Aria: protezione dell’aria a livello internazionale

Giacché gli inquinanti atmosferici non conoscono confini, numerosi problemi legati all’igiene dell’aria non possono essere risolti in modo isolato. Occorre che contribuiscano anche i Paesi limitrofi mediante misure atte a ridurre le emissioni. A questo scopo la Svizzera partecipa in modo attivo in diversi gremi internazionali impegnati nell’arginare l’inquinamento atmosferico in Europa.

Convenzione sull’inquinamento atmosferico transfrontaliero a lunga distanza - UNECE (CLRTAP)

La Convenzione è stata stipulata nel 1979 a Ginevra ed è entrata in vigore nel 1983. Comprende otto protocolli relativi alla riduzione di specifici inquinanti atmosferici. Attualmente esistono oltre 50 parti provenienti da Europa, Asia centrale e Nord America. La Svizzera ha ratificato tutti i protocolli e l’UFAM partecipa in modo attivo nei diversi gremi CLRTAP.

UNECE Forum mondiale per l’armonizzazione delle regolamentazioni sui veicoli (WP.29): Working Party on Pollution and Energy (GRPE)

Il «Forum mondiale per l’armonizzazione delle regolamentazioni sui veicoli» [WP.29 della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE)] ha il compito di sviluppare e armonizzare a livello globale gli standard tecnici per i veicoli. L’UFAM partecipa attivamente al gruppo di lavoro sull’inquinamento dell’aria e del rendimento energetico (GRPE) della CEE-ONU WP.29. Dal 2010 alla fine del 2013 l’UFAM ha presieduto un gruppo di lavoro che ha sviluppato un nuovo ciclo di prova armonizzato a livello mondiale per automobili.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 25.03.2019

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/aria/info-specialisti/protezione-dell_aria-a-livello-internazionale.html