2005: 0.245309341006667 Zone umide 2005: 0.124914621714 Superfici inerbite 2005: 0.431657367194967 Terreni coltivati 2005: 0.0490477376583333 Foreste 2005: -3.1160839102648 Prodotti di legno 2004: -0.58134152072 Superfici improduttive 2004: 0.120611772355667 Superfici insediative 2004: 0.240516265333667 Zone umide 2004: 0.122326827361 Superfici inerbite 2004: 0.368188361285367 Terreni coltivati 2004: 0.152609734401 Foreste 2004: -3.03914160838282 Prodotti di legno 2003: -0.35879167104 Superfici improduttive 2003: 0.119439032186 Superfici insediative 2003: 0.240508644692667 Zone umide 2003: 0.121775265046 Superfici inerbite 2003: 0.455939674195017 Terreni coltivati 2003: 0.287089897858667 Foreste 2003: -3.49804357131427 Prodotti di legno 2002: -0.300777014425 Superfici improduttive 2002: 0.118293122805 Superfici insediative 2002: 0.240736710277667 Zone umide 2002: 0.121203922177333 Superfici inerbite 2002: 0.490062095387817 Terreni coltivati 2002: 0.119845282040333 Foreste 2002: -3.4624456286747 Prodotti di legno 2001: -0.426886759909 Superfici improduttive 2001: 0.117162948794667 Superfici insediative 2001: 0.240605043873 Zone umide 2001: 0.120623443852667 Superfici inerbite 2001: 0.4589914986347 Terreni coltivati 2001: 0.531751987517667 Foreste 2001: -2.02815334080308 Prodotti di legno 2000: -0.72282722842 Superfici improduttive 2000: 0.116089004986 Superfici insediative 2000: 0.241652864292 Zone umide 2000: 0.120143208523 Superfici inerbite 2000: 0.512125122823483 Terreni coltivati 2000: 0.475853491721667 Foreste 2000: 4.45228741114099 Prodotti di legno 1999: -0.38630211546 Superfici improduttive 1999: 0.115236657321667 Superfici insediative 1999: 0.243903946971333 Zone umide 1999: 0.119953077955667 Superfici inerbite 1999: 0.459703325399467 Terreni coltivati 1999: 0.512294916650333 Foreste 1999: -3.5618698438354 Prodotti di legno 1998: -0.30874747314 Superfici improduttive 1998: 0.114116462014333 Superfici insediative 1998: 0.244453496593667 Zone umide 1998: 0.119277826366 Superfici inerbite 1998: 0.272996406601183 Terreni coltivati 1998: 0.245688620572333 Foreste 1998: -3.5888298168625 Prodotti di legno 1997: -0.25646931857 Superfici improduttive 1997: 0.107923193195333 Superfici insediative 1997: 0.242419053231 Zone umide 1997: 0.118160354983 Superfici inerbite 1997: 0.2346064588226 Terreni coltivati 1997: 0.276453483777 Foreste 1997: -4.62690889989579 Prodotti di legno 1996: -0.30184322151 Superfici improduttive 1996: 0.107635689334333 Superfici insediative 1996: 0.240626312618333 Zone umide 1996: 0.115919393708333 Superfici inerbite 1996: 0.31823209346105 Terreni coltivati 1996: 0.350340942614333 Foreste 1996: -6.37546040622539 Prodotti di legno 1995: -0.487039597356 Superfici improduttive 1995: 0.106638873911 Superfici insediative 1995: 0.242817553340333 Zone umide 1995: 0.115083015286333 Superfici inerbite 1995: 0.321365173026733 Terreni coltivati 1995: 0.474911720081 Foreste 1995: -4.69308418199091 Prodotti di legno 1994: -0.35857117644 Superfici improduttive 1994: 0.104407058826333 Superfici insediative 1994: 0.2274191178 Zone umide 1994: 0.110579151989 Superfici inerbite 1994: 0.254451706901433 Terreni coltivati 1994: 0.467004192247667 Foreste 1994: -3.94417686193958 Prodotti di legno 1993: -0.47696130605 Superfici improduttive 1993: 0.0936887213773333 Superfici insediative 1993: 0.230453745410333 Zone umide 1993: 0.105011082128197 Superfici inerbite 1993: 0.182176994488783 Terreni coltivati 1993: 0.516031588293383 Foreste 1993: -5.11362678701883 Prodotti di legno 1992: -0.55640266516 Superfici improduttive 1992: 0.0934355731246667 Superfici insediative 1992: 0.231621663279667 Zone umide 1992: 0.10340878536013 Superfici inerbite 1992: 0.0834485718783 Terreni coltivati 1992: 0.48516421744769 Foreste 1992: -4.73108881195534 Prodotti di legno 1991: -0.76396241067 Superfici improduttive 1991: 0.0932872961043333 Superfici insediative 1991: 0.231368539774333 Zone umide 1991: 0.103375953902 Superfici inerbite 1991: 0.0152179490158333 Terreni coltivati 1991: 0.277022791672333 Foreste 1991: -5.13000637544021 Prodotti di legno 1990: -1.16882495671 Superfici improduttive 1990: 0.0932317860976667 Superfici insediative 1990: 0.227716528961667 Zone umide 1990: 0.102593971788667 Superfici inerbite 1990: -0.00111533762513334 Terreni coltivati 1990: 0.3267697378266 Foreste 1990: -1.60139164299232
Un bilancio positivo significa che vi sono emissioni nette di gas serra (principalmente CO2) nell’anno di riferimento; un bilancio negativo significa invece che una maggiore quantità di CO2 equivalenti è assorbita dall’atmosfera anziché rilasciata.

