Conferenza di Parigi COP21 sul clima: adottato l’accordo sulla politica climatica internazionale

Dopo anni di difficili negoziati, i rappresentanti dei 195 Paesi riuniti a Parigi per la 21a Conferenza sul clima hanno adottato il 12.12.2015 un accordo vincolante che impegna tutti gli Stati e il cui obiettivo è limitare a meno di due gradi l’aumento della temperatura globale. La Svizzera, che si è particolarmente impegnata nell’ambito dei negoziati, è soddisfatta dell’esito.

L'accordo raggiunto a Parigi rappresenta una base solida costituita da elementi differenziati, solidi, duraturi e dinamici. Alle parole devono ora seguire i fatti: gli obiettivi nazionali annunciati vanno realizzati e la loro realizzazione verificata, e le misure di riduzione delle emissioni di gas serra devono essere adeguate periodicamente.

In diretta da Parigi

Conferenza sul clima: In diretta da Parigi

A partire dal 30 nov 2015 questa rubrica ospiterà ogni giorno dei testi brevi scritti da membri della delegazione svizzera, da esperti e da altri partecipanti. I testi intendono dare un’impressione della conferenza vista dall’interno.

COP21: La delegazione svizzera nel media

La consigliera federale Doris Leuthard alla COP21 a Parigi

Foto della riunione ministeriale, che si terrà dal 7 all'8 dicembre 2015

RTS, 19h30: COP21 - un vent d'optimisme souffle sur la conférence de Paris sur le climat - (05.12.2015) Les négociateurs ont remis un projet d'accord à la présidence de la COP21.

Franz Perrez

RTS, 19h30: COP21 - un vent d'optimisme souffle sur la conférence de Paris sur le climat - (05.12.2015) Les négociateurs ont remis un projet d'accord à la présidence de la COP21.

RTS, 19h30: COP21 - des spécialistes négocient le texte des accords - (04.12.2015) Chaque mot est ausculté avant d'être lu et paraphé par les différentes délégations présentes à la conférence.

swissinfo.ch: How is Switzerland perceived at the climate conference? - (04.12.2015) As negotiators reach the midway point at United Nations climate change talks in Paris, compromise is being sought among diverging country and group positions. swissinfo.ch looks at how Switzerland's positions are perceived in the heat of the talks.

Sébastien Bloch

Le Temps: Ma vie de négociateur suisse à la COP21 - (04.12.2015) «Le Temps» a suivi un membre de la délégation suisse pendant une journée à la conférence climatique de Paris. Chronique d'une bataille planétaire qui se joue avant tout en coulisses

Dall'era preindustriale, la temperatura media globale è aumentata di 0,85 gradi Celsius, un fenomeno causato dai gas serra generati dalle attività antropiche, soprattutto dall'utilizzo di energie fossili. Il riscaldamento climatico modifica in modo notevole l'ambiente e si ripercuote anche su tutti gli esseri umani. Per questo motivo, gli Stati stanno intensificando i propri sforzi al fine di ridurre le emissioni di gas serra.

COP 21 Paris Logo

Partecipazione della Svizzera alla Conferenza di Parigi

La Svizzera sarà rappresentata alla COP21 ai più alti livelli. La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga sarà presente il 30 novembre all’incontro dei capi di Stato. La consigliera federale Doris Leuthard parteciperà ai negoziati nel corso della seconda settimana della Conferenza.

Emissioni di gas serra in Svizzera nel 2013

La Svizzera riduce le emissioni di gas serra

La richiesta del Consiglio federale di riportare le emissioni di gas serra dalle attuali 6,5 a 1-1,5 tonnellate pro capite è un compito a lungo termine. La Svizzera procede per gradi, determinando obiettivi di riduzione sempre più elevati.

Il riscaldamento climatico è già percettibile

Gli effetti dei cambiamenti climatici sono già visibili sia a livello globale che nazionale. La Strategia e il Piano d'azione per l'adattamento elaborati dal Consiglio federale mirano a garantire che la Svizzera possa affrontare gli effetti del riscaldamento. Una riduzione massiccia dei gas serra rimane comunque l'unica soluzione a lungo termine.

Esempi innovativi

Come ridurre le emissioni di CO2: 10 esempi innovativi

Diverse imprese svizzere, processi e tecnologie contribuiscono con successo a ridurre le emissioni di CO2. In questa pagina sono presentati alcuni esempi per ciascuno dei tre ambiti menzionati.

Consigli quotidiani per tutti

Non è soltanto l’economia ad aver bisogno a livello globale di persone intelligenti per rendere più ecocompatibili prodotti e servizi. Ce ne vogliono infatti anche dal lato degli acquirenti. Il cambiamento climatico attorno al globo avviene con il contributo dell’umanità intera che ne subisce le conseguenze. Che gli appartamenti troppo riscaldati, le luci inutilmente accese, i viaggi in macchina e in aereo si ripercuotano sul clima è nel frattempo un fatto probabilmente noto a molti. Tutti dovrebbero tuttavia aver capito, soprattutto in Svizzera, che anche i generi alimentari, la cui produzione e trasporto implicano un elevato consumo energetico, contribuiscono al cambiamento climatico. Spetta dunque a noi prestare attenzione alle conseguenze che le nostre decisioni che prendiamo in quanto consumatori hanno sul clima e, di riflesso, indurre i produttori ad aumentare la protezione del clima.

Piccole modifiche intelligenti del nostro comportamento consentono di ottenere risultati notevoli nell’ambito della vita quotidiana, senza che vi siano conseguenze dolorose. Ecco alcuni esempi:

Suggerimenti per la vita quotidiana

26.11.2014 - Come vivere e abitare nel rispetto del clima? Come ridurre le proprie emissioni di CO2? Nella vita di tutti i giorni ognuno di noi può fare la sua parte.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 12.12.2015

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/clima/dossier/conferenza-parigi-cop21-clima.html