Indicatore acque

COV nelle acque sotterranee

I composti organici volatili (COV) sono sovente utilizzati anche come solventi, refrigeranti o materie prime nell’industria e nell’artigianato. Sono inoltre presenti nei carburanti. Dette sostanze possono finire nelle acque sotterranee in seguito a una manipolazione errata in sede di produzione, trasporto o conservazione come pure in caso di utilizzo e smaltimento non conforme. Soprattutto gli idrocarburi alogenati facilmente volatili (VOX) provenienti da siti contaminati possono inquinare le acque sotterranee.

Le acque sotterranee sono la principale riserva di acqua potabile e forniscono oltre l’80 per cento dell’acqua potabile della Svizzera.

Valutazione dello stato
scadente scadente
Valutazione della tendenza
nessuna valutazione possibile nessuna valutazione possibile
VOX
Idrocarburi alogenati volatili nelle acque sotterranee (2017) e siti industriali inquinati da idrocarburi clorurati. Valore massimo per stazione di misurazione NAQUA.

Fonte: Osservazione nazionale delle acque sotterrannee NAQUA
Commento

Il 5 per cento circa delle stazioni di misurazione NAQUA rileva concentrazioni di composti organici volatili superiori alle esigenze espresse in valori numerici di 1 µg/l secondo l’ordinanza sulla protezione delle acque (OPAc), relativi agli idrocarburi alogenati facilmente volatili e agli idrocarburi aromatici monociclici. Di regola, tali concentrazioni sono più elevate nelle zone insediative, dove le esigenze espresse in valori numerici sancite dall’OPAc sono superate presso il 15-20 per cento delle stazioni di misurazione. Problematici sono soprattutto gli idrocarburi alogenati volatili, alla base di quasi tutti i superamenti delle esigenze numeriche dell’OPAc.

Per ridurre l’inquinamento delle acque sotterranee, in particolare da idrocarburi alogenati facilmente volatili, i siti contaminati vengono rilevati in modo sistematico e risanati se rappresentano un rischio per le acque sotterranee.

Raffronto internazionale

Date le condizioni quadro differenti, gli indicatori statistici non sono direttamente comparabili a livello internazionale.

Metodo

La concentrazione di composti organici volatili nelle acque sotterranee svizzere viene rilevata a livello nazionale nell’ambito dell’Osservazione nazionale delle acque sotterranee NAQUA. La rete di NAQUA, che comprende 545 stazioni di misurazione, è gestita dall’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) in stretta collaborazione con i servizi cantonali. Il monitoraggio a lungo termine di NAQUA prevede di analizzare una quarantina di composti organici volatili. L’analisi statistica si basa sul valore massimo annuo per stazione di misurazione.

 
Ultimo aggiornamento: 22.07.2020

Ulteriori informazioni

Link

inidkatoren_hirun

Indicatori

Ricerca ed elenco di tutti gli indicatori

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-wasser/wasser--daten--indikatoren-und-karten/wasser--indikatoren/indikator-wasser.pt.html/aHR0cHM6Ly93d3cuaW5kaWthdG9yZW4uYWRtaW4uY2gvUHVibG/ljL0FlbURldGFpbD9pbmQ9V1MwNDcmbG5nPWl0JlN1Ymo9Tg==.html