GHS: sistema mondiale armonizzato di classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche

Il GHS è un regolamento internazionale per la classificazione, l'etichettatura e l'imballaggio di sostanze chimiche che deve essere integrato nel diritto nazionale. In Svizzera, l'attuazione avviene in più fasi mediante modifica delle ordinanze vigenti. Dal 20 gennaio 2009 i prodotti chimici a impiego industriale e professionale possono essere classificati ed etichettati secondo il sistema GHS.

Nel quadro della Conferenza delle Nazioni Unite su Ambiente e Sviluppo, tenutasi a  Rio de Janeiro nel 1992, è stato deciso di sviluppare un sistema mondiale armonizzato di classificazione delle sostanze chimiche [Globally Harmonized System of Classification and Labelling of Chemicals GHS)]. Il GHS contempla:

  • criteri per la classificazione e l'etichettatura di sostanze e composti chimici; 
  • elementi atti a comunicare i pericoli derivanti da sostanze e composti chimici. 

Nel 2002, nell'ambito del vertice delle Nazioni Unite di Johannesburg, è stato raccomandato di integrare il sistema GHS nel diritto nazionale o regionale entro il 2008.

L'Unione europea ha attuato il GHS con il regolamento CLP 

L'Unione europea ha decretato l'entrata in vigore al 20 gennaio 2009 del GHS con il regolamento  (CE) n. 1272/2008 relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele, noto anche come regolamento CLP (acronimo dei termini inglesi classification, labelling and packaging).

In base al regolamento CLP, i fabbricanti, gli importatori e i consumatori a valle sono tenuti a classificare, e i fornitori a contrassegnare e imballare secondo le nuove regole le sostanze e i composti chimici commercializzati.

Stato dell'adattamento del diritto svizzero al GHS 

Con la modifica del'ordinanza sui prodotti chimici (OPChim), il Consiglio federale ha fatto un primo passo verso l'introduzione del sistema GHS in Svizzera. Dal 1° febbraio 2009, i prodotti chimici (sostanze e preparati) possono essere commercializzati in Svizzera per un impiego industriale e professionale se sono stati classificati, etichettati e imballati secondo il regolamento CLP. In tal modo, la Svizzera evitare gli ostacoli commerciali nel traffico transfrontaliero di prodotti chimici mantenendo al contempo un elevato grado di protezione nell'utilizzazione dei prodotti chimici.

Quale base decisionale per l'introduzione del GHS in Svizzera, l'UFAM ha effettuato una valutazione del suo impatto sull'economia. Tale valutazione perseguiva lo scopo di chiarire gli effetti dell'introduzione del GHS sull'economia svizzera. I risultati dimostrano che tale introduzione, i cui contenuti e la tempistica sono stati armonizzati con l'Unione europea, comporterebbe meno costi. Rispetto ai costi per la gestione dei prodotti chimici, i costi di adeguamento unici e ripartiti su più anni risultano sostenibili per le aziende.

A lungo termine, in seguito all'introduzione in tutto il mondo del sistema GHS si attendono facilitazioni nel commercio globale di prodotti chimici e un miglioramento della comunicazione relativa alle proprietà pericolose dei prodotti chimici.

GHS in Svizzera (Riassunto)

Cover GHS in Svizzera

Economia pubblica dell’introduzione del «Sistema di classificazione ed etichettatura (C&L) delle sostanze e dei preparati chimici» (GHS). 2007

Passi supplementari per la completa implementazione del sistema GHS

Dopo aver garantito in Svizzera l'accesso al mercato dei prodotti chimici etichettati e imballati secondo il sistema GHS/CLP, sono necessari adattamenti supplementari a livello di ordinanze al fine di raggiungere l'obiettivo di un'introduzione del GHS armonizzata con l'Unione europea da un punto di vista dei contenuti e della tempistica .

In particolare dovrebbe in futuro essere autorizzata la commercializzazione di prodotti chimici destinati al grande pubblico, classificati, etichettati e imballati secondo GHS/CLP e dovrebbero essere regolamentati in modo vincolante i termini transitori per l'adeguamento a GHS/CLP delle sostanze e dei preparati chimici.

Sarà infine necessario adeguare i cosiddetti obblighi successivi, ossia le disposizioni legali che si basano sulla classificazione o l'etichettatura delle sostanze o dei preparati chimici, alle disposizioni del sistema GHS/CLP. Si tratta ad esempio delle disposizioni per la consegna di prodotti chimici e gli obblighi di notifica, la regolamentazione nell'ambito della protezione degli utilizzatori (p. es. cosmetici, giocattoli) e della protezione dei lavoratori nonché i limiti quantitativi per l'analisi dei rischi nel settore della prevenzione contro gli incidenti rilevanti.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 28.03.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/prodotti-chimici/info-specialisti/affari-internazionali--prodotti-chimici/ghs--sistema-mondiale-armonizzato-di-classificazione-ed-etichett.html