Smaltimento delle acque di scarico delle vie di comunicazione

In caso di forti piogge, dalle vie di comunicazione molto trafficate possono defluire quantità considerevoli di sostanze inquinanti, che finiscono poi nelle acque sotterranee o in quelle superficiali. L'eliminazione di queste acque di scarico è regolamentata dalla legge.

Secondo la legge federale sulla protezione delle acque, le acque di scarico inquinate devono essere trattate, mentre quelle non inquinate se possibile devono essere eliminate mediante infiltrazione. Nel caso delle acque meteoriche che defluiscono dalle vie di comunicazione e dalle aree di circolazione, occorre stabilire quando sono da considerarsi acque inquinate e come possono essere eliminate.

La qualità delle acque meteoriche che defluiscono dalle aree di circolazione (strade, vie e luoghi trafficati, ma anche tracciati ferroviari, piste aeroportuali e vie di rullaggio) è influenzata da diversi fattori, tra cui:

  • la densità del traffico;
  • le condizioni climatiche;
  • la topografia;
  • la qualità del corpo d'acqua ricettore (emissario).

Quale primo aiuto all'esecuzione in questo ambito, nel 2002 l'UFAM ha pubblicato le istruzioni «Protezione delle acque nello smaltimento delle acque di scarico delle vie di comunicazione». Dopo oltre 10 anni di esperienza con dette istruzioni, è giunto il momento di apportare determinate modifiche alle stesse. Di principio l'esecuzione della legge sulla protezione delle acque è di competenza dei Cantoni, mentre i servizi della Confederazione corrispondenti assumono incarichi federali inerenti le strade nazionali e gli impianti ferroviari. Per questo motivo le nuove direttive emanate in questi ambiti sono state elaborate dall'UFAM in collaborazione con gli Uffici federali delle strade (USTRA) e dei trasporti (UFT).

Attualmente si prevede di integrare gli ambiti restanti delle istruzioni dell'UFAM «Protezione delle acque nello smaltimento delle acque di scarico delle vie di comunicazione» nella nuova direttiva armonizzata dell'Associazione svizzera dei professionisti della protezione delle acque (VSA), che mira a disciplinare la gestione delle acque meteoriche in modo conforme ai tempi.

Smaltimento delle acque di scarico di carreggiata

Le acque di scarico che defluiscono da strade molto trafficate contengono sostanze inquinanti derivanti dall'usura di freni, pneumatici e carreggiate. Per garantire la protezione delle acque occorre eliminare in modo accurato dette acque di scarico. Se il tracciato e le caratteristiche del terreno lo consentono, la soluzione migliore dal punto di vista dell'ambiente, della pianificazione del territorio e dell'economicità è data dallo smaltimento mediante infiltrazione in scarpate. Se ciò non fosse possibile, le acque di scarico inquinate provenienti dalle strade devono essere smaltite in impianti per il trattamento delle acque di carreggiata.

Detti impianti entrano tuttavia in conflitto con altri interessi, poiché sono spesso costruiti al di fuori dei tracciati. La direttiva dell'USTRA «Trattamento delle acque di scarico sulle Strade Nazionali» illustra fra l'altro il processo di pianificazione ottimale per la costruzione di impianti per il trattamento delle acque di carreggiata. Detta direttiva si basa sulle istruzioni dell'UFAM «Protezione delle acque nello smaltimento delle acque di scarico delle vie di comunicazione», mira a promuovere una prassi uniforme, precisa i presupposti in materia di ritenzione, trattamento e infiltrazione delle acque di scarico di carreggiata, come pure la procedura di valutazione della proporzionalità, e illustra le procedure di trattamento attualmente in uso.

Smaltimento delle acque di scarico di linee ferroviarie

Per ragioni di sicurezza occorre monitorare lo smaltimento delle acque di scarico provenienti da impianti ferroviari. Dette acque devono essere eliminate tenendo conto degli obiettivi di protezione previsti per le acque e il suolo. L'UFT e l'UFAM hanno definito nuovi criteri di valutazione in vista della classificazione delle acque di scarico inquinate da linee ferroviarie. Ciò ha portato all'elaborazione di una direttiva specifica sullo smaltimento delle acque di scarico di linee ferroviarie, che è stata completata con direttive sullo smaltimento delle acque di scarico di altri impianti ferroviari.

L'impiego di lubrificanti ed erbicidi rende potenzialmente pericolose per le acque anche le linee ferroviarie. Per ragioni di sicurezza occorre dunque monitorare anche lo smaltimento delle acque di scarico di impianti ferroviari. Dette acque devono essere eliminate tenendo conto degli obiettivi di protezione previsti per le acque e il suolo. Nel quadro di una direttiva, l'UFAM e l'UFT hanno definito nuovi criteri di valutazione in vista della classificazione delle acque di scarico inquinate da linee ferroviarie. Nell'ambito della verifica di progetti per il rinnovo, la modifica e l'installazione di binari, occorre chiedersi se il progetto in questione rappresenti una modifica sostanziale alla situazione attuale. L'UFAM e l'UFT, in collaborazione con il gruppo di lavoro «Protezione delle acque», hanno elaborato un aiuto all'esecuzione che fornisce alle autorità esecutive competenti i criteri di valutazione corrispondenti.

Il progetto dell'UFAM «Protezione delle acque presso impianti ferroviari» ha consentito di rilevare le sostanze inquinanti presenti nelle acque di scarico di linee ferroviarie. Da ciò è risultato, fra l'altro, che le acque di scarico delle linee ferroviarie di norma sono molto meno inquinate rispetto a quelle delle strade principali e nazionali.

Ricerca orientata all'applicazione

L'Unione dei professionisti svizzeri della strada (VSS) si occupa della ricerca e della normalizzazione in materia di strade e trasporti. I progetti di ricerca commissionati dalla VSS consentono di sviluppare e ampliare conoscenze specifiche orientate all'applicazione in materia di strade e trasporti. La VSS ha divulgato diverse pubblicazioni incentrate sullo smaltimento delle acque di scarico di strade, aerodromi e parcheggi.

Ulteriori informazioni

Documenti

Untersuchung von Gleisabwasser: (PDF, 1 MB, 01.02.2012)Schlussbericht – Orientierende Beprobung, Abflusscharakterisierung und Messkampagne an ausgewählten Standorten. BMG 2011.

Contatto
Ultima modifica 26.10.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/acque/info-specialisti/misure-per-la-protezione-delle-acque/depurazione-delle-acque-di-scarico/smaltimento-delle-acque-di-scarico-delle-vie-di-comunicazione.html