Pericoli naturali: Ricerca e formazione

La Svizzera si trova di fronte a nuove sfide perché il cambiamento climatico, lo sviluppo degli insediamenti e la crescente densità di utilizzo del territorio aumentano i rischi di pericoli naturali. Per essere adattabili, i cambiamenti e gli sviluppi devono essere registrati in una fase iniziale.

Bergsturz im Dorf Bondo (GR), 12. September 2017
Frana nel villaggio di Bondo (GR), 12 settembre 2017
© Keystone, G. Ehrenzeller

La ricerca sulla sequenza e l'impatto dei processi di pericolo, l'effetto delle misure e, in particolare, l'impatto sociale ed economico degli eventi naturali chiude le lacune identificate. La ricerca orientata alla pratica e all'implementazione hanno lo scopo di migliorare ulteriormente la gestione dei pericoli naturali, tenendo conto degli aspetti ambientali, del cambiamento climatico e della densificazione degli insediamenti. Inoltre, sorgono questioni nell'area dell'uso del territorio basato sul rischio, della percezione del rischio e della comunicazione, riguardo agli aspetti legali e all'identificazione precoce delle opportunità e dei rischi per migliorare la prevenzione dei pericoli.

Argomenti di ricerca prioritari 2021-2024 (pericoli naturali gravitazionali)

  1. Conoscenza completa dei pericoli e dei rischi
    1.1 Elaborazione le conoscenze di base mancanti (ad esempio erosione laterale dei corpi idrici, colate di detriti sui pendii, caduta massi, valanghe di neve scorrevole, tsunami, interazioni con il cambiamento climatico)
    1.2 Sviluppo di metodi per registrare i processi di pericolo, i danni indiretti, il trasporto solido e alluvionale e per stimare futuri pericoli naturali ed eventi estremi come risultato del cambiamento climatico
    1.3 Sviluppo di una metodologia per le panoramiche di rischio a diverse scale spaziali
    1.4 Indagine sull'influenza del cambiamento climatico sul panorama dei rischi in Svizzera e analisi di combinazioni e catene di diversi processi con conseguenze inaspettate
    1.5 Sviluppo di principi di base per quantificare la vulnerabilità e i rischi per i sistemi infrastrutturali in caso di terremoti e pericoli naturali gravitazionali

  2. Rilevare gli eventi durante la fase iniziale
    2.1 Indagine sulle soglie di precipitazione e analisi approfondita della disposizione ai processi di pendenza
    2.2 Miglioramento delle statistiche dei valori estremi
    2.3 Miglioramento delle previsioni e dell'individuazione precoce dei pericoli naturali

  3. Pianificazione delle misure in modo integrale e sovraccaricabile
    3.1 Sviluppo di metodi per la valutazione delle opzioni di azione nella gestione integrale del rischio
    3.2 Sviluppo di nuovi strumenti per un uso del suolo basato sul rischio e la loro applicazione pratica nella pianificazione territoriale
    3.3 Analisi degli aspetti ecologici nell'implementazione delle misure di protezione; problemi della foresta e della fauna selvatica in relazione alla funzione protettiva del bosco
    3.4 Sviluppo di metodi per valutare le strutture di protezione esistenti e i sistemi di protezione robusti; sviluppo di modelli per gli impatti dinamici

  4. Dialogo sui rischi e impatti sociali
    4.1 Indagine sulla componente sociologica nella percezione e comunicazione del rischio, ricerca sull'accettazione delle misure
    4.2 Analisi costi-benefici delle misure nella gestione integrale del rischio e sviluppo di metodi per quantificare i danni economici indiretti dopo terremoti e pericoli naturali gravitazionali
    4.3 Integrazione dei fattori organizzativi e umani nell'identificazione e valutazione del rischio

Educazione continua

Un ruolo importante nella formazione continua degli esperti nella gestione dei pericoli naturali è svolto dagli Esperti in Pericoli Naturali (FAN) e dalla Commissione per la protezione dalle inondazioni (KOHS) dell'Associazione svizzera per la gestione delle acque. Offrono regolarmente conferenze e corsi di perfezionamento su argomenti specialistici attuali.

L'UFAM sostiene lo sviluppo e la realizzazione di corsi di formazione in collaborazione con i responsabili della formazione delle associazioni professionali e degli istituti di formazione.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 29.06.2021

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/pericoli-naturali/info-specialisti/misure/ricerca-e-formazione.html