Raccomandazioni per un uso più efficiente delle risorse

Berna, 14.11.2016 - Le chiavi per un uso più efficiente delle risorse naturali sono collaborare, innovare e concentrarsi sull’essenziale. Questa è la conclusione cui è giunto il gruppo «Dialogo sull’economia verde» istituito dall’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM). I risultati sono stati presentati in data odierna con il titolo «GO FOR IMPACT» nel quadro del Swiss Green Economy Symposium.

Su invito dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), rappresentanti del mondo dell'economia, della scienza, della società e del settore pubblico hanno esaminato per un anno la questione di un'economia e di un consumo rispettosi delle risorse che tengano conto anche del potenziale economico. Il gruppo «Dialogo sull'economia verde» ha elaborato le proprie riflessioni in base alla legislazione vigente in materia di protezione dell'ambiente e orientandosi al principio della volontarietà per rispettare la volontà politica del Parlamento e del popolo.

I risultati del gruppo sono riassunti sotto il titolo «GO FOR IMPACT», un modello concettuale e un impulso per un'economia sostenibile orientata agli obiettivi internazionali per uno sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDG).

Le conclusioni principali di GO FOR IMPACT sono:

  • la Svizzera passerà in modo più rapido ed efficace a un'economia e a un consumo rispettosi delle risorse se l'economia, la scienza, la società e il settore pubblico collaborano. Numerose aziende cercano sempre più di collaborare con fornitori, concorrenti e clienti ma anche con le autorità e gli attori della società civile. Si tratta di un potenziale che va sfruttato ulteriormente.
  • L'uso più efficiente delle risorse è al contempo una sfida e un'opportunità in quanto sprona a innovsare sia nell'economia che nella scienza. Occorre sfruttare anche le tendenze negli altri settori e il potenziale di risparmio delle risorse, quali la digitalizzazione o la «sharing economy».
  • Con un'economia e un consumo rispettosi delle risorse, la Svizzera intende fornire un contributo per far fronte alla sfida globale di rispettare i limiti del Pianeta. In tal senso occorre investire laddove l'economia svizzera può ottenere i risultati maggiori.
Fattori di accelerazione

La transizione deve essere rapida e dinamica. Il gruppo ha identificato diversi fattori che possono fungere da acceleratori, fra cui un'ottica previdente, flussi finanziari adeguati, la sensibilizzazione degli attori e della popolazione e uno spazio sufficiente per sviluppare modelli innovativi e sperimentare soluzioni. Occorrono artefici del cambiamento ambiziosi che portino avanti idee con forza di persuasione.

Il gruppo ha concluso la propria attività con la presentazione dei risultati. L'UFAM integrerà queste raccomandazioni nel dialogo con l'economia, la scienza e la società.


Indirizzo cui rivolgere domande

Sezione Media
Telefono: +41 58 462 90 00
E-mail: mediendienst@bafu.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale dell'ambiente UFAM
http://www.bafu.admin.ch/it

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/economia-consumo/comunicati.msg-id-64495.html