Politica della biodiversità

L’economia e la società traggono vantaggio dalla ricchezza della biodiversità e dai suoi servizi ecosistemici. Per questo motivo, la Costituzione federale obbliga la Confederazione e i Cantoni a impegnarsi insieme per conservare in modo duraturo le basi naturali della vita. L’UFAM accompagna l’attuazione e l’ulteriore sviluppo di una politica della biodiversità coerente.

Una ricca diversità biologica non è un lusso, ma il fondamento di ogni esistenza – quindi anche per noi esseri umani. Con l’adesione alla Convenzione sulla diversità biologica (CBD) la Svizzera è impegnata sin dal 1992 nella salvaguardia e nella promozione a lungo termine della biodiversità. A livello nazionale è la Strategia Biodiversità Svizzera (2012) a formulare gli obiettivi del Consiglio federale in tal senso:

  • La biodiversità è ricca e capace di reagire ai cambiamenti.
  • La biodiversità e i suoi servizi ecosistemici devono essere salvaguardati a lungo termine.

Piano d’azione Strategia Biodiversità Svizzera

Il piano d’azione Strategia Biodiversità Svizzera (2017) sostiene l’attuazione della strategia con progetti pilota e misure immediate e sinergiche. La concezione «Paesaggio svizzero» aggiornata (2020) concretizza gli obiettivi d’incidenza territoriale per le autorità.

Con la strategia «Adattamento ai cambiamenti climatici» il Consiglio federale tiene conto anche degli impatti dei cambiamenti climatici sulla biodiversità, formulando al suo interno misure intersettoriali.

Basi legali

La Costituzione federale (Cost.) prevede che la Svizzera si adoperi per una costante salvaguardia delle basi vitali naturali e che non sfrutti la natura più di quanto essa non sia in grado di rinnovarsi. Vari atti normativi sono determinanti per la protezione e la salvaguardia della biodiversità, in particolare la legge sulla protezione della natura e del paesaggio (LPN), la legge sulla caccia (LCP), la legge federale sulla pesca (LFSP), la legge sulla pianificazione del territorio (LPT), la legge sul Parco nazionale, la legge sull’agricoltura (LAgr), la legge sulla protezione delle acque (LPAc) e la legge forestale (LFo).

Accordi programmatici nel settore ambientale

Uno strumento fondamentale per l’attuazione congiunta della politica in materia di biodiversità sono gli accordi programmatici nel settore ambientale tra la Confederazione e i Cantoni. Una volta formulati gli obiettivi strategici da parte della Confederazione, quest’ultima stabilisce ogni quattro anni, in stretta collaborazione con i Cantoni, le misure con cui raggiungere gli obiettivi e quali sussidi ricevano ai fini dell’esecuzione. L’UFAM  assiste i Cantoni con appositi ausili operativi.

Realizzazione di un’infrastruttura ecologica

La biodiversità necessita di spazio. A tal fine la Confederazione può, ad esempio, designare biotopi d’importanza nazionale. Essa si è inoltre impegnata a continuare a sviluppare un’«infrastruttura ecologica», capace di offrire alla natura una rete di zone centrali (aree di valore ecologico) collegate tra loro in maniera funzionale attraverso aree di interconnessione. L’infrastruttura ecologica è necessaria per la sopravvivenza delle specie: essa tiene conto delle esigenze di sviluppo e mobilità delle specie all’interno dei loro areali di distribuzione anche in caso di mutamento delle condizioni generali, dovuto ad esempio ai cambiamenti climatici.

Altre attività d’esecuzione

In ogni iniziativa pianificata, realizzata e finanziata dalla Confederazione, quest’ultima è tenuta – ai sensi della legge sulla protezione della natura e del paesaggio (LPN) – a verificare che gli aspetti della natura e del paesaggio siano sufficientemente considerati.

Collaborazione internazionale

La protezione delle specie e degli habitat e l’utilizzo sostenibile delle risorse naturali sono un impegno di portata globale. I modelli di produzione e consumo dell’economia e della società del nostro Paese, tuttavia, sono causa regolarmente di un superamento dei limiti di sopportabilità del pianeta. La Svizzera ha dunque un impegno da assolvere anche a livello internazionale, per cui aderisce a varie convenzioni globali e regionali.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 04.12.2023

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-biodiversitaet/biodiversitaet--fachinformationen/biodiversitaetspolitik.html