Traffico transfrontaliero di rifiuti (valido per il Principato del Liechtenstein e la Svizzera)

Il traffico transfrontaliero di rifiuti è disciplinato dalla Convenzione di Basilea e dalla Decisione del Consiglio dell’OCSE. Poiché la Svizzera ha ratificato la Convenzione di Basilea ed è membro dell’OCSE, le relative disposizioni valgono anche per la Svizzera. 

La presente comunicazione è destinata agli esportatori e agli importatori di rifiuti e descrive le disposizioni internazionali e nazionali concernenti il traffico transfrontaliero di rifiuti. Il testo concretizza concetti giuridici indeterminati e spiega in particolare i presupposti e la procedura per l’autorizzazione d’esportazione e l’approvazione per l’importazione.

Traffico transfrontaliero di rifiuti

UV-1702-i

Comunicazione dell’UFAM ai richiedenti. 2017


Modifiche alla Convenzione di Basilea sui rifiuti di plastica

Il 10 maggio 2019 sono stati adottati nella Convenzione di Basilea gli emendamenti relativi al movimento transfrontaliero dei rifiuti di plastica. Tali modifiche entreranno in vigore il 1° gennaio 2021. In questo documento troverete le conseguenze sulle esportazioni e le importazioni di rifiuti di plastica:


A quali condizioni è possibile esportare come merce d'occasione beni di consumo usati?

Gli oggetti e gli apparecchi usati non sono considerati rifiuti se sono ancora funzionanti, se sono imballato sufficientemente e se sono utilizzati conformemente allo scopo previsto in origine. Tali oggetti o apparecchi possono essere esportati con i necessari documenti doganali e non contengono sostanze pericolose.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 21.10.2021

Inizio pagina

Pubblicazioni

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/rifiuti/info-specialisti/politica-dei-rifiuti-e-provvedimenti/traffico-transfrontaliero-di-rifiuti--valido-per-il-principato-d.html