Raccomandazioni sulla qualità dell'aria dell'OMS

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha pubblicato nuove raccomandazioni sulla qualità dell'aria il 22.09.2021. Come le linee guida precedenti, mirano a proteggere la salute umana e tengono conto dell'ultimo stato delle conoscenze. Le raccomandazioni dell'OMS saranno ora valutate dalla Commissione federale d'igiene dell'aria (CFIA) per la Svizzera.
Il CFIA presenterà le sue conclusioni e proposte insieme a un rapporto di valutazione al Dipartimento dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).

L'aggiornamento delle raccomandazioni dell'OMS tiene conto della quantità schiacciante di nuove prove sugli effetti dell'inquinamento atmosferico sulla salute che sono state acquisite negli ultimi due decenni. Infatti, gli effetti nocivi non sono limitati a livelli elevati di inquinamento, ma possono essere osservati anche a basse concentrazioni al di sotto dei limiti legali esistenti.
Di conseguenza, per proteggere la salute, è necessario ottenere ulteriori riduzioni dell'inquinamento atmosferico. Ciò richiede un'ulteriore riduzione delle emissioni inquinanti dall'uso di combustibili nei sistemi di riscaldamento, nei motori dei veicoli e nelle macchine, così come la riduzione delle emissioni nei processi industriali, nell'abrasione dei pneumatici e dei freni e nel settore agricolo (escrementi animali). Ciò richiede misure a livello locale, cantonale e federale e la loro attuazione coerente.
Il coordinamento a livello internazionale è essenziale: l'obiettivo è di estendere gli obblighi di limitare le emissioni di particolato e di precursori dell'ozono, così come i composti dell'azoto, che gli Stati hanno sottoscritto nel quadro della Convenzione UNECE sull'inquinamento atmosferico transfrontaliero a lunga distanza.

Contatto
Ultima modifica 21.10.2021

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/aria/info-specialisti/protezione-dell_aria-a-livello-internazionale/raccomandazioni-sulla-qualita-dell-aria-dell-oms.html