Convenzione sull’inquinamento atmosferico transfrontaliero a lunga distanza - UNECE (CLRTAP)

Nel 1979 è stata stipulata a Ginevra la Convenzione sull’inquinamento atmosferico transfrontaliero a lunga distanza (Convention on long-range transboundary air pollution, CLRTAP) della Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite (UNECE), poi entrata in vigore nel 1983. La Convenzione comprende otto protocolli concernenti la riduzione delle sostanze nocive. La Svizzera ha ratificato tutti i protocolli e partecipa in modo attivo in diversi gremi internazionali per arginare l’inquinamento atmosferico in Europa.

Nel quadro della Convenzione CLRTAP i Paesi partecipanti hanno concordato:

  • che l'inquinamento atmosferico transfrontaliero a lunga distanza potrebbe avere ripercussioni negative sull'ambiente e che l'uomo e il suo ambiente vanno tutelati;
  • l'impegno da parte delle parti nella lotta contro le emissioni di questo tipo di inquinamento atmosferico;
  • l'allestimento di una rete di osservazione a livello europeo;
  • l'allestimento di gremi per l'ulteriore sviluppo e l'esecuzione della Convenzione.

Mediante tali accordi è stato creato un quadro per i negoziati politici volti a contrastare l'inquinamento atmosferico per gli Stati dell'Europa, dell'Asia centrale, gli Stati Uniti e il Canada.

Protocolli

Nel frattempo la Convenzione è stata concretizzata attraverso otto protocolli e tramutata in impegni specifici per gli Stati membri. La Svizzera ha ratificato tutti gli otto protocolli:

  • il protocollo del 1984 sul finanziamento del Programma concertato di sorveglianza continua e valutazione del trasporto a lunga distanza di inquinanti atmosferici in Europa (EMEP);
  • il primo protocollo sullo zolfo del 1985;
  • il protocollo sull'azoto del 1988;
  • il protocollo sui COV del 1991;
  • il secondo protocollo sullo zolfo del 1994;
  • i protocolli sulle sostanze e i prodotti del 1998 relativi ai metalli pesanti e agli inquinanti organici persistenti (POP);
  • il Protocollo del 1999 relativo alla riduzione dell'acidificazione, dell'eutrofizzazione e dell'ozono troposferico(Protocollo di Göteborg), che mira a una riduzione delle emissioni di diossido di zolfo (SO2), di azoto (NOx), di composti organici volatili (COV) e di ammoniaca (NH3).

Rispetto della Convenzione

In merito all'osservazione della CLRTAP e dei protocolli gli Stati membri devono presentare a intervalli regolari dei rapporti al Segretariato ginevrino UNECE responsabile della Convenzione.

I rapporti vengono vagliati e valutati da una Commissione giudicatrice internazionale (Implementation Commitee). In caso di mancato rispetto dei requisiti vengono discusse e concordate misure correttive.

Gremi

Oltre all'organo esecutivo la CLRTAP intrattiene anche i gremi principali seguenti, ai quali la Svizzera partecipa attivamente:

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 23.07.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/aria/info-specialisti/protezione-dell_aria-a-livello-internazionale/convenzione-sullinquinamento-atmosferico-transfrontaliero-a-lung.html