IG GMO

Il Gruppo d'interesse EPA-ENCA sugli organismi geneticamente modificati (OGM) risponde a domande chiave sull'impatto ambientale degli OGM. L'obiettivo è quello di dare maggior peso alle preoccupazioni ambientali nelle procedure di autorizzazione, nella valutazione del rischio ambientale e nel monitoraggio degli OGM. Dal 2010, sotto la guida dell'UFAM, il gruppo di stakeholder ha prodotto una serie di documenti sulla valutazione del rischio ambientale e sul monitoraggio ambientale degli OGM.

Il Joint EPA ENCA Interest Group on Genetically Modified Organisms (IG OGM) promuove lo scambio di informazioni e di esperienze sulla valutazione dei rischi ambientali e sul monitoraggio degli organismi geneticamente modificati (OGM) tra la reti EPA* e ENCA**. L’obiettivo generale del mandato dell’IG OGM è quello di sviluppare punti di vista e posizioni congiunte e consolidate delle reti EPA ed ENCA, al fine di aggiungere ulteriore enfasi agli aspetti ambientali nel corso delle procedure di omologazione di OGM, della valutazione dei rischi ambientali e dei programmi di monitoraggio ambientale.

L’IG OGM è costituito da membri di agenzie per la protezione dell’ambiente e agenzie o istituzioni per la conservazione della natura con competenza ed esperienza in materia di valutazione dei rischi ambientali e di monitoraggio. La partecipazione è volontaria. Tenuto conto del carattere informale del gruppo e non essendo direttamente coinvolto nelle procedure di omologazione, l’IG OGM è nella posizione ideale per individuare e delineare questioni essenziali riguardanti l’impatto degli OGM sull’ambiente e le conseguenti interazioni. Inoltre, l’IG OGM si rivolge regolarmente agli enti dell’UE per esprimere le proprie preoccupazioni riguardo all’impatto degli OGM sull’ambiente e sollecitare discussioni sull’argomento. Pertanto, il lavoro del gruppo contribuisce in modo significativo a porre maggiore riguardo alla tutela dell’ambiente nei processi di omologazione degli OGM.

Nel maggio 2009, a Locarno, la riunione plenaria dell’EPA ha approvato l’istituzione del gruppo d’interesse congiunto EPA ENCA sugli organismi geneticamente modificati (IG OGM), il quale ha tenuto la sua prima riunione a Berna nel settembre 2009. Dopo la separazione della rete ENCA dalla rete EPA, i membri dell’ENCA si sono uniti all’IG OGM; da qui il suo attuale nome «Joint EPA-ENCA Interest Group on Risk Assessment and Monitoring of GMOs» (IG GMO). Dal 2010 il gruppo ha elaborato diversi documenti relativi alla valutazione dei rischi ambientali e al monitoraggio degli OGM, che sono stati accolti favorevolmente e sostenuti sia dall’EPA che dall’ENCA.

* Network of the Heads of Environmental Protection / Rete dei capi delle agenzie nazionali di protezione ambientale in Europa. La rete EPA è un gruppo informale dei direttori delle agenzie nazionali per la protezione dell'ambiente e di organizzazioni analoghe di tutta Europa.


** The European Nature Conservation Agency Heads Network / Rete dei capi dell’Agenzia europea per la conservazione della natura. La rete ENCA è un gruppo di attori provenienti dall'Europa e da altri paesi con esperienza nel campo della protezione della natura e della politica di conservazione della natura.

Link ai siti di EPA e ENCA:

Relazione di attività 2010-2016:

Programma attuale di lavoro:

Pubblicazioni dell’IG OGM:

Contatto
Ultima modifica 04.05.2020

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/biotecnologia/info-specialisti/ig-gmo.html