Dati per il grafico: Excel
Fonte: Ufficio federale dell’ambiente
Commento

Le foreste occupano il primo posto nel bilancio svizzero dei gas serra da uso del territorio. Nella maggior parte degli anni la gestione forestale ha contribuito a incrementare la riserva di carbonio totale negli alberi, nel legno morto, nella lettiera e nel suolo boschivo («pozzi di carbonio nei boschi»). L’utilizzo forzato dopo tempeste violente (Vivian nel febbraio 1990, Lothar nel dicembre 1999) e l’aumento del legno raccolto in singoli anni (ad es. 2006, 2007, 2014) sono chiaramente riconoscibili. Una gestione forestale adeguata nell’ottica della politica climatica sarà possibile con un cosiddetto utilizzo a cascata dell’incremento legnoso, impiegato in un primo tempo in prodotti di legno di qualità e solo in un secondo tempo come fonte di energia. Dal 1990, quasi ogni anno è stato utilizzato più legno per fabbricare nuovi prodotti (p. es. legno da costruzione o mobili) rispetto a quello smaltito e/o incenerito proveniente da prodotti in legno in disuso e rilasciato sotto forma di CO2. Negli ultimi anni l’effetto annuo di pozzo di assorbimento dei prodotti di legno è tendenzialmente diminuito.

L’utilizzo agricolo dei terreni coltivi e delle superfici inerbite influenza il tenore di carbonio nei suoli. Per esempio, l’aratura favorisce la decomposizione dell’humus, mentre lo spandimento di concimi aziendali o i residui di raccolto lasciati nei campi aumentano il tenore di carbonio. Oltre alla modalità di gestione, sono soprattutto le colture coltivate e le condizioni climatiche che influiscono sulle oscillazioni annuali. Un caso a parte è rappresentato dalle paludi prosciugate: questi suoli fertili rilasciano quantità elevate di gas serra (CO2 e N2O) in caso di utilizzo agricolo intensivo.

Oggi le zone umide costituiscono solo una piccola parte della superficie del Paese. Dal momento che quasi tutte le torbiere sono danneggiate dalle conseguenze di precedenti utilizzi (soprattutto drenaggi), la formazione di torba si è arrestata e in molti luoghi i pozzi di assorbimento si sono trasformati in fonti di gas serra.

Dal 1990 lo sviluppo di nuove superfici insediative ha prodotto quantità relativamente contenute di emissioni. Ciò avviene soprattutto se per i lavori di costruzione devono essere abbattuti degli alberi.

Le superfici improduttive come le rocce, le falde detritiche e i margini proglaciali hanno scarsa vegetazione e suoli poco o per nulla sviluppati. Il loro ruolo nel bilancio dei gas serra è dunque trascurabile.

Ad eccezione del 2000, l’uso del territorio in Svizzera ha fatto sì che vegetazione e suoli abbiano assorbito più CO2 equivalenti dall’atmosfera di quanti ne abbiano rilasciati. La Svizzera ha così ridotto le emissioni annue nette di gas serra. Soprattutto l’uso non sostenibile delle paludi primarie e l’utilizzazione intensiva del suolo per superfici insediative e aree deputate al traffico liberano quantità supplementari di gas serra. Per tale ragione lo stato non è pienamente soddisfacente. L’evoluzione non può essere valutata, poiché il bilancio complessivo può essere influenzato da molti fattori (politica forestale e agricola, pianificazione del territorio, attività edilizia, tempeste).

Raffronto internazionale

Il bilancio dei gas serra da uso del territorio può essere raffrontato ai dati di altri Paesi, in quanto è calcolato in conformità alle linee direttive dell’IPCC.

Metodo

I dati provengono dall’inventario dei gas serra della Svizzera (settore «Land Use, Land-Use Change and Forestry»), elaborato ogni anno dall’UFAM secondo le disposizioni della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici e del Protocollo di Kyoto. I metodi sono conformi a quelli indicati nelle direttive dell’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change).

I flussi di gas serra vengono rilevati per sei categorie di uso del territorio: foresta, terreni coltivi, superfici inerbite, zone umide, insediamenti e superfici improduttive. Inoltre, viene considerato il carbonio contenuto nei prodotti di legno svizzeri. In questo settore il CO2 è di gran lunga il principale gas serra. Alle emissioni contribuiscono in piccola parte anche il metano (CH4) e il protossido di azoto (N2O) prodotto da incendi, perdita di humus, bacini di ritenuta e suoli torbosi prosciugati. Le emissioni complessive includono, oltre alle categorie menzionate, poche emissioni di N2O, che secondo le direttive internazionali non sono attribuite a nessuna categoria. Le emissioni di CH4 e di N2O, convertite in CO2 equivalenti, sono cumulate con quelle di CO2.

 
Ultimo aggiornamento: 15.06.2021

Ulteriori informazioni

Link

inidkatoren_hirun

Indicatori

Ricerca ed elenco di tutti gli indicatori

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-klima/klima--daten--indikatoren-und-karten/klima--indikatoren/indikator-klima.pt.html/aHR0cHM6Ly93d3cuaW5kaWthdG9yZW4uYWRtaW4uY2gvUHVibG/ljL0FlbURldGFpbD9pbmQ9S0wwMzcmbG5nPWl0JlN1Ymo9Tg==.html