Clima: Dossier

24. Conferenza sul clima COP24 a Katowice (PL)

15.12.2018 - La 24a Conferenza sul clima a Katowice, in Polonia, si è conclusa il 15 dicembre. La Conferenza ha adottato 20 decisioni e direttive che specificano l’attuazione dell’accordo di Parigi sul clima. Secondo la delegazione svizzera queste disposizioni sono sufficienti per garantire la trasparenza necessaria ai fini dell’attuazione efficace dell’Accordo di Parigi sul clima.

Più energia rinnovabile, veicoli più efficienti: La politica climatica sta cambiando la Svizzera

22.11.2018 – La Svizzera si è impegnata a ridurre le emissioni di gas serra del 50 per cento entro il 2030 rispetto all’anno di riferimento 1990. Più energia rinnovabile, veicoli più efficienti, pompe di calore al posto di riscaldamenti a olio: Grazie alla politica climatica attuata congiuntamente da Confederazione e Cantoni, dal 1990 sono cambiate molte cose nei settori dell’edilizia, dei trasporti e dell’industria. Di seguito è riportata una breve panoramica dei progressi compiuti.

23a Conferenza sul clima (COP23) a Bonn

18.11.2017 - Nell'ambito della Conferenza presieduta dalle Isole Figi, gli Stati hanno espresso il loro impegno a favore del clima e dell'Accordo di Parigi. Inoltre hanno trovato un accordo sui documenti di base che riassumono le diverse posizioni su tutti i punti da negoziare per elaborare le regole di attuazione dell'accordo. Dette regole dovrebbero essere adottate nel 2018 nel corso della prossima Conferenza per il clima.

Riscaldamento climatico: l’instabilità del permafrost provoca frane più frequenti

31.08.2017 -In Svizzera gli effetti del riscaldamento climatico si fanno sentire: i ghiacciai si sciolgono, i periodi di siccità e di canicola sono più frequenti e la stabilità del permafrost diminuisce. Recentemente nelle Alpi vi sono stati diversi crolli di roccia e frane. Dal Pizzo Cengalo, in Val Bregaglia nei Grigioni, sono precipitati a valle diversi milioni di metri cubi di roccia. Un’immensa colata detritica ha in seguito investito il paese di Bondo. Presso il ghiacciaio dell’Aletsch il Moosfluh sta scivolando e disgregandosi. Acquisiscono sempre più importanza le misure di adattamento ai cambiamenti climatici.

Webzine «ambiente» 3/2017 - Adattarsi al cambiamento climatico

28.08.2017 - Dossier: Risiken und Chancen im Klima der Zukunft > Hitze in den Städten > Wasserknappheit > Gemeinde Guttannen: Leben mit Naturgefahren
Weitere Themen: Die alten Lasten im Griff > Neue Karte für die Hochwasserprävention > Wenn der Lärm im Stadion nervt > Freiwillige auf Pflanzensuche > Bahn 2000 im Artencheck

Monitoraggio satellitare dello scivolamento al Moosfluh presso il ghiacciaio dell’Aletsch

26.07.2017 - Il monitoraggio degli scivolamenti permette di allertare in tempo la popolazione e di garantirne la protezione. A questo fine, l’UFAM impiega tecniche moderne: grazie ai dati provenienti da radar satellitari, è stato possibile rilevare tempestivamente i movimenti al Moosfluh nella regione dell’Aletsch. Le autorità hanno anche chiuso i sentieri a rischio e ne hanno creato di nuovi.

22a Conferenza dell’ONU sul clima a Marrakech

19.11.2016 - A Marrakesh si è conclusa il 19 novembre 2016 la 22a Conferenza delle Nazioni Unite sul clima. I negoziati si sono concentrati sulle modalità di attuazione dell’Accordo sul clima, adottato a Parigi. Dal processo negoziale è emerso che non tutti i Paesi fissano le stesse priorità, sia per quanto riguarda gli obiettivi da raggiungere nei singoli ambiti, sia per la rapidità nel trovare soluzioni.

Avvio della procedura di consultazione per la futura politica climatica della Svizzera

Di qui al 2030 il Consiglio federale intende dimezzare, rispetto al 1990, le emissioni di gas serra della Svizzera, contribuendo così al raggiungimento dell’obiettivo, concordato a livello internazionale, di contenere il riscaldamento globale ben al di sotto di 2 gradi. Nella seduta del 31 agosto il Governo ha avviato la procedura di consultazione concernente tre progetti: l’approvazione dell’Accordo di Parigi sul clima, la revisione totale della legge sul CO2, volta a tradurre in norme legislative gli obiettivi e i provvedimenti, nonché l’accordo con l’Unione europea sul collegamento dei sistemi di scambio di quote di emissioni.

Conferenza di Parigi COP21 sul clima: adottato l’accordo sulla politica climatica internazionale

I rappresentanti dei 195 Paesi riuniti a Parigi per la 21a Conferenza sul clima hanno adottato il 12.12.2015 un accordo vincolante che impegna tutti gli Stati e il cui obiettivo è limitare a meno di due gradi l’aumento della temperatura globale.

Riscaldamento climatico: In Ticino come ai Tropici

26.08.2015 - Il riscaldamento climatico non è privo di conseguenze per la salute: le zanzare proliferano trasmettendo malattie infettive, la stagione dei pollini si allunga facendo aumentare i casi di allergia e i periodi di canicola sempre più frequenti mettono alla prova persone vulnerabili e bambini in tenera età. Il Ticino, il Cantone più a sud della Svizzera, è anche quello più duramente colpito.

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/clima/dossier.html